Vermi intestinali: sintomi nel bambino e nell’adulto

Settembre 2017

I vermi intestinali (elminti) sono organismi pluricellulari che, insediandosi nell’intestino dell’organismo ospite, causano infestazioni del tratto gastro-enterico.


Sintomi

I sintomi delle elmintiasi intestinali dipendono dal tipo di verme infestante, dallo stadio di sviluppo (larva o verme adulto), dalla localizzazione e dalla carica parassitaria (numero di parassiti infestanti). Le manifestazioni sintomatiche più comuni sono diarrea acquosa o frammista a sangue e muco (dissenteria), dolori addominali, nausea e vomito, gas intestinali e senso di gonfiore addominale. Inoltre alcuni parassiti possono portare anche echinococcosi (anemia e deficit nutrizionali con ritardo della crescita), ossiuriasi (prurito anale e vaginale), schistosomiasi (fibrosi epatica con epato-splenomegalia, ematuria, disuria e pollachiuria) o anchilostomiasi e strongiloidiasi (eritema papulo-vescicoloso cutaneo nel punto di penetrazione del parassita, prurito e orticaria)


Cause

La causa è l’infestazione del tubo digerente da parte dei vermi, che possono contagiare l’essere umano attraverso il consumo di cibo ed acqua contaminate dalle uova dei parassiti, consumo di carni crude o poco cotte (così si contrae la Taenia o verme solitario), contatto con rifiuti, oggetti, materiale fecale contaminato unito a scarsa osservanza dell’igiene: il veicolo più importante sono in questi casi le mani, contatto cutaneo con terreno o oggetti contaminati in caso di particolari vermi che possono raggiungere l’intestino, facendosi strada attraverso tunnel scavati nella cute (anchilostomi e strongiloidi).

Vermi intestinali nel bambino

I bambini sono particolarmente esposti alle infestazioni da vermi intestinali sia per immaturità del sistema immunitario sia per la scarsa osservanza delle regole igieniche. La diagnosi certa di elmintiasi intestinale si fa con l’esame colturale delle feci, per le ossiuriasi è disponibile lo scotch o tape test, che prevede l’applicazione di una striscia di scotch alla regione perianale e quindi il trasferimento sul vetrino da osservare al microscopio del materiale prelevato.

Come eliminare i vermi intestinali

Il trattamento è di tipo farmacologico, si adoperano di norma albendazolo, mebendazolo, pirantel pamoato, niclosamide o praziquantel. La scelta del farmaco è legata al tipo di verme infestante.
Esistono anche rimedi naturali, che venivano utilizzati prima dell’avvento di farmaci specifici, essi sono: aglio, semi di zucca, propoli, assafetida, seme santo, melograno e oli essenziali.

FOTO:©Kenneth Man/123RF

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da AnnaBellini. Ultimo aggiornamento 12 settembre 2017 alle 19:06 da GraziaFontana.
Ce document intitulé «  Vermi intestinali: sintomi nel bambino e nell’adulto  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.