Sfilate Milano settembre 2017: la fashion week parte con Gucci

Eleonora Chiais
  • Gucci apre la Milano Fashion Week 2017 dedicata alla moda donna per la prossima Primavera/Estate 2018. Dopo di lui il cartellone delle sfilate di settembre continua tra i grandi nomi.

    Milano Fashion Week: l'apertura della settimana della moda di settembre 2017 affidata a Gucci con il suo stile eclettico e vario "come l'umanità". © Imaxtree.com


    Ad Alessandro Michele con Gucci, l'onore (e l'onere) di aprire la Milano Fashion Week di settembre 2017 portando nel capoluogo lombardo i riflettori della moda internazionale che, fino a poche ore prima, brillavano tra New York e Londra. E adesso tocca alle passerelle nostrane che, con un programma delle sfilate ricchissimo così come quello di eventi collaterali, terranno banco nel fashion system globale fino al 25 settembre.


    Gucci Spring-Summer 2018

    La sfilata di Gucci che ha aperto la Milano Fashion Week si è sviluppata nel segno di Alessandro Michele che ha voluto portare in passerella "un'istigazione a fare diversamente". Detto, fatto ed ecco sul catwalk un trionfo di contaminazioni capaci di spaziare dall'universo cartoon ai glitter, dal classicismo alle paillettes e - soprattutto - dall'uomo alla donna perché lo show, confessa il designer, deve essere multiplo visto che "l'umanità lo è". Lato capi veri e propri, invece, lo stile del direttore creativo della maison esce prepotente come nelle sue collezioni del passato e il risultato è uno stile classico dove ai blazer - più o meno morbidi, più o meno elaborati - si accostano golf dallo scollo a V decisamente sporty chic, maglie leggermente più rock e - dulcis in fundo - PVC.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Gucci

  • La sfilata di Alberta Ferretti

    Impalpabili e retrò le proposte di Alberta Ferretti per la Primavera/Estate che hanno sfilato alla Milano Fashion Week. © Imaxtree.com


    Alberta Ferretti alla Milano Fashion Week 2017 schiera un cast di super modelle (da Gigi e Bella Hadid fino alle angeliche Alessandra Ambrosio e Elsa Hosk accanto all'ex collega alata Karlie Kloss) e manda in pedana una collezione ispirata all'impalpabilità dove i tessuti sembrano fatti d'aria e i tagli si adattano (davvero) a ogni silhouette. Una collezione che, come spiega la stessa designer, è pensata "per un gruppo di donne che si confrontano sulla diversità, donne diverse tra loro, più o meno giovani, alcune formosette". Il pezzo forte? Senz'altro i costumi interi che, ispirati alle contaminazioni retrò, s'indossano anche come body nelle occasioni serali più chic.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Alberta Ferretti

  • N°21: lo stile di Alessandro Dell'Acqua

    N° 21 sfila alla Milano Fashion Week e, in passerella, Alessandro Michele porta una linea bon-ton e sportiva super seducente. © Imaxtree,com


    N°21 sfila a Milano e Alessandro Dell'Acqua propone sulle passerelle milanesi una collezione capace di sintetizzare tutti i tratti distintivi dello stile che l'ha reso celebre. Ecco, così, un trionfo di immancabile rosa carne, di trasparenze, di sovrapposizioni e - come fil rouge dell'intera linea Primavera/Estate 2018 - di citazioni vagamente lolitesche con un baby style riproposto all'insegna della seduzione più adulta. La novità? Nel bon-ton che è ovunque spuntano tratti sportivi, destinati a rendere la linea più portabile e disinvolta. Conquistando nuove adepte, ovviamente.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di N°21

  • Francesco Scognamiglio a Milano: bomber e ruches

    Francesco Scognamiglio porta in passerella a Milano una collezione dirompente ma equilibrata che non smette di stupire. © Imaxtree.com


    Bomber oversize glitterati ad hoc, abitini coperti di ruches decisamente ladylike e costumi da bagno gioiello da sfoggiare con camicie extra preziose di foggia mannish: ecco la collezione di Francesco Scognamiglio per la prossima Primavera/Estate che, dopo la sfilata milanese, continua a far sognare le fashioniste ai quattro angoli del globo. D'altra parte gli ingredienti dirompenti e super cool ci sono tutti, con il giusto mix di lucicchii e austerità, di tagli mascolini e di dettagli iper femminili e - soprattutto - con l'equilibrio che permea tutta la linea e sottolinea con forza, ancora una volta, il DNA stilistico del designer che - non a caso - tutte le star amano.


