Xavier Dolan incanta tutti alla Festa del Cinema di Roma

Eva Carducci

Xavier Dolan, con i suoi 28 anni, l’amore per Titanic e il biondo platino è un’ispirazione per tutti alla Festa del Cinema di Roma, ma anche ad Hollywood.
 

Xavier Dolan presenta il suo film previsto per il 2018: protagonista Kit Harington e tante altre star nel cast. © Kika Press


“Amo fare film sui combattenti, su chi non si arrende. Persone che hanno nel loro cuore una speranza. La vita è questo alla fine, lottare per essere ciò che si è.
Ci sono delle persone che hanno deciso di arrendersi, altri continuano a crederci, quelli sono i sognatori e i combattenti. Questo desiderio di combattere se lo portano dentro, non sempre vincono, non sempre finiscono insieme, ma loro non perdono mai, perché sono dei vincenti per il semplice fatto di non essersi mai arresi”
. Ha confidato a cuore aperto Xavier Dolan durante l’incontro organizzato nell’ambito della Festa del cinema di Roma

Dopo aver conquistato il Festival di Cannes, il giovane regista canadese è pronto a portare in scena la sua opera prima in lingua inglese ovvero The  Death and Life of John F. Donovan con protagonista Jon Snow de Il Trono di Spade, ovvero Kit Harringhton.

Si pensa che sia proprio a causa di Kit se il film slitterà al 2018: non è ancora finito il montaggio infatti, per questo motivo l’opera non è stata presentata alla Festa del cinema di Roma. Il motivo è che Kit non solo è in procinto di matrimonio con la collega di set, la “bruta” Leslie Rose, ma soprattutto le riprese del film di Dolan sono state rallentate per garantire ad Harrington di concludere quelle della settima stagione de Il Trono di Spade.

Il film, che sarà distribuito nel 2018 dalla Lucky Red ha un cast impressionante, non solo Kit anche Natalie Portman, Jessica Chastain, Susan Sarandon, Kathy Bates, Ben Schnetzer, Bella Thorne, Thandie Newton, Michael Gambon, Jacob Tremblay e Emily Hampshire

Una prova che non sembra però spaventare il giovane, che vuole fare film che dividono, più che uniscano: “Voglio fare film che diano emozioni, anche se dividono il pubblico. Il contrasto è importante. E’ difficile arrivare al cuore delle persone, ma provo a farlo”

La sincerità poi è la sua caratteristica più affascinante, con quel sorriso sincero quando gli viene chiesto qual è il film che gli ha cambiato la vita: “Titanic, senza ombra di dubbio, e non mi vergogno, perché non esiste solo il cinema d’autore, non guardo un film con il dizionario in mano. Devo essere colpito, devo volare quando vedo un film, e Titanic per me è sempre stato tutto questo”.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.