Dieta senza carboidrati: cosa dice l'esperta

Cristina Piotti
Una dieta che toglie i carboidrati può non essere la scelta migliore. Ecco l'opinione della nostra esperta.

Una dieta detta low carb presenta una serie di rischi che non vanno dimenticati.


Negli Stati Uniti, complice il nome accattivante, le diete Low Carb o povere di carboidrati vanno sempre molto di moda. E hanno sostituito nel tempo l'altro trend precedente che bandiva (o quasi) dalla tavola i grassi. In questo caso si riduce, e in qualche caso si dice proprio addio (per fortuna solo per periodi limitati) a cereali, prodotti da forno, buona parte della frutta. Si mangiano quindi solo (o sopratutto) proteine, animali o vegetali, verdure e grassi. La nostra esperta, la dottoressa Ambra Ciliberto, dietista presso l'Istituto Nazionale di Chirurgia dell'Obesità di Milano, ci spiega quello che dobbiamo ricordare.

Quali sono i rischi di una dieta senza carboidrati?

Diciamo che ci possono essere diversi effetti sia nel breve che nel lungo termine. Tendenzialmente i maggiori rischi sono associati a una dieta protratta per svariati mesi, ma i primi sintomi di una dieta povera di carboidrati possono essere stitichezza, aumento dell’acido urico e talvolta anche mal di testa. Se invece viene seguito un regime low carb per più tempo i rischi sono legati a carenze vitaminiche, sovraccarico renale e acidosi, dovuta a una riduzione del ph corporeo.

Sotto controllo medico si può fare?

Regimi di questo tipo sono al centro dell’interesse scientifico, e talvolta vengono proposti anche nelle realtà ospedaliere per esempio in caso di obesità severa. Ad ogni modo hanno una durata limitata nel tempo, ma favoriscono una rapida perdita di peso nel breve termine.

Meglio stare attente ai carboidrati che si mangiano?

Sicuramente è utile modificare le proprie abitudini sostituendo i prodotti raffinati con quelli integrali e integrando l’alimentazione anche con cereali come farro, orzo, grano saraceno, quinoa. Sono ricchissimi di fibra, hanno un elevato potere saziante e poi gli effetti protettivi dei prodotti integrali sono ben noti a tutta la popolazione.

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.