Suffumigi: le "ricette" per farli al meglio

I suffumigi sono rimedi naturali efficaci per trattare i sintomi del raffreddore, come il naso chiuso e il mal di gola, ma devono essere effettuati in maniera corretta e con "ingredienti" diversi a seconda del disturbo.
 

I suffumigi, ottimi contro i sintomi del raffreddore. ©  federicofoto/123RF


Il vapore acqueo scaturito dalla pentola, infatti, aiuta a liberare il naso, a sciogliere il muco, a eliminare il catarro e ad alleviare i sintomi del mal di gola, soprattutto se nell’acqua vengono sciolte delle sostanze che intensificano questi processi, come bicarbonato, sale grosso e oli essenziali. L’ideale è fare i suffumigi la sera, poco prima di andare a letto, per riuscire poi a respirare bene e a dormire durante tutta la notte. In farmacia è possibile acquistare compresse già preparate e da sciogliere in acqua, con sostanze diverse, per fare i fumenti.
 

Come si preparano

Per effettuare correttamente i suffumigi bisogna prendere una pentola abbastanza ampia, versarci qualche centimetro di acqua e portarla a ebollizione. Poi si tratta di sciogliere nell’acqua alcune sostanze (soprattutto oli essenziali, bicarbonato o sale grosso), prendere un asciugamano da mettere sopra la testa per non far disperdere il calore e inalare profondamente i vapori che provengono dalla pentola. Solo così si libereranno le vie respiratorie rapidamente, velocizzando la guarigione dei sintomi del raffreddore. Affinché questo metodo sia efficace, bisognerebbe inalare per almeno 5 minuti e ripetere almeno tre volte, lasciando pochi secondi tra un'inalazione e l'altra. Se c’è necessità, si può ripetere l'operazione più volte al giorno, fino a quando i fastidi non saranno scomparsi.
 

Suffumigi al bicarbonato

I suffumigi al bicarbonato di sodio, poco costoso e facile da reperire, sono i più diffusi e sono considerati tra i più efficaci. Per farli, bisogna versare un paio di cucchiai di bicarbonato in una pentola d'acqua bollente, mescolare e respirare il vapore profondamente. Il suo potere disinfettante viene potenziato aggiungendo qualche goccia di un olio essenziale. Tra questi, i più efficaci sono l’olio essenziale di eucalipto o timo e il tea tree oil. Potete anche usare solo il sale grosso, valido sostituto del bicarbonato qualora non ne aveste in casa.
 

Suffumigi alla camomilla

La camomilla, che presenta ottime proprietà lenitive e aiuta a liberare le vie respiratorie, aiuta anche a liberare le orecchie ostruite dalla presenza di muco e di catarro. Prendete un pugno di fiori essiccati (o una più pratica bustina) e immergeteli in una pentola con l’acqua bollente, seguendo lo stesso procedimento. Se volete, potete aggiungere anche un cucchiaino di bicarbonato di sodio. La camomilla, se bevuta, ha anche un blando effetto sedativo, in grado di calmare le infiammazioni, favorire il sonno e dare sollievo alle irritazioni della gola.
 

Suffumigi all’eucalipto

In aggiunta o in sostituzione del bicarbonato, si può usare l'olio essenziale di eucalipto (5 gocce, da versare sempre nella pentola di acqua bollente), l’ideale per liberare le vie respiratorie e alleviare il mal di gola
 

Suffumigi al tea tree oil

Il tea tree oil è consigliato quando si presentano i sintomi del raffreddore e dell’influenza, come mal di gola e naso intasato. Come nel procedimento con l’eucalipto, bisogna aggiungere all’acqua 5 gocce di olio essenziale e respirare aiutandosi con un asciugamano o un panno in tessuto naturale.
 

Suffumigi con l’alloro

L'alloro è l’ideale in caso di sinusite, quando il raffreddore si associa a mal di testa, perché ha proprietà calmanti e analgesiche che contrastano i dolori muscolari e articolari. Se preso sotto forma di tisana, ha anche effetti digestivi e contrasta i dolori mestruali.
 

Suffumigi alla menta

Per liberare il naso e alleviare il dolore alla gola, l’olio essenziale di menta è la scelta più adatta: l’aroma che si sprigionerà ha grandi effetti balsamici. Il mentolo che questa pianta contiene, infatti, è considerato un vasodilatatore per la mucosa nasale.

Suffumigi alla lavanda

Contro il mal di gola, ottimo è anche l'olio essenziale di lavanda, che ha effetti decongestionanti, antinfiammatori e antibatterici: calma e attenua le irritazioni del cavo orale.
 

Suffumigi alle erbe aromatiche

Rosmarino, lavanda, salvia e malva: un quartetto perfetto in fatto di proprietà antinfiammatorie. Immergete alcune foglie essiccate in acqua bollente, respiratene i vapori e ripetete il procedimento più volte al giorno.
 

Suffumigi agli oli essenziali

Gli oli essenziali sono molto utili e pratici se si vuole effettuare un suffumigio, perché sono costituiti da molecole volatili, quindi passano facilmente attraverso il tessuto delle vie respiratorie e agiscono direttamente dove ha luogo infiammazione. Tra questi, l'olio essenziale di limone e quello di mirra sono l’ideale contro tosse e mal di gola, mentre arancio ed edera funzionano meglio contro la sinusite. Se c'è bisogno, invece, di un'azione espettorante (ovvero di liberazione del muco tramite irritazione delle mucose), invece, meglio puntare su olio essenziale di sandalo e di finocchio.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.