Settimana della Moda di Parigi: le sfilate

Eleonora Chiais
  • La Settimana della Moda di Parigi definisce le tendenze donna della Primavera/Estate 2017.

    Liselore Frowijn apre la Settimana della Moda di Parigi con una femminilità fresca, genuina e assolutamente primaverile.


    La Settimana della Moda di Parigi conclude questo lungo mese dedicato alle tendenze fashion per la Primavera/Estate 2017. Dal 27 settembre al 5 ottobre, infatti, la capitale del lusso europea ha raccolto il testimone da Milano che, da parte sua, aveva preso quello di Londra. Ed eccoci all'atto conclusivo con i nomi più blasonati pronti a susseguirsi sui catwalk parigini.

    Il taglio del nastro è stato affidato a Liselore Frowijn che ha proposto una collezione dichiaratamente dedicata alla bella stagione alternando fantasie rigate ad esplosioni floreali, cappelli di paglia a bandane e condendo il tutto con un tocco di boho chic

    Il risultato della sfilata d'esordio è stato quello di una femminilità fresca e genuina, capace di spaziare tra i trend di stagione alternando grandi classici ad assolute novità. 

    Ma si tratta solo del punto di partenza e, adesso, the (fashion) show must go on.

    Copyright foto: Imaxtree.com  
  • Agnès B.: femminilità dinamica

    Stile mannish e dinamismo disinvolto nella collezione di Agnès B presentata a Parigi.


    S'ispira allo stile mannish per portare in passerella una femminilità dinamica e disinvolta la collezione presentata da Agnès B. sui catwalk di Parigi. Ed ecco che in pedana dominano i completi giacche e pantaloni, i dettagli in pelle total black e le comode tracolline in formato medio che dovranno essere in pendant con le bandane da centaura, altro must della presentazione. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Barbara Bui: colori e luminosità

    Barbara Bui ripropone minigonne e monospalla per la collezione Autunno/Inverno targata 2016-2017.
     

    Texture luminose e colori in libertà sono il fil-rouge della presentazione parigina di Barbara Bui che, per l'Autunno/Inverno 2016 - 2017, spinge sulle minigonne e riporta sotto le luci della ribalta fashion l'intramontabile monospalla. Il plus di questa (ricca) collezione? Le scarpe: coloratissime, appuntite e (spesso) flat. 

     
    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Kenzo: military chic

    Kenzo a Parigi (ri)propone il military chic nella moda della donna più austera.


    Military chic
    all'insegna dei maxi volumi e dei contrasti: ecco, in sintesi, la collezione S/S di Kenzo che - sulle passerelle dell'Autunno/Inverno - ha proposto molto verde, un po' di nero e tanti tagli inusuali. Il risultato è una femminilità austera e scattante che non nasconde una certa inclinazione al comando. Stilistico, ovviamente. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Chanel: nel mondo dei robot

    Passato e presente s'incontrano nella collezione Chanel dove al tailleur in tweed si accostano elementi street.


    Una passerella robotica
    per la sfilata-evento di Chanel che, per presentare il suo Autunno/Inverno, ha optato per una sorta di laboratorio di elettronica con due robot - ovviamente in tailleur di tweed - pronti ad accogliere gli ospiti dello show. E anche la collezione vera e propria è andata nella stessa direzione proponendosi come il punto d'incontro tra passato e presente e accostando alle giacche più rigorose (e storiche) cappelli da baseball d'ispirazione hip-hop.

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Hermès: malva e giallo

    Ispirata allo stile bon-ton classico la collezione Primavera/Estate presentata da Hermès a Parigi.


    Malva e giallo
    sono i fili conduttori della collezione Primavera/Estate 2017 presentata a Parigi da Hermès che, nell'immaginare la femminilità della prossima stagione, ha deciso di rifarsi allo stile più dichiaratamente bon-ton. Il risultato è una linea garbata e scorrevole dove alla pelle si accostano tessuti più leggeri e dove a fare la differenza è, in primo luogo, la palette cromatica.

    Copyright foto: Imaxtree.com  
  • Alexander McQueen: romantica e forte

    Romantica ma aggressiva la femminilità proposta da Alexander McQueen per la prossima Primavera/Estate.


    Romantica ma allo stesso tempo aggressiva
    la donna di Alexander McQueen che ha presentato sul catwalk parigino le sue creazioni per la prossima Primavera/Estate. Creazioni che, al solito, uniscono il fascino delle forme vagamente retrò all'appeal dei dettagli strettamente nuovi accostando, per esempio, impalpabile tessuto floreale d'antan ad un complicato disegno di pelle e borchie. Risultato? Leggermente straniante, com'è - d'altra parte - nel DNA del brand.

