Prostigmina®: indicazioni, posologia ed effetti secondari

Settembre 2017

La Prostigmina® contiene metilsolfato di neostigmina, una sostanza attiva utilizzata per le sue proprietà antimioasteniche. Questo farmaco si presenta in forma di fiale iniettabili da 1 ml contenenti da 0,5 mg di sostanza attiva.


Indicazioni

La Prostigmina® è indicata nel trattamento della miastenia, nella decurarizzazione da curari non depolarizzanti durante e dopo interventi chirurgici e nei test della miastenia (a base appunto di Prostigmina®). È inoltre impiegato nella profilassi post-operatoria dell’atonia intestinale.

Controindicazioni

La Prostigmina® è controindicata in caso di ipersensibilità alla neostigmina. Questo farmaco non deve essere somministrato a chi soffre di asma, di bronchite asmatiforme o di broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). È, inoltre, controindicato in pazienti che soffrono di malattia di Parkinson, di alterazioni della contrazione muscolare o di affezioni cardiache come insufficienza cardiaca, bradicardia, aritmia o turbe della conduzione. Non devono utilizzare questo farmaco persone che hanno ostruzione delle vie urinarie, digestive o delle arterie coronarie. Infine l’utilizzo è fortemente sconsigliato a pazienti che soffrono di ipotensione, vagotonia, ipertiroidismo o di epilessia. Bisogna, infine, prescriverlo con cautela durante la gravidanza e l’allattamento.
L’associazione della Prostigmina® con altri farmaci è controincata soprattutto con morfina e derivati, barbiturici, atropina e derivati, anticolinesterasici, betabloccanti, fingolimod, pilocarpina e suxametonio.

Effetti indesiderati

Durante il trattamento con Prostigmina® possono verificarsi i alcuni effetti collaterali, come turbe digestive (nausea, vomito, ipersalivazione, aumento della peristalsi intestinale, ecc.), turbe della vista (alterazione dell’accomodazione, miosi, lacrimazione), turbe respiratorie (broncospasmo, ipersecrezione bronchiale, ecc.), turbe muscolari (astenia muscolare, crampi, soprassalti, fascicolazioni) turbe cardiache (sincope, bradicardia, aritmia, tachicardia e ipotensione), alterazioni della pelle (orticaria, eruzioni maculo papulose, iperidrosi, rash) alterazioni urinarie e turbe immunitarie.

Posologia

La posologia della Prostigmina® è stabilita secondo l’indicazione o la patologia del paziente. Le iniezioni sottocute, intramuscolo o endovena vanno praticate sotto controllo medico, e le dosi saranno stabilite in base alla risposta del soggetto.

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da Jeff. Tradotto da AnnaBellini. Ultimo aggiornamento 12 settembre 2017 alle 18:16 da GraziaFontana.
Ce document intitulé «  Prostigmina®: indicazioni, posologia ed effetti secondari  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.