Ovulazione - Sintomi: voce sexy (e disponibilità alle stelle)

Eleonora Chiais
Tra i sintomi dell'ovulazione anche una voce più sexy, una pelle più bella e una maggiore disponibilità a conoscere estranei. Ecco gli effetti "collaterali" del periodo fertile. 

Sintomi ovulazione: voce sexy, pelle luminosa e disponibilità alle stelle durante il periodo fertile.


Il periodo dell’ovulazione porta con sé molti sintomi che, quando si cerca una gravidanza, permettono di individuare il periodo fertile per rimanere incinta. Oltre a quelli (arci) noti (come il muco cervicale più filamentoso e l’aumento del desiderio sessuale) esistono, però, effetti “collaterali” che sono stati messi in luce da vari studi scientifici. Eccone alcuni.


Sintomi dell’ovulazione: fascino alle stelle

Nei giorni fertili, si sa, il corpo si modifica leggermente, ma quel che forse è meno risaputo è che, a guadagnarci, è il fascino. Quando il livello di testosterone aumenta, infatti, il seno diventa più florido e i muscoli aumentano di massa mostrandosi più scolpiti del solito. Ma non solo. L’ormone, infatti, fa aumentare anche i livelli di collagene e di elastina rendendo la pelle più bella e compatta. 

Ovulazione e voce sexy

Anche la voce risente dei benefici dell’ovulazione e, stando ad uno studio recente della State University of New York, diventa più sexy grazie agli ormoni sessuali femminili. La ricerca, condotta da Nathan Pipitone e Gordon Gallup e pubblicata sulla rivista Evolution and Human Behavior, ha infatti sottolineato l’influenza sulla laringe (dalla quale nasce la voce) dei cambiamenti ormonali evidenziando, con rigore scientifico, che quando una donna parla durante l’ovulazione il suo interlocutore, se è un uomo, si sente mediamente più attratto. 

Donne più disponibili

Dulcis in fundo, poi, ecco la ricerca dello psicologo Nicolas Gueguen che - dopo aver selezionato venti ragazzi - ha chiesto loro di fermare delle sconosciute per strada chiedendo loro un contatto telefonico e un eventuale appuntamento. Dopo questo primo contatto, quindi, i ricercatori hanno chiesto alle ragazze “corteggiate” alcuni dettagli sulla fase del ciclo, sull’esistenza (o meno) di un partner e sull’uso della pillola. Ebbene, dati scientifici alla mano, si è visto che nei giorni fertili la disponibilità a conoscere sconosciuti è addirittura tripla: a fronte di meno di 7 donne su 100 disponibili a lasciare un recapito se “abbordate” durante il ciclo, infatti, quasi il 22% di quelle avvicinate durante l’ovulazione si dicevano ben contente di concedere un appuntamento al loro sconosciuto spasimante. 

Copyright foto: ariwasabi/123rf

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.