Cucina Mancina, la start-up di chi mangia diverso

Valentina Segatori
Alternativi del cibo di tutto il  mondo unitevi: nasce la prima start-up italiana dedicata ai "mancini alimentari",  per chi mangia differente per scelta o necessità.
 

Cucina Mancina è la prima food community italiana dedicata a vegani, vegetariani, intolleranti, allergici.

Si chiama Cucina Mancina ed è l'iniziativa di Lorenza Dadduzio e Flavia Giordano, due giovani imprenditrici che si rivolgono a tutti coloro che per scelta o necessità non sono onnivori. Il termine "cucina mancina" è tutto nuovo ed è coniato appositamente per chi sceglie o è costretto ad essere "diverso" in ambito alimentare: non solo vegetariani e vegani, ma anche diabetici, allergici, intolleranti, celiaci.
 
L'idea è quella di una vera food community, che già da tempo rappresenta una realtà che conta più di 800 milioni di individui dalle abitudini alimentari diverse e per questo spesso discriminati. Dopo aver fondato un sito che vanta un grande database di consigli, ricette e spunti per un mangiare che va dal biologico al vegano, passando per ricette con pochi grassi, zuccheri o sodio, le due imprenditrici hanno lanciato una campagna di crowdfunding per dar vita ad un "mercato mancino".
 
La raccolta fondi partita su eppela.com ha come obiettivo quello di creare uno spazio virtuale rivolto non solo ai lettori e agli sperimentatori alimentari ma anche agli addetti ai lavori, aziende e ristoratori. Il mercato mancino ospiterà vetrine, ricette e indirizzi "diversi" raccontati e testati da 300 blogger e chef della community. Perché se è vero che il mondo è bello perché è vario, la diversità va tutelata!
 
Copyright foto: Istock

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.