Come realizzare la French manicure

Valentina Segatori
Per la sua semplicità ed eleganza, la French manicure è la nail art adatta a tutti i tipi di look e perfetta per ogni occasione. Realizzarla da sole non è impossibile e con qualche piccolo segreto sarà davvero facile avere unghie impeccabili.

Con pochi e semplici passaggi si può realizzare una perfetta French manicure senza l'aiuto dell'estetista.


Tutti pazzi per la "French". Declinata in ogni sfumatura di colore e onnipresente sulle mani di star e modelle è la manicure perfetta per chi ama il look acqua e sapone, senza rinunciare ad un tocco glamour. Realizzarla è semplicissimo e si può fare anche da sole, senza dover ricorrere all'aiuto dell'estetista.

Innanzitutto bisogna assicurarsi di avere mani curate e cuticole in ordine. Il primo passo, quindi, è munirsi di un kit nail adatto, composto da:
  • lima per unghie
  • smalto base trasparente
  • smalto bianco coprente
  • smalto per la french beige o rosa
  • lunette
  • top coat
La forma: l'unghia classica da french manicure è quella squadrata. Con l'aiuto della lima, quindi, sfinare gli angoli e l'estremità centrale, per appiattire i contorni. A seconda dei gusti, però, si può anche optare per un forma più arrotondata e limare le unghie fino alla lunghezza desiderata. 
Il segreto:  da evitare quella a punta, tanto in voga negli ultimi tempi ma più adatta ad una nail art differente.

Preparare la base: passare un velo di smalto trasparente è sempre la mossa giusta prima di realizzare qualunque nail art. Possiamo sceglierne uno semplice, rinforzante o ad effetto mat, l'importante è lasciarlo asciugare per bene prima di continuare. Si otterrà, così, una base perfetta su cui lavorare senza rischio di imprecisioni.

Posizionare le lunette:  per realizzare la parte bianca con la massima precisione ci si può aiutare utilizzando le apposite lunette - piccoli adesivi bianchi a forma di luna -  ma in mancanza di esse anche i classici "salvabuchiandranno bene. L'adesivo va applicato in corrispondenza della linea naturale che divide l'unghia, lasciando scoperto solo il punto da coprire di bianco.
Il segreto: se proprio non riuscite a trovare lunette e salvabuchi potete utilizzare anche dei semplici cerotti.

Realizzare la parte bianca: smaltare di bianco l'estremità dell'unghia è la parte più complicata e delicata della french manicure. La precisione, in questo passaggio, è fondamentale per ottenere un risultato che non sembri pasticciato a mano. Si parte iniziando dal centro dell'estremità per poi passare a rifinire i lati.
Il segreto: non rimuovere le lunette fino a che lo smalto bianco non sia perfettamente asciutto e se necessario ripetere l'operazione fino alla copertura desiderata.

Colorare l'unghia: per dare un'effetto nude alla french manicure, l'ideale è passare uno strato di smalto beige o rosa sull'unghia intera. Questo permette al bianco dell'estremità di apparire più naturale e lo protegge dagli agenti esterni che potrebbero facilmente macchiarlo o sbeccarlo. Scegliendo una tonalità chiarissima e lucida l'effetto sarà super glamour.
Il segreto: se la parte bianca risulta un po' ingiallita da questo passaggio significa che lo smalto scelto per la french è troppo coprente. Assicuriamoci quindi di usane uno adatto a questo tipo di nail art.

Il tocco in più: per ottenere un risultato finale professionale ed elegante possiamo utilizzare un top coat da passare sulle unghie a lavoro terminato. Il gel trasparente, infatti, dona un finish lucidissimo che farà apparire le unghie come appena uscite dall'estetista. Questo passaggio non solo prolunga l'effetto della manicure, ma le dona uniformità.
Il segreto: attenzione alla quantità di top coat utilizzata. Ne basta, infatti, non più di una sola passata, per evitare la formazione di piccole bollicine trasparenti.

Et voilà, habemus la French Manicure. Perchè non provare subito?

Copyright foto: Istock

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.