Pradaxa®: piano terapeutico

Settembre 2017

Il Pradaxa® è un antitrombotico utilizzato per prevenire la formazione di trombi nei vasi sanguigni dopo un intervento chirurgico come l’applicazione di protesi d’anca o del ginocchio. È un farmaco riservato agli adulti ed è somministrato per via orale (capsule gelatinose).


Indicazioni

Il Pradaxa® contiene come principio attivo il dabigatran etexilato. Questa molecola previene la formazione del coagulo di sangue (trombo), agendo sulla trombina, sostanza che gioca un ruolo importante nella coagulazione. La sua assunzione è raccomandata a persone che hanno subito un importante intervento chirurgico all’anca o al ginocchio (applicazione di protesi) per ridurre il rischio di trombosi ed embolia polmonare. La posologia è di 2 capsule al giorno da assumere con un gran bicchiere d’acqua. Nelle 4 ore che seguono l’intervento il paziente deve prendere una sola capsula. A partire del secondo giorno deve prendere 2 capsule insieme. La durata del trattamento è di circa 10 giorni per la protesi totale di ginocchio, da 4 a 5 settimane per le protesi totali di anca.

Controindicazioni

Pradaxa® non deve mai essere prescritto se il paziente è affetto da una severa insufficienza renale o presenta una importante emorragia, se soffre di insufficienza epatica o di gravi problemi epatici, se presenta una patologia o un disturbo che aumenta il rischio emorragico (ulcera gastrica, varici esofagee, aneurisma), se è portatore di una protesi valvolare cardiaca, in caso di ipersensibilità al principio attivo o a un eccipiente o in associazione con un altro anticoagulante (ciclosporina, dronedarone, itraconazolo, ketoconazolo).

Gravidanza ed allattamento

Per prudenza il Pradaxa® è sconsigliato in gravidanza e allattamento. Le donne in età fertile devono avere rapporti sessuali protetti, per evitare una gravidanza durante il trattamento.

Effetti collaterali

Per quanto riguarda i possibili effetti collaterali, nel circa 15% di consumatori sono state riscontrate emorragie. Questo farmaco può, in alcuni casi, provocare altri effetti secondari come danni epatici, turbe digestive, anemia e ematomi.

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da Jeff. Tradotto da AnnaBellini. Ultimo aggiornamento 13 settembre 2017 alle 16:57 da GraziaFontana.
Ce document intitulé «  Pradaxa®: piano terapeutico  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.