Madeleine McCann, Scotland Yard ridimensiona le ricerche

Giulia Vola
Scotland Yard ridimensiona la ricerca della piccola Madeleine McCann, scomparsa il 3 maggio 2007: gli agenti dedicati al caso passano da 29 a 4. In 4 anni sono stati spesi oltre 10 milioni di euro. 
 
Madeleine McCann è scomparsa il 3 maggio 2007: oggi avrebbe 12 anni.
 
Madeleine McCann non si trova e Scotland Yard ridimensiona i numeri della ricerca: dai 29 poliziotti sguinzagliati da quel 3 maggio 2007 - quando la piccola Maddie, 3 anni appena, sparì nel nulla durante la vacanza in Portogallo con i genitori -, si passa a 4. D’ora in poi l’Operatione Grange si concentrerà su un "linee di indagine più focalizzate” ha fatto sapere la polizia in una conferenza. 
 
D’altra parte, negli ultimi 4 anni e mezzo il lavoro di ricerca è stato intensissimo: 40mila documenti vagliati, 1.338 dichiarazioni e 1.027 reperti raccolti, 560 piste seguite, 650 sex offenders presi in considerazione, 8.685 segnalazioni di avvistamenti di Madeleine in giro per il mondo, 200 email alla settimana e circa 7mila risposte agli appelli. Il tutto per un totale che ha superato i 10 milioni di sterline (oltre 13 milioni di euro) senza che si sia arrivati da nessuna parte: non un arresto è stato eseguito e di Maddie ancora non c’è traccia. 
 
Insomma, è ora di fare ordine, ha fatto sapere la polizia inglese che ha però voluto rassicurare la famiglia: "Abbiamo ancora linee molto precise da perseguire - ha spiegato in una conferenza il vice commissario del Met, Mark Rowley -: è per questo che manteniamo in piedi un team di agenti che lavoreranno sul caso”. Dal canto suo la famiglia della bambina bionda che tutto il mondo ha imparato ad amare e che oggi sarebbe una ragazzina di 12 anni, è consapevole dello "lavoro meticoloso e scrupoloso” portato avanti dalla polizia negli ultimi 4 anni e mezzo. 
 
"La portata e la difficoltà del loro compito non è mai stata messa in dubbio", ha fatto sapere in un comunicato la famiglia McCann. "Dal momento che la fase di revisione delle indagini è stata completata, riusciamo a comprendere appieno le ragioni per cui il team è stato ridotto. Mentre noi non sappiamo cosa sia successo a Madeleine, rimaniamo fiduciosi che lei possa ancora essere trovata grazie alle linee in corso di indagine”. Una speranza che condivide mezzo mondo, scioccato da quella sparizione assurda, l'incubo di ogni genitore.
 
Copyright foto: Twitter@Madeleine McCann

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.