Cumino per dimagrire: proprietà e come usarlo

Barbara Leoni

Spezie miracolose? Il cumino è annoverato nel club. In semi o in polvere sembra avere davvero delle proprietà dimagranti, vediamo quali.
 

Il cumino fa dimagrire perché accelera il metabolismo del corpo. © maewshooter / 123RF


Il cumino fa dimagrire e, allora che cumino sia, come se piovesse! Fortunatamente si tratta di una spezia duttile in tutti i tipi di cucina, salato e dolce che sia. Utilizzato al pari della curcuma e dello zenzero il cumino ha dunque efficaci proprietà dimagranti dovute al potere riscaldando, in grado di intensificare l’attività metabolica. Ecco allora che il cumino sarà il vostro valido alleato in cucina.


Che cos’è il cumino

Il cumino è un’erba aromatica dal nome botanico Cuminum cyminum ed è originaria del Mediterraneo. Caratterizzata da un sapore amaro e da un odore forte e dolciastro è impiegata nella preparazione del curry ed è presente in molti piatti della cucina nord africana, mediorientale, indiana e anche messicana, oltre che in Spagna e nel Sud Italia. Il cumino, che si presenta in semi, simili a quelli del finocchio o dell’anice ma di colore marroncino, o in polvere, viene impiegato nella preparazione di zuppe, stufati, verdure ed è una spezia essenziale nella preparazione del Garam masala.


Cumino e proprietà dimagranti

Il cumino per dimagrire? Sì ed ecco perché: è una spezia che, agendo sul calore corporeo, richiede un maggior dispendio metabolico e di conseguenza sembra che aumenti la combustione calorica fino al 25% in più attingendo ai grassi in eccesso. Risultati che si ottimizzano con l’aggiunta di finocchietto, anice e zenzero. Inoltre, il cumino è ricco di sostanze antiossidanti e fitosteroli in grado di inibire l’assorbimento del colesterolo cattivo. Ovviamente andrà abbinato ad una dieta ipocalorica affinché le sue proprietà dimagranti siano efficaci.


Altri benefici del cumino

Al di là dei suoi poteri dimagranti il cumino offre anche altri benefici: è ricco di ferro e, di conseguenza, facilita la digestione, aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi, aiuta il corretto funzionamento del sistema immunitario, migliora l’ossigenazione dei tessuti, è antiossidante e contrasta l’osteoporosi. Inoltre, grazie ad alcuni particolari enzimi che inibiscono la produzione di radicali liberi e di altre sostanze tossiche, sembra possedere anche proprietà anti-cancerogene. Insomma, una spezia, il cumino, che non deve mancare in una dieta salutare.


Come usare il cumino per dimagrire

Sono consigliati all’incirca 3 grammi di cumino al giorno, equivalente ad un cucchiaio da dividere tra pranzo e cena.  Come? Provatelo in polvere nello yogurt, oppure per insaporire zuppe, salse, carni, legumi e verdure saltate in padella. Nelle lenticchie, nell’hummus, ma anche nei frullati, centrifugati o frappé. Oppure in semi per insaporire focacce, pizze e pane. Infine, potrete preparare anche una tisana al cumino per dimagrire, per contrastare una digestione lenta o per risolvere disturbi di flatulenza. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.