Menù San Valentino: ricette afrodisiache per tutti i gusti

Giulia Vola
Cosa cucinare per San Valentino? Una romantica cena di San Valentino a casa è il preludio di una serata piccante e un'infornata di coccole: ecco tre menù afrodisiaci.
 
Il menù di San Valentino deve contemplare ingredienti afrodisiaci e una particolare cura nella fattura e nell'impiattamento delle portate. © bilderundvektor /123RF
Uno dei modi più romantici per festeggiare San Valentino è passare la sera con la dolce metà, davanti a una tavola imbandita, luci e musica soffuse, assaporando una cena preparata con cura e dedizione che porta in tavola ricette afrodisiache. Se l’appetito vien mangiando, con un boccone dopo l’altro si pregusta un dopo cena piccante e un’infornata di coccole, ingredienti fondamentali per la riuscita dell’appuntamento più romantico dell’anno.
Vi proponiamo tre menù di San Valentino che hanno tutti la stessa premessa: laddove potete decorate o scolpite le pietanze con cuori e cuoricini, laddove vi riesce infarcitele di riferimenti solo vostri (un sapore, un profumo) che vi riporteranno a momenti intimi e felici. Dulcis in fundo, pensate a una delizia capace di regalare un’estasi culinaria al vostro partner, meglio se difficilmente reperibile: le sue papille gustative la incastreranno nella memoria e lui sarà vostro per sempre. Per lo meno finché lo volete voi, s’intende!

Ricette di San Valentino a base di pesce (afrodisiaco)

Per antipasto scegliete i frutti di mare ricordando che tutti i molluschi sono famosi cibi afrodisiaci: potete optare per un’insalata di mare, per un’impepata di cozze (dalle porzioni moderate) o per semplici ostriche da gustare con un goccio di limone.
Per primo suggeriamo linguine all’astice: vi toccherà lasciare da parte le posate e smembrarla con le mani succhiandone alcune parti, come la coda. Per secondo a voi la scelta tra un salmone con zenzero e lime (la radice è assai afrodisiaca) o il baccalà con uvetta e pinoli che sfrutta le potenzialità stimolanti del merluzzo e dei preziosi semi.
Per dessert, infine, un tortino al cioccolato dal cuore fondente.

Cena di San Valentino a base di carne

Per antipasto iniziate con una tartare di carne con tartufo: le proprietà afrodisiache della pregiata radice sono note fin dall’antichità.
Per primo proseguite con un bel piatto di spaghetti alla puttanesca sfruttando le proprietà del peperoncino che esalterà il sapore del pomodoro, delle acciughe, dei capperi e delle olive nere.
Tra i secondi a voi la scelta tra una tagliata accompagnata da un contorno di cipolle caramellate (notoriamente afrodisiache), un roast beef profumato alla santoreggia, che tra le erbe aromatiche nostrane è ritenuta la più efficace, o un filetto al pepe nero, notoriamente stimolante.
Per dessert vi consigliamo dei biscotti di San Valentino, fragranti golosità dal cuore di marmellata o nutella, rigorosamente a forma di cuore.

Menù vegetariano per San Valentino

Si comincia con un antipasto di uova al tartufo o, in alternativa, uno sformato di patate, cipolle e sedano rapa, un vero e proprio concentrato afrodisiaco.
Per primo scegliete tra una vellutata di carote con zenzero e scorze d'arancia e una vellutata di porri e patate arricchita da una spolverizzata di peperoncino.
Per secondo vi proponiamo un soufflé agli asparagi (le cui proprietà erano note anche agli antichi greci) ed erbe aromatiche (la santoreggia anzitutto) accompagnato da finocchi gratinati o un’insalata di cicoria, per sfruttare appieno le potenzialità dei vegetali afrodisiaci.
Per dessert, infine, c'è una vasta gamma di dolci per San Valentino tra cui scegliere: da cioccolatini home made a una classica torta al cioccolato fondente a forma di cuore arricchita con un pizzico di peperoncino e glassata con ganache al cioccolato.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.