Aleppo Day: una coperta per i bambini

Eleonora Chiais

Il 22 dicembre è l'Aleppo Day, la giornata promossa dall'Unicef per comunicare vicinanza ai bambini colpiti dalla guerra.

Una coperta appesa al balcone per mostrare vicinanza ai bambini siriani: ecco l'Aleppo Day promosso dall'Unicef. © Radek Procyk/123rf

Una coperta stesa sul balcone per testimoniare la propria vicinanza ai bambini che vivono in un paese di guerra. Ecco l'Aleppo Day, la giornata promossa dall'Unicef per sensibilizzare - a pochi giorni dal Natale - sulla situazione tragica che ogni giorno vivono i bambini siriani.

L'invito dell'organizzazione si rivolge ai media e ai cittadini spronando i primi a raccontare la situazione dei più piccoli che abitano nei territori di guerra e i secondi a ritrovarsi nei luoghi pubblici o nelle loro case con una coperta simbolica per dire basta alla guerra in Siria e per chiedere che finalmente il calvario per i bambini di Aleppo si concluda.

Un calvario che - anche dopo l'inizio dell'evacuazione dalla zona Est della città - non accenna a ridimensionarsi. Nelle ultime ore, infatti, si è abbattuta sulle zone rurali che attualmente ospitano gli sfollati una forte tempesta di neve che ha aggravato le condizioni delle 26mila persone in cerca di pace tra le quali - secondo quanto riporta Save the Children - ci sarebbero anche migliaia di bambini e neonati in condizioni di estrema vulnerabilità, malnutriti e deboli, nonché spesso soli.

Per loro, quindi, ecco questa giornata. Una giornata che comunichi la vicinanza di tutti grazie al calore, simbolico, di una semplice coperta.

Per saperne di più: Chi bombarda Aleppo? Chi non si cura del massacro di bambini

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.