Come usare lo zenzero: ricette e curiosità

Anna Paola Bellini

Come utilizzare lo zenzero è una delle domande più frequenti quando si parla di spezie. Scopriamo insieme come fare in cucina.
 

Come utilizzare al meglio lo zenzero in cucina. © Ghenadii Boiko/123RF


Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta originaria dell’India. Il suo rizoma è utilizzato in cucina e nella medicina tradizionale. In ambito culinario, tale rizoma è impiegato come spezia in numerose cucine asiatiche, e negli ultimi tempi, il suo gusto particolare, lievemente piccante, ed i suoi benefici per il corpo, stanno avendo un discreto successo anche nel mondo occidentale. Vediamo, quindi come usare lo zenzero in cucina e scopriamo qualche simpatica e originale ricetta.
 

Come usare lo zenzero in cucina

Le radici dello zenzero (il rizoma) hanno un sapore dolce e sono di composizione carnosa e fibrosa.  Più invecchiano e più il loro gusto risulta forte. Nella cucina giapponese viene utilizzato in una marinatura a base di aceto di riso, servita per rinfrescare il palato durante le degustazioni di diversi tipi di sushi. Nella cucina indiana, lo si trova mescolato ad altre spezie ed utilizzato nella composizione di diverse salse. La cucina cinese, invece preferisce impiegarlo per attenuare sapori ed odori forti come quelli del pesce, oppure nella composizione di dolci come biscotti e torte. Infine, lo zenzero viene utilizzato per aromatizzare il tè nella cucina coreana.
 

Come conservare lo zenzero

Lo zenzero fresco va consumato abbastanza velocemente poiché c'è il rischio che marcisca. Per evitare che ciò avvenga possiamo conservare lo zenzero nel congelatore dopo aver ridotto la radice in pezzettini più piccolioppure conservare la radice intera in frigorifero dopo averla avvolta in carta argentata. In questo caso, la radice resterà intera e se ne taglierà solo la quantità desiderata al momento dell'utilizzo. Si consiglia però di cambiare la carta argentata in cui viene avvolta la radice di tanto in tanto. 

In caso di congelazione lo zenzero può essere conservato per un anno, mentre in frigo solo per alcuni mesi.


Come mangiare lo zenzero in polvere o fresco

Lo zenzero è reperibile in commercio fresco (da conservare in frigo fino a 3 settimane) o essiccato e in polvere. Per quanto riguarda quello fresco nella maggior parte dei casi converrà comunque grattugiarlo per usarlo più facilmente. In ogni caso vi suggeriamo una spolverizzata di zenzero per accompagnare il pesce fresco, per aromatizzare dolci, preparare cocktail o golosi centrifugati.

 

Capesante con porri e zenzero

Entrando nel dettaglio di qualche ricetta, possiamo sposare questa spezia con il sapere fresco e frizzante delle capesante e il gusto particolare dei porri. Basterà soffriggere in padella questi ultimi con burro, cipolla e zenzero ed aggiungere in seguito la panna. In un’altra padella cuocere le capesante nel burro per circa 3 minuti ed infine condirle con la salsa precedentemente preparata.
 

Tisana allo zenzero

Per approfittare, invece, di tutte le sue proprietà benefiche possiamo gustare una calda tisana a base di acqua bollente, fettine di limone e fettine di zenzero. Da zuccherare a piacere, questa bevanda saprà ridare equilibrio al vostro corpo.
 

Biscotti allo zenzero

Infine, per una merende originale e all’insegna della fantasia possiamo optare per i biscotti allo zenzero. Golose delizie preparare con zucchero di canna, burro zucchero, farina di nocciole, uova e zenzero fresco. 

Annunci Google

Nessun commento per il momento.