Come addobbare l'albero di Natale

Giulia Vola
Addobbare l'albero di Natale è un'arte che ha regole precise, prima tra tutte quella dell'equilibrio. Anche per le decorazioni fai da te. 

Addobbare l'albero di Natale non è un gioco da ragazzi ma un'arte.


Addobbare l’albero di Natale non è un gioco da ragazzi. Luci e lucine, fili d’oro e d’argento, palline, pupazzi, renne e alci in miniatura, frutta secca e poi il puntale o la stella: per la gioia degli adulti (un po’ meno dei piccoli) disporli sull’abete (vero o finto che sia) è un’arte che ha regole precise. Prima tra tutte quella dell'equilibrio.

Decorare l'abete: i preliminari

L'equilibrio inizia al momento di scegliere l’albero: se optate per uno vivo e vegeto (a patto che sappiate dove destinarlo una volta che le feste saranno passate) prendete in considerazione quelli con rami pieni e simmetrici e ricordatevi, mentre lo allestite, che dovrete innaffiarlo. Se invece siete propensi ad acquistarne uno sintetico, toccherà a voi dargli una forma regolare e compatta. 

Per evitare brutte sorprese (squilibrate, per intenderci) potete scegliere in anticipo uno schema di colori o un tema: con il rosso e il verde vi affidate alla tradizione che abbina palline dorate o argentate e luci che, a loro volta, sono rosse, verdi o bianche (con queste andate sul sicuro). Se preferite il blu e l'argento a simulare l’effetto ghiaccio le lucine dovranno essere in tinta, al massimo oro o bronzo.

Chiarito l’effetto che volete ottenere, procuratevi le lucine, senza esagerare nelle dimensioni: iniziate con quelle più piccole, sarete sempre in tempo ad aggiungerne. Palline e decorazioni seguono le stesse regole (equilibrio, equilibrio, equilibrio).

L'allestimento dell'albero di Natale: le luci

A questo punto si parte con l’allestimento vero e proprio: iniziate avvolgendo un filo di luci (possibilmente accese per evitare di avere poi anestetici grappoli luminosi e angoli bui) in senso orario, partendo dall’interno, dall’alto verso il basso (in questo modo sarà più semplice poi sfilarlo).    

L'allestimento dell'albero di Natale: gli addobbi

Stesso discorso per gli addobbi: si parte da dentro e si va verso le punte dei rami, dove posizionerete quelli più preziosi e decorativi. Ricordatevi che va riempito tutto l’albero, a prescindere dalla posizione in cui lo mettiate e che i decori piccoli vanno in alto, quelli di media grandezza a metà e i più grandi in basso. 

L'allestimento: le decorazioni

Posizionate le luci e appesi gli addobbi è il turno dei fili d’oro e d’argento, della neve finta, del cotone e chi più ne ha, ne metta. Decidete voi se avvolgerli o farli scendere a cascata, l’importante è che vi atteniate sempre alla regola dell’equilibrio. Infine posizionate la stella o il tradizionale puntale sulla punta dell'abete che si sarà trasformato in un perfetto albero di Natale.

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.