Pennelli per trucco: gli indispensabili

Nina Segatori

Per un trucco perfetto munitevi di alcuni pennelli fondamentali per la riuscita di un lavoro ottimale.
 

Ogni trucco ha il suo pennello giusto, basta sapere quale scegliere. © Mr.Smith Chetanachan/123RF


Per avere un trucco perfetto non possono mancare i pennelli giusti. Non serve un vero e proprio set, a meno che non siate delle appassionate di make-up e vi divertiate a creare sempre look particolari e molto elaborati. Se, invece, volete un risultato ottimale anche per il trucco di tutti i giorni, ci sono alcuni pennelli indispensabili, che sarebbe sempre utile avere a portata di mano nel beauty case. Ecco quali sono.


Pennello per fondotinta

Per il fondotinta esistono vari tipi di pennello. Il più diffuso è quello a lingua di gatto, che si utilizza con un prodotto compatto o cremoso. La sua forma, infatti, permette una stesura uniforme, anche nei punti più stretti e difficili da raggiungere, ma la posizione delle sue setole lo rendono meno adatto ai fondotinta liquidi. Con questi, infatti, tende a lasciare piccole "strisciate" che renderebbero l'incarnato meno uniforme. Per i più liquidi, quindi, meglio il classico kabuki, che stende il fondotinta perfettamente ed è adatto ad ogni tipo di consistenza e texture. Funge come una spugna, uniformando così l'incarnato.


Pennello per contouring

Per il contouring viso non serve per forza un pennello strano o particolare, l'importante è che sia non troppo grande, in modo da poter raggiungere bene le zone più strette del viso. Se volete uno strumento che possa fare il suo lavoro al meglio, scegliete un pennello a goccia, con diametro ampio e punta sottile che si ristringe. In questo modo, sia che usiate due diversi fondotinta o terra ed illuminante, la parte più larga stenderà bene il prodotto, mentre la puntina sfumerà il colore in maniera impeccabile. Provare per credere. Un consiglio: usate due diversi pennelli per ogni tono di colore, in modo che il contouring risulti impeccabile e ben realizzato, soprattutto se utilizzate solo l'illuminante al posto del fondotinta più chiaro.


Pennelli per ombretto

Per l'ombretto, invece, meglio scegliere un pennellino piccolo, con setole fitte, in modo da riuscire a catturare molto colore e rilasciarne la giusta quantità sulle palpebre. Questo tipo di pennello, non solo è utile per "colorare", ma anche per sfumare, data la sua stretta trama, che trascina il colore eliminandone gli eccessi. Oltre questo, si può utilizzare il classico pennellino senza setole, ma con il cuscinetto, ma solo per gli smokey eyes ed i trucchi occhi più coprenti. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.