    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Francesco Scognamiglio

  • La sfilata Max Mara Primavera-Estate 2018

    Max Mara propone una collezione Primavera/Estate 2018 incentrata sulla linearità e sull'uso di una palette cromatica ridotta ai minimi termini. © Imaxtree.com


    Max Mara presenta sulle passerelle a Milano la sua collezione Primavera/Estate 2018 e lo fa portando sul catwalk una linea ispirata ai tagli più classici e alle colorazioni basic chic. Il risultato è un insieme di capi che hanno già il sapore dei sempreverde e che si mostrano come un ritorno al classico, rafforzando l'immagine del brand all'insegna delle rivisitazioni dei suoi pezzi intramontabili in primis quelli visti - non troppo tempo fa - sulla passerella della stagione Autunno/Inverno 2017-2018.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Max Mara

  • La sfilata Fendi

    Futurismo visionario e pezzi dal taglio ultra classico nella collezione Primavera/Estate 2018 di Fendi. © Imaxtree.com


    Capace di coniugare futurismo visionario e classe retrò, la collezione Primavera/Estate 2018 di Fendi è stata presentata alla Milano Fashion Week 2017. In passerella, così, si sono alternati tailleur destrutturati e sovrapposizioni inattese, tessuti leggeri, maglieria e molti dettagli capaci di catturare lo sguardo. “Un'atmosfera - ha spiegato Silvia Venturini Fendi - che spazia da una stampa ripresa da un quadro del futurismo, con le righe, che sono un codice che appartiene a Fendi. C'è anche l'idea della leggerezza, molte reti in nylon e organza. E poi la maglieria, che serve come base per le sovrapposizioni".
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Fendi

  • La sfilata Prada per il 2018

    Prada alla Milano Fashion Week porta in passerella una moda pratica, elegante e iper femminile. © Imaxtree.com


    Prada alla Milano Fashion Week, più che una presentazione porta in passerella una manifestazione d'intenti invitando - tra abiti stampati e vestiti dalle maniche simbolicamente rimboccate - a prendere la vita di petto impegnandosi in prima persona e attivamente. "La mia sfilata - spiega Miuccia Prada - è un’istigazione alla militanza, al femminismo. Un invito alle giovani che sono troppo passive. Abbiamo fatto tanti progressi, ma non sono abbastanza". E se l'abbigliamento è il primo codice comunicativo ecco qui che, per rendere immediatamente palese il proprio attivismo, la stilista propone un guardaroba femminile ma pratico dove l'eleganza non viene mai meno ma dove il fit fa sentire il corpo coccolato e comodo.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Prada

  • La sfilata Moschino per il 2018

    Rete e maxi volumi nella collezione Moschino presentata a Milano per la prossima Primavera/Estate 2018. © Imaxtree.com


    Jeremy Scott sulla passerella della Primavera/Estate 2018 di Moschino, porta in scena un vero e proprio racconto narrando - outfit dopo outfit - i successi di una ballerina che diventa étoile. Eccola, così, la danzatrice trasformasi da "ragazzina" in tutù di piume (iper voluminoso) e biker nero in "diva" dagli abiti lunghi e scollati fino a diventare, nell'ultima uscita della collezione, un vero e proprio bouquet in un abito creato usando come tessuto gli omaggi floreali tributati alla stella dello spettacolo danzante e modaiolo.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Moschino

  • Tod's a Milano, italian style super chic

    Lo stile italiano e la cura estrema per i dettagli nella sfilata milanese di Tod's con la collezione Primavera/Estate 2018. © Imaxtree.com


    Il giusto mix tra stile italiano e artigianalità va in scena sulle passerelle milanesi di Tod's che, in pedana per la Fashion Week con la sua collezione Primavera/Estate 2018, alterna pelle e tagli classici e chic. Il risultato è una linea che propone il lusso daily ed è capace di spaziare dai bomber oversize ai blazer più sagomati, dai giacconi sportivi ai biker più rock e persino di trasformare l'iconica Wave Bag in un prezioso zainetto.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Tod’s

  • Giorgio Armani colori e fantasie a Milano

    Giorgio Armani propone colori accesi e sofisticati nella sua collezione Primavera/Estate 2018. © Imaxtree.com


    Addio all'austerità del blu e del nero: Re Giorgio Armani per la Primavera/Estate 2018 immagina un mondo dalle mille sfumature brillanti. E così, infatti, che si è presentata la collezione della prossima stagione calda caratterizzata da una palette cromatica quantomai libera, da tagli asimmetrici e da un trionfo di stampe e fantasie. Il risultato? Sobrio nel suo coraggio, equilibrato nella sua dirompenza e - soprattutto - must have per il messaggio che veicola.

