Organizzare un Baby Shower

Dopo aver spopolato negli USA, il Baby Shower è arrivato anche in Italia! Volete organizzare una festa in attesa della nascita del vostro bambino? Simona Rossi dell’agenzia Simona Rossi Eventi, specializzata nell’organizzazione di cerimonie, ci svela tutti i segreti trasformare un Baby Shower in un evento speciale.

Un Baby Shower è l'occasione perfetta per festeggiare l'arrivo di un nuovo  bambino tra amiche.


Innanzitutto, che cos’è un Baby Shower?
Simona Rossi: "il Baby Shower è una festa di origine americana organizzata in onore della futura mamma. È un evento che avviene prima della nascita del bambino. La mamma riceve una ‘’doccia’’ [shower in inglese, ndr] di regali per lei e per il piccolo; è proprio per questo che si parla di ‘’Baby Shower’’. Le amiche della mamma si riuniscono per celebrare la sua gravidanza e il parto imminente. Tradizionalmente, è un pomeriggio tra amiche, ma può anche essere una serata. L’importante è riunire tutte le persone care e divertirsi. È un momento importante per la donna e futura mamma. Da un paio d’anni, anche gli uomini vogliono essere coinvolti. È più raro, ma a volte vengono organizzati dei Baby Shower tra uomini!"

Il Baby Shower è una nuova tendenza?
Simona Rossi: "non direi che il Baby Shower sia una tendenza. Più che altro, è una tradizione. Il concetto di Baby Shower risale a parecchi anni fa. Va molto di moda perché è un’occasione per ritrovarsi e festeggiare un evento felice tra amiche."

Chi organizza il Baby Shower Party e come?
Simona Rossi: "il Baby Shower Party si può organizzare da sole anche se, di solito, le mamme sono al settimo o ottavo mese di gravidanza, sono molto stanche e concentrate sul parto. In generale sono le amiche più intime o la famiglia ad occuparsi della festa. Oppure, chi è in dolce attesa può chiedere ad una agenzia specializzata di gestire l’organizzazione. È più comodo e la futura mamma non deve preoccuparsi di niente. In ogni caso, si deve pensare alla lista degli invitati, alla preparazione degli inviti e alla lista dei regali."

Dove si svolge il Baby Shower Party?
Simona Rossi: "tradizionalmente si svolge in casa, ma si può tranquillamente organizzare in giardino, in un locale oppure da un’amica, per avere più spazio e poter invitare tutte le persone che contano. La cosa più importante è che la location sia accogliente e piacevole.

Quante persone possono partecipare?
Simona Rossi: "il Baby Shower è un evento intimo al quale partecipano le persone più care, gli amici più stretti o la famiglia, anche perché la gravidanza è una cosa molto personale che non si condivide con tutti. Certe mamme, però, vogliono organizzare una grande festa e invitare molte persone. Gli invitati possono variare da una decina a una ventina di persone circa, ma non esiste una regola."

Dobbiamo scegliere un tema specifico?

Simona Rossi: "il tema è sempre consigliabile anche perché aiuta a creare un’atmosfera di festa, e gli invitati se lo aspettano. Può basarsi su una passione della mamma oppure sul colore che simbolizza il sesso del bebè, ovvero rosa per una femminuccia, blu per un maschietto. Il tema è l’elemento che farà ricordare la vostra festa, quindi non va trascurato. E basta poco per ottenere un risultato all'altezza della situazione!"

Quanto costa un Baby Shower?

Simona Rossi: "un Baby Shower costa circa 500 euro, ma il prezzo dipende dalla lista degli invitati, dalla location, dalla preparazione del buffet, dall'animazione, dagli inviti e dalla decorazione, ovvero da tutta l’organizzazione dell’evento.  Il costo, quindi, è molto variabile. Ci sono donne che preferiscono investire nelle decorazioni, altre che sono più attente al cibo. La cosa importante è non dimenticare che il Baby Shower è un vero e proprio ricevimento."

Quali regali possiamo fare?

Simona Rossi: "i regali più apprezzati sono i giochi, i biberon o i vestiti, insomma, tutte le cose che servono al bambino. Per la mamma invece, le amiche possono fare un regalo in comune (e quindi un po' più impegnativo), oppure ciascuna può farle un pensierino. Ci sono diverse possibilità."

Quali sono i suoi consigli per trasformare un Baby Shower in una festa indimenticabile?
Simona Rossi: "è bello lasciare alla futura mamma qualcosa che rimarrà anche dopo la festa. La nostra agenzia propone di fare una dedica. Bastano un album o un biglietto su cui ogni invitata (o invitato) scriverà un messaggino per la futura mamma, che li leggerà dopo la festa e potrà conservarli come ricordo della nascita del suo bambino. È un regalo che piace molto alle mamme e può essere sistemato facilmente, per esempio all'ingresso o in soggiorno."

Quali elementi non possono mancare in un Baby Shower Party?
Simona Rossi: "la nostra agenzia prevede dei piccoli regali per gli invitati, ovvero dei pacchetti che contengono cioccolatini, confetti o altri regalini. È un pensiero molto carino che fa sempre piacere.
Ci sono 5 cose da non dimenticare:
-    una bella decorazione
-    una buona musica
-    un bel buffet
-    delle bevande (analcoliche),
-    una persona (o un fotografo) per occuparsi delle foto, indispensabili per conservare tutti i ricordi di questo giorno speciale.

Se per mancanza di tempo, oppure perché avete adottato un bambino, non avete organizzato un Baby Shower prima della nascita, potete farlo anche dopo il parto. L’importante è festeggiare quest’evento come si deve!"


Ringraziamo per la collaborazione Simona Rossi (www.simonarossieventi.it)

Copyright foto: Istock

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.