Fitte al basso ventre: cause e sintomi

Febbraio 2018

I dolori al basso ventre sono quasi sempre relazionate con l’accumulo di gas o correlati a sintomi di una gravidanza, ma possono essere anche causati da disturbi di salute più gravi.



Fitte al basso ventre destro

I problemi di meteorismo provocati dall’accumulo di gas dato da casi di stipsi o cattiva digestione sono tra le cause più frequenti dei dolori al basso ventre destro. Le fitte possono localizzarsi anche nella zona del colon ed essere correlate a problemi di tipo infiammatorio, situarsi a livello dei reni e corrispondere a cause di litiasi renale o nella zona dello stomaco a seguito dell’apparizione di ulcera, ad esempio. Allo stesso modo, quando il pancreas si infiamma o vi è un tumore cancerogeno, il paziente può sentire fitte dolorose in questa zona.

Dolore al basso ventre sinistro

Lo stress, l’accumulo di gas, infiammazione del pancreas, problemi ai reni, intolleranze alimentari e disturbi epatici possono produrre dolore nel lato sinistro del ventre, sotto le costole. I dolori e le fitte al lato sinistro del basso ventre possono essere causati da un’ostruzione intestinale o infiammazione dei diverticoli della parete intestinale (diverticolite). Nella donna, invece, le fitte al basso ventre possono essere originate dall'apparizione di cisti ovariche.

Dolore al basso ventre negli uomini

Le fitte al basso ventre negli uomini possono essere correlate a litiasi renali o delle vie urinarie, patologie infettive della prostata (prostatite) o cancro. Questo tipo di dolore può avere anche a che fare con l’appendicite, infiammazione della vescica seminale, disturbi al colon di tipo infiammatorio, infettivo o cancerogeno e problemi infiammatori alla colonna vertebrale, quali lombalgia.

Fitte al basso ventre nelle donne

Il dolore nella parte bassa dell’addome di una donna, conosciuto anche come dolore pelvico, ha diverse cause. Le fitte al basso ventre possono essere generate dal pediculo di un tumore si contorce, il dolore caratteristico è intenso e appare repentinamente. Il pediculo può localizzarsi a diversi livelli, come su una ciste ovarica o un fibroma. Il trattamento in questi casi è chirurgico. Tra le altre cause, una gravidanza ectopica, al quale prevede lo sviluppo del feto fuori dal grembo e che richiede chirurgia di urgenza; un aborto settico che può essere accompagnato ad una peritonite seguita da un forte dolore addominale, febbre alta e un malessere generale, dove il tocco vaginale risulta essere molto doloroso.

L’endometrite, anch’essa, è solita provocare dolore al basso ventre, però di minore entità rispetto alle cause descritte in precedenza, in aggiunta a febbre, malessere generalizzato, dolore ad urinare e nausea. Il dolore durante i rapporti sessuali o in relazione al coito, i problemi di vaginismo, i dolori in relazione all’ovulazione o durante il ciclo mestruale si localizzano anch’essi nella parte bassa dell’addome. Infine, nelle donne le fitte al basso ventre possono essere causate anche da disturbi infiammatori della colonna vertebrale sita nella zona lombare o sacrale o a seguito di un’infiammazione del nervo pudendo.

Fitte al basso ventre senza mestruazioni

Il dolore nella parte bassa dell’addome non sempre è correlato al ciclo mestruale. Infatti, alcune donne possono soffrire di dolori e disturbi alle ovaie anche quando non hanno le mestruazioni. Questo dolore può dare origine ad una gravidanza, ad una gravidanza ectopica o ad alcuni tipi di tumori o neoplasie dell’ovario e dell’utero, endometriti di origine infettiva o semplicemente di un'ovulazione dolorosa. Spesso i dolori al basso ventre possono essere dovuti all'accumulo di gas.

Fitte al basso ventre in gravidanza

Di frequente il processo di nidificazione dell’ovulo fecondato nell’utero materno procura un gonfiore dell’addome e dolore a livello del basso ventre. Questi disturbi sono simili a quelli delle mestruazioni o alla sindrome premestruale, ma in questo processo è il progesterone che, intervenendo, causa flatulenza responsabile del dolore.

Dolori al basso ventre dopo rapporti sessuali

Le fitte al basso ventre dopo un rapporto possono avere diverse origini. Nella donna queste sono correlate a problemi psicologici, al vaginismo, alla secchezza vaginale e a infezioni provocate da malattie sessualmente trasmissibili o fungine oppure batteriche. I dolori possono essere una conseguenza di allergia al lattice del preservativo o per l’infiammazione dell’uretra causata dai movimenti durante la relazione o, ancora, dati da lesioni che possono essere apparse nella vagina durante il coito.

Nell’uomo, invece, i dolori dopo il coito possono avere origine psicologica. In effetti, le relazioni che lo hanno traumatizzato o problemi di eiaculazione dolorosa possono essere all’origine delle fitte al basso ventre. Inoltre, disturbi della salute fisica come infezioni delle vie urinarie, contatto con la spirale intrauterina della donna, disturbi allergici o fimosi possono provocare dolore nel basso ventre.

Foto: © ljupco - 123RF.com

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da DRA. MARNET. Tradotto da ClaudiaScarciolla. Ultimo aggiornamento 13 febbraio 2018 alle 16:27 da GraziaFontana.
Il documento intitolato «Fitte al basso ventre: cause e sintomi» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.