Film per ragazze: pellicole da vedere, d’amore e non solo

Giulia Vola
  • Una selezione di film belli per ragazze, da vedere non solo con le amiche ma anche in famiglia per comprendere insieme le mille sfaccettature dell'adolescenza.

    Eva Green è Miss Peregrine nella nuova pellicola di Tim Burton dedicata (anche) alle ragazze. © YouTube

     

    Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali

    Tratto dal primo libro della trilogia scritta da Ransom Riggs, Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali  è il nuovo film di Tim Burton (in uscita il 15 dicembre 2016 nelle sale italiane) che, ancora una volta, ha per protagonista un giovane incompreso. Il protagonista è infatti il 16enne Jacob (Asa Butterfield) che, alla morte del nonno, dopo un’infanzia passata ad ascoltare le sue storie ambientate in un orfanotrofio popolato da ragazzi molto speciali dotati di strani poteri, decide di andare nella casa di famiglia in Galles alla ricerca della verità. Lì incontra Miss Peregrine (Eva Green), la baby sitter che Tim Burton ha ribattezzato “Scary Poppins” e i ragazzi che lo trascineranno in un’avventura incredibile, popolata da mostri, sospesa tra passato e presente, fantasia e realtà che gli permetterà, alla fine, di capire quanto l’essere diverso, significhi essere speciale. 

  • L’estate addosso

    L'estate addosso, la pellicola di Gabriele Muccino dedicato ai 18enni alla ricerca di sé. © YouTube


    Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, L’estate addosso è il film di Gabriele Muccino dedicato alla fine dell’adolescenza e l’ingresso nella vita adulta. Marco (Brando Pacitto) è un 18enne che dopo aver ricevuto un indennizzo per un incidente in scooter parte per un viaggio a San Francisco insieme (suo malgrado) a Maria (Matilda Lutz), chiamata “la suora” per il suo modo bigotto d’intendere la vita. Ospitati da una coppia gay, dopo l’iniziale ritrosia, i quattro ragazzi impareranno a conoscersi e a conoscere il mondo per poi ritornare a casa pronti a iniziare un nuovo capitolo delle rispettive vite.

  • Indivisibili

    Indivisibili, di Gabriele De Angelis, racconta la crescita di due gemelle siamesi. © YouTube


    Indivisibili, la pellicola di Edoardo De Angelis che ha conquistato la Mostra del Cinema,  di Venezia, il Festival di Toronto e di Londra, e che per una manciata di giorni è finito nella rosa dei candidati agli Oscar italiani per la statuetta di Miglior film straniero, racconta la vita di Viola e Dasy (Marianna e Angela Fontana), due gemelle siamesi unite al bacino che, sfruttate dal padre per la loro unicità, diventano famose cantanti neomelodiche dell’entroterra di Castelvolturno. Un fenomeno da baraccone finché qualcosa s’incrina e il destino che sembra già scritto si trasforma nel difficile cammino verso la consapevolezza di quanto sia necessario separarsi per rimanere uniti. 

  • Piuma

    Piuma, il film che racconta due adolescenti alle prese con la vita e una gravidanza inattesa. © YouTube


    In concorso alla Mostra del cinema di Venezia, Piuma è la commedia firmata da Roan Johnson che racconta le vicende della coppia di 18enni Ferro (Luigi Fedele) e Cate (Blu Yoshimi) alle prese con una gravidanza inattesa. A complicare le cose ci sono le rispettive famiglie (una normale e una sgangherata), la maturità da preparare, gli amici e il viaggio in Spagna e Marocco post-esami, il lavoro (da trovare), la casa (da mettere su). Un film sulla presa di coscienza della vita che arriva e travolge senza troppi preamboli e dove, forse, l’unica soluzione è rimanere con il cuore dalla parte giusta, leggero come una piuma. 

  • Tra la terra e il cielo 

    Tra la Terra e il Cielo: gli amori impossibili per raccontare le contraddizioni dell'India. © YouTube


    "Il più acclamato film indiano dell'anno" secondo il The New York Times, con tanto di menzione speciale a Cannes 2015, Tra la terra e il cielo, l’opera prima del regista indiano Neeraj Ghaywan sceglie la chiave degli amori impossibili per raccontare la più grande democrazia al mondo divisa tra il peso delle tradizioni e il desiderio di modernità. Le storie sono senza lieto fine: in mezzo si mettono le caste e le convenzioni.

