Cucina vietnamita: i piatti tipici provati per voi

  • La cucina vietnamita è molto varia e si basa principalmente su zuppe, riso, verdure, carne e pesce. Ma ci sono diverse varianti da zona a zona. Andiamo alla scoperta dei piatti tipici da assaggiare assolutamente.
     

    Una ricchissima bancarella di street food in Vietnam. © Chiara Dalla Tomasina


    Volete provare una cucina diversa, sana e leggera ma senza rinunciare al gusto? Oppure avete programmato un viaggio in Vietnam e volete saperne qualcosa di più sul cibo locale? La cucina vietnamita è simile alla cinese, per certi aspetti, ma meno condita e quindi più digeribile. Ha diversi elementi della cucina francese, perché il Vietnam è stato colonizzato dai francesi, che ne hanno importato alcune tradizioni, anche culinarie. Ha qualcosa della vicina Thailandia, per quanto riguarda il tipo di pasta utilizzato (vermicelli di riso) e l'uso del piccante. La Cambogia ha donato i suoi sapori dolci, come il cocco e alcune erbe fresche. Insomma, è il risultato di un mix ben equilibrato di diverse cucine, e la risultante è un'originale combinazione di sapori. Sempre bilanciati: dove c'è il salato o l'agro c'è sempre una punta di dolce, il croccante si accompagna sempre al morbido, il freddo si fonde con il caldo. 

    La cucina del Vietnam, poi, si è sviluppata molto anche a livello di street food, che si trova a gli angolo di strada: polpette di carne o pesce fritte, polipi e seppie alla piastra, cotti in griglie improvvisate sui marciapiedi, spiedini di pollo e verdure... Il tutto accompagnato da salsine deliziose a base di lime, wasabi, pepe, zenzero, agrodolci o piccanti. Insomma: da provare!

  • Il Pho, piatto tipico da Nord a Sud

    Il Pho vietnamita, zuppa calda con verdure, noodles e carne. © Chiara Dalla Tomasina


    Il piatto tipico del Vietnam, consumato da tutti e a tutte le ore, è il Pho, che consiste in una zuppa calda nella quale vengono inserite fettine sottili di manzo, noodles o vermicelli di riso, verdure di vario tipo ed erbe aromatiche fresche per  insaporire, germogli di soia e tutto ciò che può piacere al consumatore. C'è anche la variante di pesce, con vongole o gamberi, ma è decisamente meno diffusa. 

  • Goi Cuon, involtini leggeri in carta di riso

    I Goi Cuon, involtini sani e leggeri con gamberi e verdure. © Chiara Dalla Tomasina


    Dimenticate gli involtini primavera cinesi, fritti e pesanti: gli involtini del Vietnam, detti Goi Cuon (o involtino estate) sono riempiti di gamberi al vapore o bolliti, carne di maiale, vermicelli di riso, verdure ed erbe freschissime, tra cui menta e lemon grass. Questi ingredienti sono avvolti in un cilindro di leggerissima e trasparente carta di riso e sono accompagnati con salsine agrodolci alle verdure.

  • I Goi Cuon ma in versione vegetariana

    Gli involtini in carta di riso ma in versione vegetariana. © Chiara Dalla tomasina


    Per chi non amasse la carne o il pesce, gli involtini Goi Cuon in carta di riso sono proposti anche in versione vegetariana, come mix di verdure ed erbe fresche, tagliate sottilissime alla julienne: tra queste carote, zucchine, verzamenta, lemongrass, erbe di campo, molte sconosciute agli occidentali ma saporitissime. I vietnamiti, per avere le erbe sempre freschissime, vanno al mercato due volte al giorno: ecco perché il sapore è sempre vivo e intenso.

  • Dau Phu, verdure saltate con tofu

    Verdure saltate in padella accompagnate con tofu e salsine. © Chiara Dalla Tomasina


    Il Vietnam offre diverse gustose alternative ai vegetariani: un contorno tipico, chiamato Dau Phu, è formato da verdure di vario tipo (cavolo cinese, spinaci d'acqua, zucchine, carote, germogli di soia, funghi, etc), saltate in padella con tofu brasato (per chi lo desidera) e salsine di soia e agrodolci, spesso con nocciole tritate. Spesso il tofu, per avere più sapore, è fritto insieme alle erbe aromatiche, tra cui citronella e lemongrass. Questo piatto è spesso accompagnato da una salsina alla soia nella quale sono tagliati dentro pezzettini di peperoncino.

