Pulizie di casa: come organizzarle e i prodotti giusti

Elena Bianchi
  • Ecco come affrontare le pulizie di tutta la casa senza perdere tempo ma, anzi, guadagnando spazio e buon umore.

    I prodotti per le pulizie di casa sono il primo step per un buon risultato.


    Pulizie domestiche: i prodotti 

    Il primo step per le pulizie di casa ben riuscite è accertarsi di avere tutto l'occorrente. Anzitutto, è bene indossare un paio di guanti di gomma (oltre a salvaguardare le mani si evita di ungere le superfici appena pulite), un grembiule e scarpe comode (dalla suola pulita). Tra gli strumenti sono irrinunciabili: un panno e piumino (per le superfici più delicate) in microfibra per eliminare la polvere e pulire i vetri (per questi ultimi vanno bene anche vecchi fogli di giornale), spugnette per il bagno e la cucina, una bacinella, sacchi della spazzatura, scopa, paletta, aspirapolvere, stracci (da lavare ripetutamente) o mocio per i pavimenti e una spazzola a manico lungo per pulire i caloriferi. Infine, per chi vuole evitare i prodotti industriali servono: alcol, candeggina, bicarbonato, aceto e un estratto di limone per profumare le soluzioni.

    Copyright foto: sasha1806/123RF
  • Pulizie domestiche (a suon di musica)


    Fare le pulizie con la musica non aiuta solo il buon umore.


    L'ingrediente segreto delle pulizie di casa è il buon umore. Ecco allora che un buon alleato è la musica che non solo serve a predisporre l'animo ma anche a mascherare gli (inevitabili) accidenti. 

    Copyright foto: Igor Daniel/123RF
  • Ordinare casa


    Fare ordine prima di iniziare le pulizie di casa permette di guadagnare tempo e spazio.


    Prima di iniziare le pulizie di casa è bene fare ordine in tutte le stanze, negli armadi, sulle mensole, ovunque. Oltre a recuperare un sacco di spazio (che andrà pulito), si ritrovano un sacco di cose (che andranno pulite a loro volta). Come spiega Marie Kondo, giovane scrittrice giapponese, mettere in ordine è una via buona per lavorare sulla pulizia dell’anima. Primo compito è quindi pianificare l’intervento, se si fa in coppia, ancora meglio: in questo modo ciascuno si occupa del proprio spazio e delle proprie cose. Insieme si fanno le parti comuni e il risultato, alla fine, raddoppia. Quindi armatevi di sacco della pattumiera e iniziate dagli armadi dei vestiti, poi passate al setaccio quelli del bagno (via i tubetti delle creme finiti, i profumi vecchi e impolverati) e infine quelli della cucina (chi non ha conserve scadute?). Infine in salotto impilate i giornali vecchi e buttateli nella raccolta differenziata. 

    Copyright foto: Uliya Stankevych/123RF
  • Eliminare la polvere


    Eliminare la polvere: ecco la prima missione delle pulizie di casa.

    Le pulizie di casa iniziano eliminando la polvere: con la scopa eliminate le ragnatele, con il panno in microfibra passate le mensole (dopo avere liberate dai libri e soprammobili che vanno, a loro volta, spolverati), quindi i cassetti (dopo averli svuotati), e infine le porte, le ante degli armadi (se sono in legno vanno poi incerati) e i caloriferi. 

    Copyright foto: Comaniciu Dan/123RF
  • Pulizie in cucina e bagno: piastrelle, frigo e forno


    Sia in cucina che in bagno è importante igienizzare le superfici.


    Le piastrelle della cucina (ma anche quelle del bagno) si puliscono con una spugna imbevuta in acqua tiepida e candeggina o aceto, le fughe strofinando una pasta di bicarbonato di sodio e succo di limone con un vecchio spazzolino da denti. In caso di calcare è necessario usare dei prodotti specifici. In cucina va sbrinato il freezer, igienizzato il frigorifero e pulito a fondo il forno. In bagno è necessario igienizzare i sanitari. In entrambe le stanze è importante svuotare cassetti e pensili per eliminare residui di cibo e cosmetici.

    Copyright foto: piksel/123RF

  • Casa pulita? Aria ai tappeti


    Dopo averli battuti all'aria aperta i tappeti si puliscono con un panno inumidito e aceto.


    A proposito di pulizie di casa non potete dimenticarvi un’accurata pulizia dei tappeti, grandi esperti nel catturare e trattenere la polvere. Per prima cosa arrotolateli e stendeteli sulla ringhiera del balcone, quindi batteteli con un manico di scopa se non avete il battipanni e poi lasciateli a prendere aria per almeno mezz’ora. Prima di rimetterli in casa batteteli ancora una volta. Infine, per ravvivare il colore passateli con uno straccio imbevuto di acqua calda e aceto

    Copyright foto: ljupco/123RF

  • Divano, cuscini e materassi: via la polvere


    Anche i cuscini del divano, come i materassi, vanno puliti a fondo per eliminare i residui di polvere.


    A proposito di ricettacoli di polvere, anche divani, cuscini e materassi sono grandi esperti e perciò, quando è ora di fare le pulizie di casa, è bene metterli all’aperto e sbatterli con vigore. L’operazione è importante non solo per l’igiene domestica ma anche per non vanificare gli sforzi.

    Copyright foto: Sergii Serdiukov/123RF
  • Vetri, finestre e balconi: pulizia (anche) al maschile


    Pulizie di casa: vetri, finestre e balconi sono perfetti per lui.


    Ecco una delle pulizie di casa che meglio si addice agli uomini: armati di scala, fogli di giornali o panni in microfibra e una bacinella con acqua e aceto caldo, possono dedicarsi prima alle persiane (esterne), quindi agli infissi, poi ai vetri, quindi ai davanzali e, infine, ai balconi. Anche in questo caso, la pulizia dello spazio esterno permette di non vanificare quella dell’appartamento.

    Copyright foto: Andriy Popov/123RF
  • Lampade e lampadari: pulire con cura


    Per la pulizia dei punti luce serve uno scopino in microfibra.


    Le pulizie di casa proseguono poi alle lampade, i lampadari, le applique e tutti i punti luce della casa, accaniti ricettacoli di polvere da spolverare con un piumino in microfibra e detergere con cura: per quelli di cristallo si usa una soluzione di acqua tiepida e aceto, per quelli di ottone si può aggiungere una goccia di limone, utile contro l’ossidazione, mentre, per quelli con inserti tessili laddove è possibile vanno smontati e lavati, altrimenti passati con un panno umido.

    Copyright foto: Sergiy Serdyuk/123RF
  • Pulire i pavimenti: ci siamo!


    I pavimenti sono il capolinea delle pulizie di casa.


    I pavimenti sono il traguardo delle pulizie di casa. Primo: pulite i battiscopa con un panno umido; secondo, passate la scopa sotto tutti i mobili, in tutti gli angoli, ovunque; terzo, rifinite con l’aspirapolvere; quarto, per sgrassarli e disinfettarli lavateli con acqua calda e un po’ di limone e aceto o con bicarbonato di sodio e una manciata di sale, assecondando la scaramanzia delle nonne che lo usavano per purificare la casa dalle negatività. Soddisfatti? Andate a cena fuori a festeggiare! 

    Copyright foto: Andriy Popov/123RF

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.