Acido lattico: cosa fare

Settembre 2017

L’acido lattico è un acido carbossilico, ultimo accettore della catena di trasporto degli elettroni, associato all’affaticamento muscolare.


Acido lattico nelle gambe

L’acido lattico è un prodotto del metabolismo anaerobico, che si accumula in caso di fatica muscolare. Di per sé è costantemente prodotto dal nostro organismo, ma viene naturalmente smaltito per evitarne l’accumulo.

Dolore muscolare dopo l’allenamento

Per produrre energia il corpo, in assenza di ossigeno, la via è la glicolisi anaerobica o fermentazioni lattica, funzione fondamentale per smaltire gli elettroni prodotti da un allenamento intenso. L’acido lattico viene a sua volta riconvertito in glucosio dal fegato.

Indolenzimento muscolare

Il sintomo principale dell’accumulo di acido lattico, immediatamente dopo un allenamento intenso, è un affaticamento muscolare, che rende il soggetti più vulnerabile alle lesioni o anche solo alle contratture muscolari.

Acido lattico - rimedi naturali

Fondamentale per ridurre gli eccessi di acido lattico, fare attività di defaticamento post-allenamento, ridurre l’intensità dell’esercizio se eccessiva, assumere del magnesio (dopo averne parlato con il medico curante).

Foto: © lculig - 123RF

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da CristinaPiotti. Ultimo aggiornamento 5 novembre 2016 alle 23:58 da CristinaPiotti.
Ce document intitulé «  Acido lattico: cosa fare  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.