Famiglia Muccino: rapporti al capolinea?

Marzia_Chiriatti
Angelo e diavolo, pecora nera e uomo violento: è questo il ritratto dei due fratelli che è emerso attraverso le parole di un esasperato Silvio Muccino, che sfoga tutto il suo disappunto nel salotto domenicale di Massimo Giletti.

Silvio Muccino scoperchia il vaso di Pandora a "L'Arena" di Giletti, durante la puntata del 3 aprile.


“I panni sporchi si lavano in famiglia”, recita il vecchio adagio, ma Silvio Muccino sembra proprio deciso a non badare a questo genere di cose, anzi. Dopo otto anni di strali mediatici e non, da parte del fratello maggiore, il piccolo dei Muccino porta il conto e lo presenta a L’Arena di Giletti.

Le parole di Silvio pesano come un macigno e raccontano una versione dei fatti che inorridisce e fa riflettere al tempo stesso: “Lui (Gabriele) è una persona violenta”, rivela il regista. Lo sfogo sembra ricondursi infatti all’episodio di violenza domestica ai danni della ex moglie di Gabriele, la violinista Elena Majoni, che ha subito una perforazione del timpano in seguito ad un violento schiaffo, compromettendo per sempre la sua carriera musicale.

Ma il malessere dei Muccino junior si inscrive, a quanto pare, in una cornice famigliare già in parte dissestata, alla quale lui partecipava come pecora nera per raccogliere gli ultimi cocci rimasti di un matrimonio alla deriva, mentre il maggiore esternava un comportamento aggressivo e fuori controllo.

L’unico rimpianto di Silvio Muccino adesso è stato quello di aver reso falsa testimonianza ai pm, per scagionare il fratello dal fatto increscioso che riguardava la sua ex moglie. “E se ti chiedesse di perdonarlo?” chiede Giletti quasi per porre rimedio, nel suo piccolo, a quest’incredibile storia. Ma Silvio risponde con fermezza: "No, perché questi otto anni di vita non me li ridarà nessuno. Perdonare significa lasciare andare. Ora gli chiedo di lasciarmi andare avanti con la mia vita".

Copyright Foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.