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Giorgio Armani

  • Roberto Cavalli: Paul Surridge debutta a Milano

    Abiti in maglia super sexy e pezzi iconici rivisitati nel debutto di Paul Surridge per la moda donna Roberto Cavalli. © Imaxtree.com


    Paul Surridge debutta a Milano con Roberto Cavalli e presenta la sua prima collezione donna dopo una vita passata a disegnare la moda uomo. E il risultato è assolutamente vincente tanto che il designer re dell'animalier (nonché fondatore del brand) a fine presentazione si alza tra gli applausi per ricoprire di complimenti il suo giovane successore. Come dargli torto, d'altra parte? La collezione è il giusto mix di heritage e innovazione con capi che - dai dress in maglia rivisti in chiave sexy ai trench zebrati - si annunciano i prossimi oggetti del desiderio per molte.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Roberto Cavalli

  • Versace: omaggio a Gianni nel ventennale

    Nella sfilata milanese per il ventennale della morte di Gianni Versace, la sorella Donatella organizza un omaggio al designer. © Imaxtree.com


    Maglie metalliche e stampe per i capi iconici rivisitati presentati nella sfilata milanese di Versace che - nel ventennale della scomparsa di Gianni - vuole rendere omaggio allo stilista che fondò il marchio. Ad orchestrare il tutto è, al solito, la sorella di lui Donatella che, sul catwalk,ripropone linee e tagli pescati direttamente dall'archivio della maison chiamando a raccolta le super top di ieri e di oggi, da Bella e Gigi Hadid fino alle cinque super top degli Anni Novanta (Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Cindy Crawford, Helena Cristensen e Carla Bruni) il cui mito nacque proprio per merito del visionario Gianni.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Versace

  • Bottega Veneta: giovane e disinvolta la Primavera

    Gonne midi borchiate e tunichette elaborate nella collezione Primavera/Estate 2018 di Bottega Veneta. © Imaxtree.com


    Tomas Maier per Bottega Veneta, porta a Milano una collezione fresca e disinvolta che si propone - per la prossima Primavera/Estate 2018 - di rompere i canoni dell'eleganza tradizionale (che è propria della griffe) per guardare allo stile e alle contaminazioni più young. Tra tunichette abbondantemente decorate, gonne midi borchiate e scarpine appuntite modello baby ecco, così, una linea  giovane, smart e innovativa.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Bottega Veneta

  • Blumarine: giocosa leggerezza sul catwalk

    Leggerezza e giocosità nella collezione Primavera/Estate 2018 di Bluemarine presentata a Milano. © Imaxtree.com


    Leggerezza, sensualità e vedo non vedo declinato - però - senza correre il rischio di diventare banale né di esagerare visto che "la seduzione - spiega Anna Molinari - viene dalla leggerezza e per questo non è mai volgare". A dimostrarlo è tutta la collezione Blumarine per la Primavera/Estate 2018 dove "un tocco di giocosità" è il fil rouge di questa linea composta da abiti fluidi, volant, stampe floreali, dettagli originali e da un tripudio di colori pastello che anticipano immediatamente le suggestioni della prossima bella stagione.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Blumarine

  • Ermanno Scervino a Milano: sottoveste must have

    Sottoveste da giorno e da sera nella collezione Primavera/Estate 2018 di Ermanno Scervino presentata a MIlano. © Imaxtree,com


    La sottoveste è il capo simbolo della collezione Primavera/Estate 2018 di Ermanno Scervino che sceglie questo abito seducente come filo conduttore dell'intera linea presentata a Milano. Ed è proprio questo mini dress impalpabile a declinarsi a seconda delle esigenze di chi lo indossa, proponendosi come passe-partout diurno e divisa serale anche grazie agli abbinamenti ad hoc che spaziano dai sandali flat ai vezzosi stivaletti allacciati capaci di slanciare la silhouette.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Ermanno Scervino

  • Missoni, vent'anni di creatività per celebrare la Spring/Summer

    Missoni porta in passerella una celebrazione per i vent'anni di Angela Missoni alla direzione artistica della griffe. © Imaxtree.com


    Tagli contemporanei e accostamenti inediti nella collezione Primavera/Estate di Missoni che, dalle passerelle della Fashion Week di Milano, celebra i vent'anni di Angela Missoni alla direzione artistica e creativa della griffe. E la celebrazione avviene all'insegna di un'attenzione ai dettagli che lascia sbalordito il pubblico anche e soprattutto perché l'insieme appare fluido, immediato e spontaneamente chic. Largo, così, a motivi iconici della griffe (righe in primis) riletti all'insegna delle tendenze di oggi, a tante tonalità pastello, ad abiti fluidi  e scivolati. Il pezzo destinato a entrare nella storia? Il maxi copricapo che si porta morbido in ogni outfit.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Missoni

  • Philosophy di Lorenzo Serafini: sporty chic marinaresco

    Marinaresco e chic lo stile per la Primavera/Estate 2018 che Philosophy di Lorenzo Serafini porta in passerella a Milano. © Imaxtree.com


