Rihanna si confessa: "mi sento molto sola".

Giulia Vola
Rihanna si racconta a "La Stampa": "invocano il mio nome ma a volte mi sento molto sola". Il flirt con Leonardo di Caprio? "non bisognerebbe credere ai blog e ai giornali di gossip". 

Rihanna ha smentito la relazione con Leonardo Di Caprio.



Chi l'avrebbe mai detto? Robyn Rihanna Fenty, per tutti semplicemente Rihanna si sente sola. E pensare che ha novanta milioni di amici. Che è corteggiata da uno come Leonardo Di Caprioche è la quarta celebrità più potente del 2012 secondo Forbes, che è una delle 100 persone più influenti del mondo secondo Timeche non c'è red carpet in cui lei non sia invitata, che è la prima testimonial di colore di Dior, che da bambina sognava "di cantare e che il mondo intero avrebbe ascoltato la mia voce" e ci è riuscita anche grazie a uno come Jay Z che l'ha notata e messa sotto la sua ala protettiva. Non che non sia consapevole della sua fortuna, anzi "oggi succede e sono felice", ammette Rihanna. Semplicemente, quella che si confessa a La Stampa, è una Rihanna malinconica, che si ispira a sua mamma e sua nonna, che non appena può torna nelle nelle sue Barbados a trovare tutta la sua famiglia. Una Rihanna che dimostra di avere i piedi ben saldi a terra e confessa di "sentirsi molto sola".

"È strano. Faccio tour in giro per il mondo, ho centinaia di migliaia di persone che invocano il mio nome. Ma a volte mi sento molto sola", dice per essere esatti. Altro che la maliziosa bad-girl, che conquista il cuore del bel Leo Di Caprio: "non bisognerebbe credere ai blog e ai giornali di gossip" commenta a proposito dei rumors che li danno in grande intimità. In realtà, i due si starebbero solo divertendo, d'altra parte lei si è appena lasciata alle spalle la relazione turbolenta con Chris Brown - costata lividi in mondo visione e una condanna -, e l'attore è da poco single dopo la rottura con la modella tedesca, Toni Garn. Non è questo il tempo delle storie serie: "Non ho molto tempo per le relazioni e con gli impegni che ho non sarebbe nemmeno corretto averne una". Perciò, cari uomini, sappiatelo: l'uomo ideale di Rihanna è "uno capace di tollerare i miei orari". 

Insomma, la Rihanna di tutti i giorni è una di noi. Che fa le stesse cose che facciamo noi: "guardo la tv, spesso sto alzata tardi la notte sul divano a vedere cartoni animati. Lo so, sono noiosa". Ma è anche quello che tutti noi vorremmo essere (e fare): "Amo viaggiare e conoscere altra gente e altri costumi. Sono molto curiosa del mondo". Lungi dall'essere una Rihanna in crisi depressiva, quella di oggi è una star che nonostante abbia piazzato 13 singoli al numero uno - come Michael Jackson - e di recente abbia messo un piede (anche) nel cinema dando la sua voce a Tip, la protagonista di Home, il cartone animato della Dreamworks, non si sente ancora arrivata: "Non mi piace la parola top, perché da lì si può solo scendere!". E brava Rihanna, continua a salire, noi continueremo a seguirti. 

Copyright foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.