Portacandele fai da te: in legno, di carta e non solo

Giulia Vola

Ci sono quelli con la frutta, quelli con le pigne, quelli di carta e quelli nei barattoli: ecco come creare portacandele originali per tutte le occasioni.   

I portacandela di carta ignifuga hanno le sembianze di lanterne magiche. © anikasalsera123RF


Creare portacandele: idee natalizie

Basta una piccola fiamma traballante e la luce calda e soffusa che emana una candela accende l'atmosfera di magia. Ecco perché, con il Natale alle porte, è utile sapere come creare dei portacandele fai da te, in grado di amplificare e valorizzare l'effetto. Da sfoggiare a centrotavola ci sono i portacandele che si creano semplicemente girando al contrario i calici di vino, sistemando all'interno qualche bacca rossa e rametti d'abete e sulla base del calice la candela. Un'altra idea per guarnire la convivialità è creare portacandele con le arance o i mandarini: basta eliminare il pistillo in modo da creare un'apertura in alto, da cui uscirà la fiammella, quindi dividere il frutto a metà, svuotarlo della polpa, adagiare la candela all'interno, ricomporre il frutto e decorare il tutto con qualche chiodo di garofano all'esterno.


Portacandele in legno: ecco come farlo

Tanto semplice da creare, quanto scenografico è il portacandele in legno che si ottiene utilizzando la porzione di un ramo, avendo cura di lasciare al proprio posto muschio, resina ed imperfezioni e, anzi, aggiungendo qualche pigna per rendere l'effetto ancora più rustico. Per assemblare il tutto basta far colare un po' di cera sulla corteccia, quindi saldare la candela al ramo (in una porzione di circa 15 centimetri ci stanno 3-4 candele), le pigne e la magia si accende. Le alternative vanno dalle cassette porta vino - declinate a portacandele guarnite di pigne, rami d'abete e bacche - ai rametti di liquirizia o cannella saldati intorno alla candela e tenuti insieme da un nastro di juta o cotone grezzo, fino alle semplici pigne: facendo molta attenzione basta svuotarle all'interno e trasformarle in portacandele country e shabby chic.


Portacandele di carta: lanterne magiche

Procurandosi l'apposita carta ignifuga - disponibile in formato di sacchetti o in fogli -, è possibile creare dei portacandele che, una volta accesi sembreranno lanterne magiche. Con il fai da te si creano assemblando i fogli tra loro con dei fili di ferro e creando una sorta di maniglia in alto: una volta sparpagliate per la casa si trasformano nel must have di tutti gli ospiti.


Portacandele in vetro: eleganti atmosfere

Con i barattoli di vetro si creano portacandele per tutti i gusti. Per effetti shabby e veloci da realizzare basta foderarli con un tessuto grezzo (cotone o juta) oppure ricamato e poi infilare all'interno la candela; per effetti arcobaleno in salsa urban chic servono qualche bomboletta spray per colorare il vetro dopo averlo foderato con dello spago così da lasciare delle strisce di trasparenza; per effetti glam e scintillanti bisogna procurarsi un po' di colla vinilica, spennellarla alla base del barattolo e sfumarla a mano a mano che si sale, quindi far rotolare il barattolo su un piano cosparso di brillantini (i più indicati sono quelli d'oro e d'argento). Seguendo la stessa procedura, sul barattolo si possono incollare fogli di carta velina e decorazioni in grado di trasformare i portacandele in vere e proprie lanterne magiche.


Potrebbe interessarti: Candele natalizie: composizioni fai da te 

Annunci Google

Nessun commento per il momento.