The Breadwinner, il film prodotto da Angelina Jolie emoziona

Letizia Rogolino

[RECENSIONE] Il film di animazione prodotto da Angelina Jolie, The Breadwinner, presentato alla Festa del Cinema di Roma emoziona ed invita a riflettere sulle condizioni di vita nei paesi in cui regna il fondamentalismo.

Parvana, protagonista di The Breadwinner, film d'animazione che ha aperto il concorso Alice nella Città 2017.


Parvana ha solo undici anni, ma è l’unica che può provvedere alla sua famiglia quando il padre, un ex professore di storia, viene arrestato dai talebani con l’accusa di aver educato sua moglie e i figli. Siamo in Afghanistan, precisamente a Kabul, dove è ambientato il film di animazione The Breadwinner, che ha aperto in grande stile il concorso di Alice nella Città 2017.

Sotto il governo talebano le donne devono nascondersi sotto il burqa e non possono assolutamente andare in giro per il paese senza un uomo al loro fianco. Quando il padre di Parvana viene ingiustamente portato in prigione, la moglie e le tre figlie restano da sole e anche fare la spesa per sopravvivere diventa una missione impossibile. Così Parvana si taglia i capelli e si veste da maschio, poichè quello sembra l’unico modo per poter mantenere la sua famiglia in attesa di un ritorno del padre, alquanto incerto.
 

Una storia potente e attuale

Parvana e la sua migliore amica vestiti da maschi.

Prodotto da Angelina Jolie, sempre impegnata sul fronte umanitario, The Breadwinner è ispirato all’omonimo romanzo della scrittrice canadese Deborah Ellis, pubblicato in Italia con il titolo Sotto il burqa. La stessa Ellis ha firmato la sceneggiatura di questo adattamento cinematografico, in collaborazione con Anita Doron, per raccontare una storia drammatica, potente e di grande rilevanza sociale. “Siamo una terra il cui più grande tesoro è la gente” recita la piccola protagonista ricordando il verso di una poesia che il padre le ha raccontato più volte, mentre sullo sfondo carri armati abbandonati nella sabbia e la minaccia di mine nascoste sottolineano l’ombra costante della guerra che, da un momento all’altro, potrebbe inghiottire tutto.
 

Un omaggio animato alla coraggiosa Malala

La famiglia di Parvana è una famiglia semplice e unita dall’amore, come molte altre in quella zona del mondo martoriata dalla guerra. Lei è una bambina coraggiosa e testarda, che non riesce a vivere la sua età poiché ha sulle spalle le sorti della famiglia, mentre intorno c’è posto solo per la violenza e l’oppressione. Una versione animata che sembra omaggiare Malala Yousafzai, la giovanissima attivista pakistana che si è battuta per il diritto all’istruzione delle ragazze nei paesi musulmani, vincendo il Premio Nobel per la Pace del 2014. “Sono orgogliosa di aver contribuito alla realizzazione di questa bellissima pellicola, che affronta un tema molto importante e sempre attuale. Nel mondo milioni di giovani ragazze sono costrette a crescere troppo in fretta, a lavorare per aiutare la famiglia e a farlo in condizioni spesso molto difficili. Hanno la forza di fare ciò che nessuno dovrebbe chiedere loro di fare, e spero che questo film possa spingere il maggior numero possibile di persone a ragionare su questa cosa” ha dichiarato Angelina Jolie.
 

La fantasia per fuggire dalla realtà

La famiglia di Parvana.

The Breadwinner emoziona e coinvolge, mantenendo un ritmo narrativo dinamico che alterna il dramma all’azione in modo equilibrato. La narrazione principale viaggia parallela con le storie che Parvana inventa per sollevare il morale dei suoi cari, come se la fantasia e l’immaginazione fossero uno strumento di fuga dalla realtà triste e difficile di quei luoghi. La tecnica mista utilizzata per la realizzazione di The Breadwinner arricchisce la forma e il contenuto di un’avventura suggestiva, con colori intensi dal rosso al viola, che richiamano la cultura araba e rendono il film esteticamente sorprendente. Le atmosfere da Mille e una Notte si scontrano con l’attualità, affrontando temi importanti come la libertà di essere se stessi e la condizione della donna in alcune parti del mondo soffocate dal fondamentalismo.

La produzione irlandese Cartoon Saloon, che ci ha regalato nel 2014 il suggestivo La Canzone del Mare, conferma il suo talento, portando sullo schermo un prodotto di qualità da non perdere. Un’avventura emotiva elettrizzante che invita a riflettere, ma che alimenta anche la speranza di un futuro migliore, diverso, invitando il pubblico ad impegnarsi per trasformare le storie di Parvana in realtà.

La data di uscita italiana è ancora sconosciuta, ma il film sarà nelle sale inglesi dal 25 maggio 2018.


Potrebbe interessarti anche: Come spiegare la guerra in Siria ai bambini

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.