Periodo fertile, calcolo: le app da usare

Eleonora Chiais
Il calcolo del periodo fertile a portata di smartphone? Nulla di più semplice con le app create ad hoc per monitorare il ciclo mestruale ed essere sempre informate sui cambiamenti ormonali. Ecco le più famose.

Periodo fertile: il calcolo funziona (anche) via smartphone grazie alle applicazioni pensate per monitorare il ciclo e indicare i giorni più adatti per rimanere incinte.


Periodo fertile, come fare il calcolo? I metodi sono numerosi e vanno da quelli matematici (riservati a quante possono contare su un ciclo regolare) a quelli adatti anche in caso di ciclo irregolare, senza dimenticare i “conteggi” che, stando ai loro sostenitori, permettono addirittura di influenzare il sesso del nascituro (come il metodo di Shettles). Per le fanatiche della tecnologia, però, le possibilità di calcolare il periodo più adatto per rimanere incinte non si limitano alle possibilità analogiche e, negli ultimi tempi, sono nate molte utili applicazioni per smartphone create ad hoc. Eccone alcune. 

Calendario WomanLog – iOS e Android

Disponibile per iOS e Android, il Calendario WomanLog permette di monitorare costantemente il calendario del proprio ciclo mestruale e indica il periodo fertile per rimanere incinta. Oltre a questo, poi, permette il calcolo della temperatura basale e offre la possibilità di monitorare, in una schermata unica, gli ultimi tre mesi di ciclo.

iGyno – iOS e Android

Una sorta di ginecologo virtuale a portata di touch, iGyno oltre a monitorare il ciclo e le variazioni ormonali ha una sezione dedicata alla prevenzione e, oltre ai tutorial dedicati all’auto-palpazione e al grafico dell’ovulazione, permette di condividere i dati con il proprio partner (grazie alla app iGyno for Men).

LoveCycles – iOS e Android

Grafica semplicissima e intuitiva per LoveCycles, la app disponibile sia per iOS che per Android, che oltre a monitorare la durata del ciclo e il flusso prevede la data d’inizio del ciclo successivo e permette di tenere nota dei giorni in cui si hanno rapporti sessuali (protetti o meno). Oltre a questo, poi, l’applicazione permette di aggiungere informazioni varie come informazioni sull’umore, sul peso e sugli eventuali sintomi riscontrati giorno dopo giorno. 

Copyright foto: rido/123rf

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.