    Stile androgino e sensuale sulle passerelle milanesi di Philosophy di Lorenzo Serafini che, in occasione della Fashion Week dedicata alla prossima Primavera/Estate, portano in scena una collezione ispirata allo sportwear anni  80. Ecco, così, abiti in cotone oversize, strisce (praticamente all over) che si rifanno alle suggestioni navy, cinture strettissime e foulard tagliati come piccoli fazzoletti preziosi arricchiti da dettagli luminosi e tratti marinareschi. Risultato? Fresco, sportivo, desiderabile.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Philosophy di Lorenzo Serafini

  • Salvatore Ferragamo: femminilità gioiosa in passerella

    La Primavera/Estate 2018 di Salvatore Ferragamo propone una femminilità che gioca con i suoi punti di forza. © Imaxtree.com


    Alla Milano Fashion Week Salvatore Ferragamo gioca con la femminilità proponendo una linea fluida, disinvolta e adattabile al 100%. Il risultato è sorprendente tra modelli più classici e abiti dagli orli asimmetrici, vestiti fruscianti e tonalità accese (il terzetto delle meraviglie: giallo zafferano, verde bottiglia e rosso acceso). Il pezzo must have dell'intera collezione stagionale? senz'altro la tuta lunga dal taglio morbido e portabilissimo che si propone come passe-partout sia per il giorno che per la sera. 
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Salvatore Ferragamo

  • Trussardi: stampe, pelle e lunghezze midi

    Stampe, pellami e lunghezze midi nella collezione Primavera/Estate 2018 di Trussardi presentata alla Milano Fashion Week. © Imaxtree.com


    Si respira una certa affinità modaiola tra l'uomo e la donna Trussardi per la prossima Primavera/Estate. Presentando a Milano la sua collezione targata 2018 e disegnata per la prossima stagione calda, infatti, il brand ha mandato in passerella contemporaneamente la linea maschile e quella femminile senza cessare di sottolineare i (molti) punti in comune tra le due collezioni. Lato stile in senso stretto, poi, largo, così, al consueto trionfo dei pellami (declinati su una palette iper colorata), all'imporsi delle stampe (in primo luogo floreali) e alle mezze lunghezze, destinate a coinvolgere sia le gonne che i pantaloni per lei nella prossima Spring/Summer.


    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Trussardi

  • Laura Biagiotti: a Milano il debutto di Lavinia

    Lavinia debutta alla Milano Fashion Week con la prima collezione dopo la morte della mamma Laura Biagiotti. © Imaxtree,com


    Lavinia debutta alla Milano Fashion Week a pochi mesi di distanza dalla scomparsa di mamma Laura Biagiotti e lo fa con una collezione che certamente non era destinata a passare inosservata. Tanto bianco, così, conquista la passerella in memoria delle tonalità preferite della compianta mamma e poi abiti modello baby, dettagli elaborati, ricami vezzosi e pezzi lineari ma dal fascino indiscutibile. Il claim dell'evento "For ever Laura Biagiotti" accompagna questa presentazione all'insegna dell'heritage in senso stretto e dell'idea del viaggio dove le stampe ripropongono le rappresentazioni classiche del Grand Tour partendo proprio da Roma, la città della signora del cachemire. E della sua degnissima erede.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Laura Biagiotti

  • Dolce & Gabbana: la Regina di Cuori sul catwalk

    Stampe, coroncine preziose e seduzione tout court nella collezione Primavera/Estate 2018 di Dolce & Gabbana. © Imaxtree.com


    Ufficialmente fuori dal calendario della Milano Fashion Week ma ufficiosamente insigniti del compito di chiudere la settimana della moda meneghina, Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno presentato domenica 24 settembre la loro collezione Primavera/Estate 2018 con una sfilata al Metropol che è stata, in realtà, solo la punta dell'iceberg degli eventi lombardi Dolce & Gabbana organizzati in questi giorni e composti (anche) da quattro mini-sfilate alla Rinascente di piazza Duomo e da un secret show al Bar Martini di corso Venezia.

    Ma per vedere la collezione Spring/Summer vera e propria si è dovuto attendere fino all'ultimo ed eccola qui la linea che, declinata sul mantra de "L'amore è bellezza" si è composta (declinandosi su quello che è già stato ribattezzato il make up dell'estate) di capi semplici e seducenti, coroncine preziose, immancabili stampe (must have quelle delle carte da gioco con tanto di mini abito da Regina di Cuori) e chiffon con stampe zebrate, limoni e pulcini. Tirare le somme tracciando un fil-rouge? Praticamente impossibile e il perché è presto detto: quello di Dolce & Gabbana è un universo dove la moda è ovunque, lo stile è personale e il must have è (sempre) dietro l'angolo. Ma si adatta ai desiderata di tutti.


    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Dolce & Gabbana

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.