  • Melanzane saltate alla salsa di soia

    Melanzane stufate con aglio e peperoncino. © Chiara Dalla Tomasina


    Un altro contorno tipico vietnamita, molto gustoso, è costituito da melanzane stufate in un sughino a base di salsa di soia e pezzettini di peperoncino. Le melanzane conservano la loro pelle, ma grazie alla cottura lenta non resta indigesta ed è facilmente digeribile. Spesso questo contorno viene accompagnato da riso bollito, che assorbe il delizioso sugo rilasciato dalle melanzane.

  • Riso con verdure e latte di cocco

    Il riso al cocco, servito nella noce del frutto. © Chiara Dalla Tomasina


    Un primo piatto molto diffuso in Vietnam, per chi ama i sapori dolci e salati insieme, è il riso (alimento base della dieta dei vietnamiti) cotto nel latte di cocco insieme alle verdure: zucchine, carote, prezzemolo, tutto fresco e tagliato in piccoli pezzi, accompagnato dalle immancabili erbe aromatiche, come menta, erba cipollina e citronella. Spesso, questo piatto viene poi saltato con un uovo in padella e servito all'interno della noce di cocco stessa: il calore del riso scioglie le pareti di polpa di cocco rendendo questa ricetta ancora più gustosa.

  • Barbecue vietnamita con pesce, brodo e verdure

    Il barbecue vietnamita di pesce, piatto unico sano e gustoso. © Chiara Dalla Tomasina


    Il barbecue vietnamita, spesso utilizzato per la cucina del pesce, è costituito da una padella tonda e forata che si alza verso il centro, sotto la quale viene posta una fonte di calore, solitamente una grossa candela, circondata da una specie di "fossato" incorporato nella pentola. Il pesce viene posizionato liberamente nella parte forata, che raccoglie il calore proveniente da sotto e si cuoce lentamente. Tutto intorno, nel fossato, viene versato un brodo vegetale, all'interno del quale vengono cotte le verdure fresche (soprattutto a foglia verde, come le insalate), erbe aromatiche e germogli.

    Ogni persona che partecipa al barbecue deve prendere con le bacchette (come i bastoncini giapponesi) un pezzo di pesce, lo mette nella propria ciotola davanti a sé, e con un mestolo preleva una quantità di brodo a piacimento insieme alle verdure, che poi consuma con i filetti di pesce. Il tutto risulta sano (il grasso del pesce cola dalle griglie) e gustoso, grazie soprattutto alla presenza di erbe aromatiche freschissime.

  • Cocotte all'uovo di quaglia

    Le cocotte di uova di quaglia e cipolla. © Chiara Dalla Tomasina


    Entriamo ora nel vivo dello street food vietnamita, che merita sicuramente una menzione particolare. Tra i piatti più amati dai vietnamiti si trovano delle piccole cocotte di ceramica, nelle quali vengono versate 4-5 uova di quaglia. Sopra vengono posizionati filettini di porro e scalogno fritti precedentemente,  cipolla stufata e abbondante lemongrass e prezzemolo. Tutto a freddo. Poi, queste mini pentole vengono posizionate direttamente sulla griglia, in modo che si cuociano insieme uniformemente. L'uovo si solidifica lentamente inglobando tutti i sapori e il piatto viene servito quando raggiunge una consistenza cremosa e soffice.

  • Polipetti e capesante in salsa di lime

    Capesante e polipetti in salsa di lime. © Chiara Dalla Tomasina


    Lo street food di pesce, in Vietnam, è diffusissimo, soprattutto nella capitale Hanoi e nelle città costiere, dove pesce e crostacei sono pescati freschi anche più volte al giorno. I giovani, ovvero i maggiori frequentatori delle bancarelle dello street food, adorano soprattutto le seppie, le capesante e i polipetti alla griglia, accompagnati da una salsina al lime o, per chi ama i sapori forti, al wasabi. Un dettaglio: le capesante vengono cotte direttamente nella loro conchiglia e vengono accompagnate con pezzetti di lemongrass e mandorlenocciole tritate, mentre i polipetti hanno, come contorno, verdure vietnamite di stagione.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.