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Emporio Armani: grinta dinamica

    Il giusto mix di grinta e dinamismo sulle passerelle parigine di Emporio Armani.


    La collezione Primavera/Estate 2017 di Emporio Armani si sposta a Parigi e da questa passerella, tanto nuova quanto inedita, conquista simpatizzanti e addetti ai lavori. E il perché è presto detto. Nella linea sportiva, infatti, Re Giorgio riprende il discorso iniziato a Milano con la collezione Armani e propone un guardaroba disinvolto e portabile dove ai colori vivaci si affiancano i tagli classici capaci di creare un mix di dinamicità e grinta perfetto per la donna di oggi. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Chloé: contrapposizioni fluide

    Linee fluide e mise portabili nella collezione P/E 2017 di Chloé.


    Linee fluide e contrapposizioni cromatiche nella nuova collezione Chloé presentata a Parigi per la Primavera/Estate 2017. In questa linea la parola d'ordine è nonchalance, una nonchalance che, però, fa rima con un'eleganza senza tempo dove - tra pantaloni culottes, vita altissima e semplici t-shirt immacolate - s'impone la femminilità più chic.

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Paco Rabanne: sperimentazioni chic

    Sperimentazioni a tutto tondo nella linea primaverile di Paco Rabanne.


    Sperimentazioni a tuttotondo nella collezione Primavera/Estate di Paco Rabanne che, per il 2017, riscrive i diktat della moda al femminile alternando dettagli maliziosi (in primis il vedo-non-vedo) a tagli dal sapore più classico (come l'immancabile orlo al ginocchio). Il risultato? Una linea nuova, fresca e rilassata nella quale l'eleganza diventa cambiamento. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Balenciaga: contrasti cromatici

    Contrapposizioni cromatiche e maxi formati nella collezione firmata Balenciaga.


    Maxi spalle, maxi volumi e maxi contrasti (cromatici, ma non solo) nella collezione P/E 2017 di Balenciaga. Sulla passerella parigina della griffe, così, si alternano colori forti e tinte basiche, vernice e cotone, tagli maschili e dettagli iper sexy. Il risultato? Una collezione destinata a sedurre a tuttotondo e, soprattutto, a non passare inosservata. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Givenchy: colori protagonisti

    Givenchy porta in passerella a Parigi una linea dove il cromatismo è protagonista.


    I colori caldi della bella stagione sono protagonisti sulle passerelle parigine di Givenchy che, nella sua collezione Primavera/Estate per lei, mette in mostra la silhouette femminile proponendo abiti dal fit asciutto e dalle scollature generose. Capi avvolgenti, quindi, ma perfetti (anche) per il daily look in una linea davvero "pronta da indossare". 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Balmain: oblò e jumpsuit a Parigi

    Tante jumpsuit e altrettanti oblò maliziosi nella collezione P/E 2017 di Balmain.


    Seduzione è la parola chiave nella collezione P/E 2017 di Balmain che, portando sul catwalk il consueto esercito di super top model, propone capi che lasciano davvero poco all'immaginazione. Largo, così, a un tripudio di oblò, a scollature quantomai ampie e a spacchi ben poco timidi che - per una volta - si possono osare anche sulla più confortevole jumpsuit. E il mix di stili è servito. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Valentino: rosso iconico

    Linee ampie e gonne a ruota sulla passerella parigina di Valentino.


    Il rosso iconico torna in primo piano sulle passerelle parigine firmate Valentino dove, per la collezione Primavera/Estate, s'insegue l'ideale della comodità (chic) a ogni costo. Largo, così, a maxi abiti dal taglio fluido, a gonne a ruota, a pantaloni dalla vita altissima abbinati a blusette dal fascino innegabile che vanno a comporre gli ingredienti di una linea pratica ed elegante. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Elie Saab: magica disco

    Elie Saab abbandona le atmosfere delle favole per un look discotecaro.


    Elie Saab a Parigi stupisce e lo fa abbandonando - per una collezione - le impalpabilità fluide del suo stile fiabesco e sostituendole con un look che pare disegnato per le serate da trascorrere sotto la luce stroboscopica di una discoteca. Ecco, così, che i protagonisti sono i tailleur in tessuto cangiante, i pezzi metallici, le stampe psichedeliche e (dulcis in fundo) gli accessori che, per la Primavera/Estate, d'impongono in micro formati declinati su tonalità fluo. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Vivienne Westwood: viva le donne!

