Come far passare il raffreddore (senza ricorrere a medicinali)

Cristina Piotti

Far passare il raffreddore, in modo naturale, è possibile. Tuttavia facilitare un decorso senza intervenire con medicinali, non solo è possibile ma addirittura (in molti casi) suggerito dai medici.
 

Come far passare il raffreddore? Con l’arrivo della stagione fredda, è tempo di riscoprire i rimedi della nonna. © Francesco Sassetti / 123RF


Raffreddore che non passa? Bastano un poco di congestione o qualche linea di febbre che non vanno via e ci si sente a terra. Ci sono farmaci che in poco tempo possono ridurre i sintomi, come febbre e spossatezza, ma questo significa che sono in grado di farci sentire meglio, senza agire sulla causa. Ecco come combattere il malessere efficacemente e senza medicinali.


Far passare il raffreddore: rimedi naturali

Metodi per far passare il raffreddore, senza usare i medicinali, ce ne sono davvero. Per una volta, il detto secondo il quale “il raffreddore passa da sé” non è campato in aria. Se non ci sono complicazioni la gran parte dei casi di raffreddore che ci colpiscono, passano senza necessariamente iniziare una terapia, se non qualche giorno di riposo e una corretta igiene, soprattutto a livello del naso perché proprio la mucosa nasale filtra virus e batteri (conosci la differenza tra infezione virale e batterica?).


Rimedi per far passare velocemente il raffreddore? Lavarsi le mani prima di tutto

Far passare velocemente il raffreddore, in realtà, è anche una questione di igiene. Ecco quindi che è importante prestare particolare attenzione ai lavaggi nasali (ecco come si fanno), a pulirsi bene le mani dopo essersi soffiati il naso, ma anche dopo aver toccato superfici pubbliche come scrivanie, tavoli, banchi di scuola (ma attenzione a non esagerare con i gel igienizzanti). Le mani si lavano con sapone e acqua tiepida, insaponando bene fino almeno al polso e fregando anche lo spazio tra le dita e le unghie: solo così si potrà assicurare il corretto livello di igiene che aiuta a combattere i virus influenzali. E questo permetterà di far passare il raffreddore in fretta.


Rimedi casalinghi contro il raffreddore per i bambini

Sta per arrivare la stagione del raffreddore: rimedi naturali veloci, adatti anche ai più piccoli, non vanno sottovalutati. Per prima cosa, è molto importante nel loro caso procedere a periodici lavaggi nasali, per assicurare un buon livello di igiene ma anche rendere la mucosa del naso idratata, così che il piccolo sia maggiormente in grado di espellere il muco. Importante che si presti attenzione anche all’alimentazione, controllando che il bambino beva molti liquidi. Infine, pur tenendo la situazione sempre attentamente monitorata e d’accordo con il proprio pediatra, è bene ricordare che l’influenza (e il fatto di sconfiggerla) sono un passaggio importante per il sistema immunitario di un bambino, che affronta e riconosce virus e batteri. In questo caso, piuttosto che curare il raffreddore velocemente, è bene imparare a seguirne il corretto decorso.

 

Rimedi naturali per il raffreddore forte: ha ragione la nonna

I rimedi efficaci contro il raffreddore, in realtà, si trovano in dispensa: tra i più utili a lenire i disturbi ci sono gli infusi a base di rafano o di zenzero (scopri tutte le sue proprietà), due ottimi antinfiammatori. Assumere una buona dose di vitamina C con la propria alimentazione è altrettanto corretto, perché si tratta di un rimedio che contrasta la comparsa delle infezioni e favorisce la guarigione. Altri rimedi naturali contro il raffreddore sono una bevanda calda o del latte con l’aggiunta del miele: hanno davvero un effetto calmante per la tosse, così come il propoli resta uno dei più potenti antisettici naturali a nostra disposizione. Infine, è bene spezzare una lancia anche a favore del brodo di pollo: ci sono in corso studi ancora non definitivi sul tema, ma quel che ipotizziamo è che il mix di vitamine, sali e il calore dell’alimento abbiano un buon effetto sia per rafforzare il sistema immunitario sia per dare energia al fisico debilitato, senza pesare troppo sulla digestione.  

 

Come combattere il raffreddore: antibiotico sì o no?

I rimedi contro il raffreddore, l’abbiamo capito, non si trovano solo in farmacia. Anzi. C’è purtroppo una tendenza da parte di molti all’automedicazione, spesso con esiti dannosi. C’è ad esempio l’abitudine, per ignoranza, a prendere degli antibiotici (magari prescritti dal medico per altre ragioni, in passato) per curare l’influenza. Questa non solo è una scelta inutile, perché gli antibiotici non sono di alcuna utilità nei casi di infezioni virali, ma può diventare potenzialmente pericoloso, perché si assiste oggi a molti casi di resistenza agli antibiotici, perché a furia di abusare di questa medicina, si favorisce la nascita di batteri resistenti agli antibiotici che dovrebbero sconfiggerli. Altro discorso è, invece, l’uso di antibiotici prescritti dal medico, in caso di complicanze.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.