Piante da giardino: sempreverdi, ornamentali e fiorite

Giulia Vola
  • Dalla magnolia al fico d'india passando per il bambù e la catalpa ecco una selezione di piante da giardino per arredare il verde con fiori, arbusti e alberi particolari.

    La magnolia è una pianta da giardino sempreverde che regala una meravigliosa fioritura primaverile. © Vira Dobosh/123RF


    Magnolia

    Sempreverde, ornamentale in virtù della splendida e profumatissima fioritura primaverile che dal bianco vira al rosso passando per il rosa e del suo fitto fogliame durante il resto dell'anno, la magnolia è una delle piante da giardino più amate. Per crescere ha bisogno di spazio - arriva a toccare quota 25 metri d'altezza e sviluppa un'imponente chioma di forma conica - e di luminosità; inoltre teme le temperature troppo rigide e le correnti fredde.      

  • Weigela

    La weigela, con i suoi bellissimi fiori primaverili è una pianta da giardino resistente. © Elize Aurik/123RF


    Con i suoi fiori primaverili a campana, rosa acceso all'interno e candidi all'interno, la Weigelia è una pianta da giardino resistente in grado di adattarsi ai diversi climi. L'importante è dedicarle sufficiente spazio affinché possa crescere in tutto il suo splendore, una posizione esposta alla luce diretta del sole, sufficiente acqua (il terreno dev'essere sempre umido e ben drenato, soprattutto nei mesi caldi) e adeguato concime almeno una volta all'anno. Per una chioma più elegante è inoltre consigliata una potatura annuale

  • Viburno

    Il viburno è la pianta da giardino sempreverde che non teme il freddo ed è perfetta per creare siepi. © Natalia Kostrykina/123RF


    I pregi del viburno sono molteplici: è un sempreverde che d'inverno e d'estate regala fiorellini bianchi molto profumati mentre in autunno e primavera bacche blu scuro; si adatta al caldo come al freddo, si ammala molto di rado e non necessita potature. Ecco che allora si rivela la pianta da giardino ideale per creare siepi o separare le aree del vostro esterno.

  • Catalpa

    La Catalpa, anche noto come albero dei sigari, è una pianta decorativa e antizanzare. © Andrii Shevchuk/123RF


    La Catalpa o Albero dei Sigari, è perfetta per arredare giardini alla ricerca di piante particolari: dal fusto corto e molto ramificato, la chioma di forma arrotondata con foglie molto grandi, in primavera avanzata regala meravigliosi e profumatissimi fiori bianchi a pannocchia  tempestati di striature rosse e macchioline arancioni; mentre col finir dell’estate lunghi baccelli pieni di semi che rimangono sui rami quasi fino alla fine dell'inverno. Perfetta per creare dei ripari ombrosi nel giardino, cresce in fretta e vive a lungo. Infine, da non sottovalutare la sua funzione antizanzare.

  • Astilbe

    L'Astilbe è una pianta perenne perfetta per arredare le zone ombrose del giardino. © Kim Takhyzh-Sviridov/123RF


    Simile alla felce, l'Astilbe è la pianta perenne che regala soffici fiori simili a piume dai colori sgargianti che dal rosso virano al lilla passando per il bianco e si rivela ideale per creare macchie di colore nelle zone ombrose o poco soleggiate del giardino. Il meglio di sé, infatti, lo dà in contesti freddi e umidi. Da sapere: ama l'acqua ma teme i ristagni, per il resto non necessita di terreni particolari. 

  • Oleandro

    L'Oleadro è la tipica pianta dei giardini mediterranei. © greentellect/123RF


    Facile da coltivare e bellissima da vedere, l'Oleandro è, per eccellenza, la pianta fiorita del giardino mediterraneo al punto che, spesso, cresce spontaneamente senza il bisogno di alcuna attenzione da parte dell'uomo. Con i suoi fiori colorati di rosa (ne esistono anche varianti rosse, granata e bianchi) da giugno a settembre crea sgargianti e profumatissime macchie di colore.

  • Fico d’India

    Il fico d'india è la pianta grassa perfetta per i giardini rocciosi. © hecke/123RF


    Pianta sacra per gli Atzechi e molto diffusa nel Sud Italia dove spesso cresce spontaneamente, il Fico d'India (di cui esistono più di 100 varietà) è la pianta perfetta per arredare i giardini rocciosi con le sue pale che, a seconda delle specie, dal verde virano al grigio passando per l'azzurro. Oltre ai delicati fiori ricchi di petali dai colori accesi, il fico d'India regala le famose bacche dal succo rossastro ottimi per preparare sciroppi e marmellate. Ama il caldo, la luce diretta del sole e non teme il freddo.  

  • Bambù

    Il bambù è la pianta resistente perfetta per creare giardini tropicali a tutte le latitudini. © silverjohn/123RF


    Voglia di giardini tropicali in città? Il bambù fa al caso vostro: simbolo di lunga vita in Cina e di amicizia in India, arreda lo spazio esterno creando piacevoli fruscii con le foglie che ondeggiano al vento. Inoltre, grazie alla sua struttura è perfetto per creare un efficace isolamento acustico e ottico all'insegna di privacy e relax. L'importante, però, è tenerlo sotto controllo dal momento che cresce molto velocemente e rischia non solo d'invadere il prato del vicino ma anche di fagocitare la vegetazione circostante (la vostra). Il meglio di sé lo regala in zone soleggiate. 

  • Ciclamino

    Perfetta in terra o nelle fioriere, il ciclamino è la pianta che arreda le zone ombrose del giardino. © viktoriart/123RF


    Per chi vuole arredare il giardino con sgargianti fioriere, il ciclamino è la pianta ideale: i suoi fiori che dal bianco sfumano al rosso, passando per avorio, rosa e lilla dalla delicata forma a cuore, sbocciano alla fine dell'inverno e vanno avanti fino alla fine della primavera. L'importante è assegnargli una posizione ombreggiata e non bagnarlo troppo: difficilmente si ammalerà e, d'inverno, potrete anche trasferirlo in casa.

  • Glicine

    La pianta del glicine arreda il giardino non solo nella sua variante rampicante. © Sheila Johnson/123RF


    Il glicine è sicuramente una delle piante più ornamentali per il giardino. Molto diffuso nella versione rampicante - per creare pergolati ombreggiati dai profumatissimi fiori a grappolo, o per rivestire colonne, pareti o ringhiere -, è altrettanto decorativo nella versione a forma di albero. Non particolarmente impegnativo, il glicine regala fioriture più abbondanti se posizionato in zone assolate e non necessita di troppa acqua (tra un'annaffiatura e l'altra il terreno deve asciugarsi). Da sapere: le sue radici sono piuttosto resistenti e diramante, quindi è bene fare attenzione prima di decidere dove piantarlo. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.