Olio essenziale di limone: proprietà e usi

Barbara Leoni

Utilizzata nell’aromaterapia l’essenza di limone è una panacea per il corpo e per la mente. Ecco tutti i consigli pratici su come beneficiarne.
 

L'olio essenziale di limone per depurare il corpo e purificare cute e capelli. © Nikolay Litov / 123RF


Ottenuto dai frutti del citrus limonum, banalmente la pianta del limone, l’olio essenziale è ricavato dalla spremitura a freddo della scorza e la sua nota di testa è caratterizzata da un profumo agrumato, dolce e fruttato. Molteplici gli impieghi che se ne fanno: dalla bellezza della pelle, alla salute dell’organismo, dal benessere psichico, al trattamento dei capelli, ma anche in cucina e per le pulizie di casa: vediamo quali sono tutti i motivi per avere sempre a portata di mano l’olio essenziale di limone.
 

Benefici e proprietà dell’olio essenziale di limone

Effetto calmante

L’olio essenziale al limone ha prima di tutto un effetto calmante in grado di agire sulla psiche e sul sistema nervoso. È consigliato per inalazione nel caso di disturbi d’ansia, nervosismo, emicrania o insonnia. È in grado di prevenire i blocchi del sistema nervoso simpatico, stimolando le funzioni del parasimpatico. Inoltre sembra favorire le capacità mnemoniche e a infondere determinazione e coraggio in situazioni di oppressione.  


Proprietà antisettiche

L’olio di limone ha una funzione antibiotica e per questo è indicato alla prima comparsa di sintomi influenzali: febbre, raffreddore, tosse e mal di gola. Le sue proprietà antibiotiche ed emostatiche sono altrettanto utili in caso di infezioni dei tessuti, ferite infette, stomatiti, herpes labiale, afte, gengive infiammate o che sanguinano. Le sue proprietà antiflogistiche sono adeguate anche nel caso di artrite e reumatismi.


Funzione tonificante

L’essenza di limone tonifica il sistema circolatorio, grazia ad un’azione stimolante sulla circolazione linfatica e venosa, al rafforzamento dei vasi sanguigni e alla fluidificazione del sangue. Utilizzatelo nel caso di cattiva circolazione: gambe pesanti, edemi, cellulite, vene varicose, fragilità capillare e geloni. 


Funzione depurativa

Disintossica dalle tossine accumulate dall’organismo, favorendo l’attività di fegato e pancreas e aiutando la digestione.


Funzione purificante

Oltre ad una depurazione interna, l’olio di limone ha una capacità purificante per la cute, ed è impiegato specialmente in caso di acne, punti neri, pelle grassa e imperfezioni del viso.
 

Azione anti-invecchiamento e proprietà schiarenti

L’essenza di limone promuove inoltre la formazione di nuove cellule dell’epidermide, combattendo i processi d’invecchiamento cellulare e favorendone la cicatrizzazione. Grazie anche alle sue proprietà schiarenti è indicato per le pelli invecchiate o che presentano macchie solari, rughe e smagliature.
 

Applicazione e consigli pratici sull’olio essenziale al limone

Ambiente

Diffondete in casa l’olio essenziale per purificare l'aria: una goccia per ogni metro quadro mediante un bruciatore oppure negli umidificatori dei termosifoni.


Uso interno

Contro gengiviti, stomatiti o alitosi adoperatelo per i gargarismi: dieci gocce in un bicchiere d’acqua per risciacqui prolungati della bocca, dalle due alle tre volte al giorno.

Nel caso di insufficienza epatica e di pressione alta aggiungete due gocce ad un cucchiaino di miele.


Uso esterno e massaggi

Contro l’abbassamento delle difese immunitarie e per prevenire le infezioni batteriche, massaggiatevi sul plesso solare con l’olio essenziale di limone.

Per cellulite, fragilità capillare e vene varicose, aggiungete quindici gocce in 250 ml di olio da massaggio alle mandorle dolci.

Per la pelle grassa del volto, fatevi una maschera frullando tre cucchiai di yogurt insieme a sei fettine di cetriolo, aggiungendo poi cinque gocce di olio essenziale di limone e stendete sul viso per venti minuti. Risciacquate con acqua tiepida e ripetete due o tre volte nell’arco di una settimana.


Capelli e unghie

Nel caso di capelli grassi, aggiungete cinque gocce di olio di limone al vostro shampoo e procedete al lavaggio mantenendo la posa per qualche minuto. Qualche goccia aggiunta ad un mezzo cucchiaino di olio di argan sarà poi miracolosa per massaggiare le unghie fragili e renderle più forti.


Per la casa

Potrete aggiungere l’olio essenziale di limone anche a detersivi e a prodotti per l’igiene della casa: per la lavastoviglie o la lavatrice, per la pulizia dei vetri ad un prodotto universale sgrassante.
 

Dove e come ottenere l’olio essenziale di limone

Potrete acquistare l’olio essenziale di limone bio puro al 100% nelle erboristerie, nei negozi specializzati o online. Il prezzo si aggira attorno agli otto euro per 50 ml. In alternativa potrete realizzarlo a casa. Ecco come si fa l’olio essenziale di limone fai da te: prendete sei limoni, un barattolo a chiusura ermetica, 200 ml di olio di oliva e 200 ml di olio di mandorle. Tagliate le scorze e fatele essiccare in forno per circa tre ore ad una temperatura di 50 ° o, diversamente, alla luce del sole per una settimana. A questo punto sistematele sul fondo del barattolo e versateci sopra l’olio di oliva e l’olio di mandorle. Lasciate riposare per cinquanta giorni in un luogo asciutto e buio, smuovendo solo ogni tanto il contenuto. Una volta trascorso il periodo spremete le bucce e poi filtrate il composto con una garza per riempire una boccetta con contagocce pronta all’uso.
 

Controindicazioni

Ci sono solo un paio di accorgimenti da tenere presente: anche se l’olio essenziale di limone è atossico, può tuttavia causare irritazioni della cute o dare reazioni in casi di particolare sensibilità epidermica. Inoltre è fototossico, pertanto non va applicato sulla pelle prima di esporsi al sole o a lampade abbronzanti perché potrebbe causare l’affioramento di macchie cutanee non desiderate

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.