Sesso dopo infarto? Non è pericoloso

Cristina Piotti
Fare sesso dopo un infarto del miocardio non è pericoloso. O almeno, non lo è di più di camminare velocemente o salire delle scale, spiega uno studio tedesco.

Nonostante dubbi e timori, avere rapporti sessuali dopo un infarto non è pericoloso.


Fare sesso dopo un infarto non è pericoloso. Un gruppo di ricercatori tedeschi lo ho provato raccogliendo i dati di oltre 500 sopravvissuti ad un attacco di cuore tra i 30 e i 70 anni. Per un decennio hanno seguito il loro stato di salute e hanno chiesto loro, tra le varie cose, quando e se facessero sesso prima e dopo i problemi di cuore. Solo lo 0,7% di queste persone, cioè 5 sulle oltre 500 (tra uomini e donne) aveva fatto sesso nell'ora precedente all'infarto. L'80%, invece, non aveva avuto rapporti per le 24 ore prima del malessere.

Sopravvivere ad un infarto, riconoscono i medici, cambia sensibilmente le abitudini dei pazienti, con taglio netto a sigarette, alcool e cibi grassi. Ma spiegano gli esperti, non è il caso di eliminare anche la propria vita sessuale, che invece, come le altre attività fisiche, va incoraggiata.

Lo studio, pubblicato sul Journal of American College of Cardiology, quantifica: fare sesso in genere comporta solo una moderata attività fisica, paragonabile a due piani di scale o a una camminata veloce. E studiando i pazienti sopravvissuti nei dieci anni successivi all'episodio, i medici possono dire con sicurezza che l'attività sessuale non è un fattore di rischio per successivi eventi cardiovascolari avversi.
 
Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.