Tree man syndrome: la prima donna albero è una bambina bangladese

Giulia Vola

Sahana Khatun potrebbe essere la prima donna albero della storia: la bambina bangladese è stata ricoverata nello stesso ospedale che ha da poco dimesso Abul Bajandar, l'uomo albero noto alla cronaca. 

 


Si chiama Sahana Khatun, ha 10 anni, è bangladese e potrebbe essere la prima donna albero al mondo. Una sindrome rarissima - si contano solo 4 casi e tutti hanno colpito uomini - che la medicina chiama Epidermodisplasia verruciforme (in inglese Tree Man Syndrome) e ricopre la pelle di escrescenze squamose del tutto simili alla corteccia di un albero.

La dottoressa Lal Samanta Sen, primaria del reparto di chirurgia plastica al Dhaka Medical College Hospital dove la piccola è stata ricoverata, è quasi certa della sua diagnosi. E c’è da crederle dal momento che ha da poco dimesso Abul Bajandar, il 30enne che nell’ultimo anno ha subito (a spese dell’ospedale) 16 operazioni per rimuovere i 5 chili di corteccia che avevano ricoperto mani e piedi. Ora sta bene, ha finalmente potuto abbracciare sua figlia e il suo caso ha fatto letteratura: “Il trattamento su Abul è stato una pietra miliare nella storia della scienza medica”, dichiarava la dottoressa pochi giorni prima che nel suo reparto arrivasse la piccola Sahana.

Originaria di un paese rurale del nord del Bangladesh, Sahana ha manifestato i primi segni circa quattro mesi fa. In breve la situazione è peggiorata e il padre ha deciso di portarla nella capitale. "Siamo molto poveri - ha dichiarato ai media l’uomo. -. Mia figlia ha perso la madre quando aveva solo sei anni. Spero davvero che i medici possano rimuovere le cortecce dalla faccia della mia bella figlia”. E, soprattutto, che anche per la prima donna albero decidano di farlo a loro spese.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.