Découpage su legno: carta, forbici, colla e pazienza

Giulia Vola
L'antica arte del découpage su legno è uno degli hobby più amati del fai da te: basta trovare lo spunto giusto, ritagliarlo, incollarlo e poi dargli l'effetto desiderato. Il segreto per un buon risultato? Tanta pazienza. 

Il découpage su legno è l'antica tecnica di decorare le superfici con immagini di carta ritagliate e incollate.


Il découpage su legno è l’arte di decorare e personalizzare piccoli oggetti o grandi armadi con ritagli di carta: dipende solo da quanto tempo, pazienza ed estro avete a disposizione. Di bello c’è che per affinare la tecnica ci si può esercitare sugli oggetti in legno grezzo che si trovano a piccoli prezzi nei negozi per la casa. Solo quando la mano sarà certa e il tratto sicuro ci si potrà cimentare con tutto ciò che solletica la vostra creatività. Cornici, scatole, vassoi, portagioie: nulla sarà più (anonimo) come prima.

Découpage: le origini

Dal verbo francese couper, tagliare, il découpage indica l’antica tecnica che incolla ritagli di carta stampata di forme, dimensioni e colori differenti su oggetti e arredi in legno ma non solo: usata in Cina per decorare le lanterne, quando arriva in Italia conquista i mobilieri veneziani che la applicano ai mobili in stile orientale. Con il fiorire del fai da te è diventato uno degli hobby più amati da chi ha (parecchia) pazienza (per un découpage fatto a regola d’arte è fondamentale rispettare i tempi di asciugatura delle vernici) a disposizione.  

Come fare découpage

Per cimentarvi nel découpage su legno procuratevi dello stucco e della carta vetro a grana fine: prima correggete eventuali imperfezioni, poi (una volta asciugato lo stucco) scartavetrate la superficie del legno. A questo punto potete scegliere se fare il vostro découpage su legno naturale oppure se colorarlo con colori acrilici così da dare un fondo alle immagini che poi applicherete. In questo caso, il colore può essere steso con un pennello o con una spugna ma è bene accertarsi che non si formino grumi (che in caso vanno scartavetrati) che potrebbero danneggiare il risultato finale. 

Découpage: ritagliare e incollare

La seconda operazione è ritagliare con le forbici o con un taglierino le immagini che volete imprimere a eterna memoria: giornali, riviste, carta da regalo, carta di riso, fogli scritti o disegnati a mano, foto stampate su carta, post-it (se vi sentite avanguardisti). Vale tutto: una volta fatta la selezione, ritagliate le immagini con precisione definendo i dettagli con forbici a punta curva

A questo punto spennellate il retro delle vostre immagini con colla vinilica mista ad acqua (le proporzioni sono: tre parti di colla, una di acqua, ma in commercio esistono colle apposta per il decoupage su legno) e poi appoggiatele sulle superficie di legno spianando con le mani per livellare eventuali grinze della carta o bolle d’aria. Aspettate che la colla asciughi e poi stendete una mano di vernice protettiva e impermeabilizzante a base d'acqua (opaca o lucida a seconda dei gusti) a rapida essiccazione. L’operazione va ripetuta finché lo spessore dell’immagine incollata non scomparirà sotto gli strati di vernice e la superficie risulta uniforme. 

Decorazioni découpage su legno

Il vostro découpage su legno è quasi fatto, mancano solo i dettagli: per aggiungere l'effetto screpolato molto shabby chic basta spennellare con le apposite vernici cracklé (da utilizzare a 30 minuti di distanza una dall'altra) e poi passare della porporina - la polvere finissima disponibile in color oro, rame, argento o bronzo per antichizzare gli oggetti - sulle crepe per marcare l'effetto. A questo punto potrete spruzzare un po’ di lacca anticante (si può usare da sola o mescolata alla porporina per un aspetto ancora più accentuato) oppure coprendo il vostro  découpage su legno con un'altra mano di vernice opaca o lucida. Cronometrate almeno 3 ore e il lavoro è pronto per essere sfoggiato!

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.