Meditazione Zen: musica e tecniche da scegliere 

Cristina Piotti

Video di meditazione Zen, in rete, si trovano per tutte le esigenze e in tutte le lingue. Ecco quale musica zen scegliere quali tecniche prediligere e perché.
 

Meditazione Zen giapponese, un’arte per il rilassamento della mente e del corpo. © Pop Nukoonrat


Meditazione Zen, come fare? Ormai sono le persone più svariate a scegliere di avvicinarsi a quella che non è una, ma sono molte tecniche di rilassamento, legate alle più svariate tradizioni orientali. Detta più propriamente Zazen, è il cuore stesso del Buddhismo Zen, originariamente chiamato Dhyana in India. Lo Zen nasce infatti in Cina grazie ad un monaco indiano e nel XIII secolo arriva in Giappone.

 

Meditazione Zen su YouTube

Che questa pratica di meditazione sia ormai accessibile al mondo intero lo dimostrano i numerosi video disponibili in rete, con musiche, spiegazioni, suggestioni. In inglese, si trovano delle bellissime interviste o letture di Thich Nhat Hanh, mentre per l’Italia i maestri da seguire sono diversi, come Adolfo Soho o Tetsugen Serra.

 

Meditazione Zen guidata

Perché seguire un maestro, anche online? Perché la pratica, soprattutto agli inizi, necessita di una guida, anche a distanza. E perché anche chi è più a suo agio nella gestione del proprio stato interiore, può trovare beneficio da una guida esterna, sia per ritrovare il rilassamento necessario alla meditazione, sia per beneficiare di nuovi spunti di riflessione.

 

I benefici della meditazione Zen

Dal sonno alla pressione sanguigna, gli effetti positivi della meditazione, secondo la scienza, sono numerosi. In particolare, uno studio sulla meditazione Zen dell’Università della California di Davis ha portato avanti una complessa analisi, a livello di DNA, di un gruppo di pazienti che praticava questa disciplina, scoprendo che la meditazione favorisce un meccanismo che allunga vita alle cellule, mantenendo giovani.

 

Musica Zen 

Per una corretta meditazione Zen serve anche una corretta colonna sonora, spesso suggerita dai maestri o disponibile tramite cd nei negozi specializzati. Un suggerimento adatto per rendere non solo la stanza della meditazione, ma l’intero ambiente della nostra casa, perfettamente in stile con il mood zen-meditativo? I cd della serie Buddha Bar, del franco-tunisino Claude Challe, cofondatore dell'omonimo restaurant-bar parigino. 

 

Posizione zen

Trovato il maestro, scoperta la musica, comprovati i benefici, non resta che disporsi alla meditazione. Come? Con la più classica delle posizioni: quella del loto o mezzo loto.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.