    Molto nudo e tanti simboli del mondo agreste sulla passerella parigina della griffe Vivienne Westwood.


    Sulla passerella parigina di Andreas Kronthaler per Vivienne Westwood va in scena un inno alla femminilità perché, spiega il designer nonché marito della stilista più controtendenza della moda recente, "quel che so l’ho imparato dalle donne".  Ed eccole le donne della sua collezione Primavera/Estate, donne un po' selvagge coperte di fieno, donne agresti con ai piedi zoccoli in legno e donne maliziose che - lato accessori - sfoggiano charme luminosi dall'inequivocabile forma fallica. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Christian Dior: il debutto di Maria Grazia Chiuri

    Maxi lunghezze e tessuti impalpabili nella collezione P/E 2017 di Christian Dior.


    Maria Grazia Chiuri debutta in casa Dior portando sulle passerelle parigine una collezione che omaggia i designer che hanno fatto la storia della maison e celebra le donne avvolgendole in tessuti impalpabili e donando loro una nuova leggerezza. Largo, così, alle gonne lunghe in chiffon, ai tailleur rivisitati e agli stivali che paiono sneakers, capisaldi di una linea destinata a conquistare sia gli addetti ai lavori che i fashionisti.  

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Saint Laurent: l'esordio di Anthony Vaccarello

    Anthony Vaccarello esordisce alla guida di Saint Laurent con una collezione ispirata agli anni Ottanta.


    Saint Laurent a Parigi vede il debutto di Anthony Vaccarello che, nella sua prima collezione per la maison francese, riscopre il lato più classico del brand ispirandosi agli abiti icona degli anni Ottanta e riproponendo il logo YSL, ora come tacco, ora come orecchino pendente. Nel complesso il risultato è quello di una rottura con il passato recente, una rottura ottenuta a suon di vinile e metallico.

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Maison Margiela: futuristica attualità

    Futuristica e attuale, la collezione Maison Margiela esprime tutta la creatività di John Galliano.


    Futuristica ma, allo stesso tempo, terribilmente attuale la collezione P/E 2017 presentata a Parigi da Maison Margiela che - con una creatività a tutto tondo - propone sul catwalk una tuta da sub trasformata in abito, l'immancabile trench riletto in chiave long dress e addirittura il parka che - tra pizzi e volant - sembra rubato al guardaroba di una dama elisabettiana. Il merito? Tutto del know how di John Galliano, ovviamente. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • André Courrèges: viaggi spaziali

    Cita i grandi classici della maison la collezione P/E 2017 presentata a Parigi da Courrèges.


    La collezione parigina della maison di André Courrèges ripercorre i fasti del passato e, presentando in passerella una linea che sembra provenire dalle esplorazioni dei viaggi intergalattici, cita (consapevolmente) la Space Collection che regalò al brand la fama internazionale. Tutto, però, è rivisto alla luce delle tendenze di oggi con abiti effetto seconda pelle, giacchine corte e preziose e con l'accostamento a inedite blusette d'ispirazione bon-ton. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Lanvin: impalpabile charme

    Femmilità e charme diventano sinonimi nella collezione Lanvin per la Primavera/Estate 2017.


    Gonne lunghissime e leggere, piume, pizzi e volant
    sono i protagonisti della collezione Lanvin per la Primavera/Estate 2017. Una collezione, quella che ha sfilato sulle passerelle della Settimana della Moda di Parigi, capace di restituire al guardaroba per lei un tocco di femminilità inusualmente ricercata, una femminilità che - spiega la griffe - deve fare rima con charme, 24 ore su 24. 

    Copyright foto: Imaxtree.com 
  • Vionnet: austeramente elegante

    Vionnet a Parigi porta l'eleganza più austera proponendo un total white che difficilmente passerà inosservato.


    L'eleganza più austera
    e le tonalità inedite sono i dettagli capaci di fare la differenza sulla passerella parigina firmata Vionnet. Qui, infatti, si uniscono i diktat del mannish (doppiopetto extra large, pantaloni ampi) a particolari cromatici dichiaratamente estivi (arancione e giallo su tutti). Il tocco in più? La voglia di sperimentare il total white reinterpretato che, è certo, non passerà inosservato. 

    Copyright foto: Imaxtree.com

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.