Immunofluorescenza – Definizione

Giugno 2017


Definizione

L’immunofluorescenza, raramente chiamata metodo di Coons, è una tecnica di laboratorio che consente di riparare la presenza di diverse sostanze, grazie a degli anticorpi fluorescenti. Colorando gli anticorpi e osservandoli con una luce speciale, essi consentono di detenere e riparare le sostanze sulle quali si fissano, ricercando batteri o anticorpi in campioni di prelievo. L’immunofluorescenza è anche impiegata per la diagnosi in laboratorio di alcuni tipi di malattie, come ad esempio le malattie autoimmuni. Si parla di immunofluorescenza diretta e immunofluorescenza indiretta, a seconda della procedura di analisi utilizzata.

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da . Tradotto da ClaudiaScarciolla. Ultimo aggiornamento 19 maggio 2017 alle 14:31 da ClaudiaScarciolla.
Ce document intitulé «  Immunofluorescenza – Definizione  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.