Torte salate estive: gusto e leggerezza

Anna Paola Bellini

Le torte salate estive sono una pietanza ideale da servire durante una cena o da portare in spiaggia. Scopriamo insieme qualche consiglio su come preparare torte salate veloci, rustiche e con le verdure.
 

Torte salate estive per soddisfare l'appetito di tutti. © margouillat/123RF


Le torte salate estive sono un rimedio salvacene, ma non solo. Queste gustose pietanze rustiche sono infatti ideali in moltissime occasioni: da proporre come accompagnamento all’ora dell’aperitivo, come antipasto, pranzo al sacco o semplicemente come piatto unico per una cena non troppo pesante. Esistono tantissime varietà di torte salate facili da preparare, per “carnivori” o vegetariani, vediamo come preparare un gustoso piatto rustico per soddisfare i palati di tutti.
 

Torte salate veloci

Il miglior modo per preparare una torta salata veloce è acquistare la base già pronta. Esistono infatti in commercio diversi tipi di basi salate (anche dolci) la cui comodità sta proprio nel fatto di doverle semplicemente farcire. Acquistando un rotolo di pasta brisée già pronta non dovrete far altro che scatenare la fantasia farcendola come più vi piace, cuocere il tutto in forno per una trentina di minuti e il gioco è fatto. Ad esempio potete farcire la pasta già pronta con asparagi verdi (o bianchi) precedentemente sbollentati uniti a ricotta, uovo, parmigiano, sale e pepe. Otterrete così in meno di un’ora un’ottima pietanza da portare con sé per una colazione al sacco. Gli asparagi sono semplicemente un esempio, l’importante è utilizzare ingredienti di buona qualità (come sempre in cucina) da abbinare con fantasia. Per una buona torta salata estiva avrete a vostra disposizione tante verdure di stagione da poter utilizzare per dar più gusto alla vostra pietanza: pomodori, melanzane, peperoni e chi più ne ha più ne metta!
 

Pasta sfoglia come base per torte salate

Se la pasta brisée può essere acquistata già pronta, ma è in fondo una preparazione non troppo complicata e può quindi essere realizzata anche in casa, la pasta sfoglia già pronta può risultare miracolosa, poiché la sua preparazione non risulta proprio essere delle più semplici. Questa base dalla consistenza fragrante può essere molto utile nella preparazione di torte stata come (ad esempio) una torta salata con pomodori. Basterà stendere la sfoglia, bucarla alla base e posizionare un primo strato di fette di pomodoro, un secondo di fette di scamorza, ancora uno strato di pomodoro e infine irrorare il tutto con una salsa composta da olio d’oliva, basilico e aglio precedentemente frullati insieme. In forno 20 minuti a 180° e voilà: un piatto estivo, fresco e non eccessivamente pesante. Naturalmente lo stesso procedimento può essere realizzato con altre verdure di stagione ed anche più verdure insieme.
 

Torta salata con zucchine

Abbiamo parlato più volte di verdure di stagione, soffermiamoci quindi su una delle più classiche impiagate nella preparazione di torte salate estive: le zucchine. Queste verdure sono tipiche della stagione più calda e con il loro gusto delicato e la loro consistenza accattivante mettono d'accordo i palati veramente di tutti.

Un esempio? La torta salata con zucchine, appunto. Dopo aver fatto soffriggere in padella olio, scalogno e pancetta dolce unirvi le zucchine precedentemente ridotte a cubetti e far cuocere una decina di minuti. Srotolare il rotolo di pasta sfoglia già pronto in una teglia da forno, bucherellarlo con la forchetta e versarvi le zucchine cotte (con la pancetta) e un battuto di uova, scamorza e parmigiano. Salare e pepare a piacere, richiudere la sfoglia verso l’interno e cuocere in forno a 200° per 20 minuti.

Se la pasta sfoglia non stuzzica la vostra fantasia potete cimentarvi in una preparazione un po’ più complicata, ma il cui risultato saprà soddisfare pienamente i vostri ospiti (vegetariani e non). La torta di riso e zucchine è, infatti, un piatto che non contiene carne.
Dopo aver grattugiato le zucchine e averle saltate in padella con aromi, aglio e olio, preparare a parte un risotto con burro e cipolla e sfumare con vino bianco. Proseguire la cottura con brodo vegetale, facendo attenzione a lasciar il riso bene al dente. Una volta terminato questo passaggio basterà versare metà del riso in una teglia foderata di pangrattato, aggiungervi le zucchine e un mix di formaggi grattugiati, terminare con il restante riso e una spolverizzata di formaggi e cuocere per 20 minuti a 200°. Una volta cotto (quando si sarà formata la crosticina dorata) attendere che si freddi prima di sformare. Un piatto goloso, da gustare fresco in una calda serata estiva.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.