  • Fiore 

    Ambientato in un carcere minorile, Fiore è la storia di un amore impossibile. © YouTube


    Ambientato in un carcere minorile, Fiore, la pellicola di Claudio Giovannesi, racconta la storia d’amore fatta di lettere clandestine, sguardi e baci rubati tra la detenuta Daphne (Daphne Scoccia) e il collega Josh (Josciua Algeri). Sebbene maschi e femmine non si possano incontrare, in Fiore l’amore va oltre le sbarre, proprio come il sentimento puro di ogni adolescente, incontenibile, contro ogni legge e convenzione. Nel cast anche Valerio Mastrandrea nei panni del padre a fine pena di Daphne: un uomo impacciato, commuovente, comprensivo.   

  • Io prima di te

    Io prima di te è la conferma dell'imprevedibilità dell'amore. © YouTube


    Il messaggio di Io prima di te, la pellicola di Thea Sharrock, è tanto semplice quanto universale: l’amore è imprevedibile, arriva e va via in maniera del tutto inaspettata. Louisa "Lou" Clark (Emilia Clarke) ha 26 anni, un incrollabile ottimismo, le idee confuse sul proprio futuro e decine di lavori diversi alla spalle. Le cose cambiano quando si ritrova a dare l’assistente di Will Traynor (Sam Claflin), giovane, affascinante e ricco banchiere paralizzato su una sedia a rotelle dopo un incidente. Il rapporto cambierà entrambi, la sorpresa della coperta che la vita vale ancora la pena di essere vissuta li conquisterà, anche se non fino alla fine. Preparate i fazzoletti.

  • Bling Ring

    Bling Ring, di Sofia Coppola: la storia della vera banda degli adolescenti di Hollywood.


    Basata su fatti realmente accaduti, la pellicola di Sofia Coppola racconta i “colpi” della banda più famosa di Hollywood ribattezzata dai media "Bling Ring" composta da un gruppo di adolescenti totalmente stregati dalla vita glamour dei vip di Los Angeles: non tanto per imitarli quanto “per essere come loro” - per citare Nicki Moore (Emma Watson) - passano il tempo monitorandoli e organizzando irruzioni nelle loro case per poi appropriarsi di tutto ciò che identificano come status symbols. Finché qualcosa va storto.

  • Città di carta

    Cara Delevingne e Nat Wolff sono i protagonisti della commedia tratta dall'omonimo romanzo di John Green. © YouTube

     

    Tratto dall’omonimo romanzo di John Green, Città di Carta è il film per ragazze del 2015. Protagonisti Cara Delevingne (nei panni di attrice, non più di top model, dopo l'addio alle passerelle annunciato e poi smentito con la sfilata di Chanel) e Nat Wolff che, nei panni di due adolescenti alla ricerca della rispettiva identità, s’inseguono (in realtà lui insegue lei che vuole e non vuole farsi trovare) attraverso Orlando, la Città di Carta, e oltre. Il risultato è un road movie a misura di teen attraverso gli stereotipi e i momenti topici dell’adolescenza. 

  • Quel fantastico peggior anno della mia vita

    "Quel fantastico peggior anno della mia vita" il pluripremiato film per ragazze che affronta la malattia. © YouTube

    Quel fantastico peggior anno della mia vita, il film per ragazze da standing ovation al Sundance Film Festival 2015 (dove si è aggiudicato il premio del pubblico e il gran premio della giuria), racconta l’adolescenza, la malattia, l’amicizia. Il protagonista è uno studente dell’ultimo anno di liceo che ha vissuto sempre nell’ombra, in compagnia del suo unico amico con cui firma parodie (amatoriali) delle grandi pellicole europee. Qualcosa cambia, però, quando sua madre lo costringe a fare amicizia con Rachel, sua compagna di classe malata di leucemia.

  • Noi siamo infinito

    Il pluripremiato film interpretato da Logan Lerman, Emma Watson ed Ezra Miller racconta la meravigliosa fragilità adolescenziale. © YouTube

    Con una colonna sonora che passa da David Bowie agli Smiths, Stephen Chbosky firma un film per ragazze gioiello sull’adolescenza. La pellicola, interpretata da Logan Lerman, Emma Watson ed Ezra Miller, racconta i 16 anni di un ragazzo un po’ emarginato che, grazie a due studenti dell’ultimo anno (decisamente più scafati ed esperti), si apre al mondo, scoprendo e rivelando al pubblico la meravigliosa fragilità del periodo più delicato dell’esistenza di ognuno di noi. 
     

  • Juno

    Diretta da Jason Reitman, Ellen Page è la protagonista di "Juno", il film per ragazze sulla gravidanza inattesa. © YouTube

    Il pluripremiato film (non solo) per ragazze diretto da Jason Reitman, racconta l’adolescenza di Juno (Ellen Page) alle prese con una gravidanza tanto inaspettata quanto precoce. Juno rimane infatti incinta a 16 anni, dopo un unico (nonché il primo) rapporto sessuale con il suo migliore amico. Non riuscendo ad abortire decide di portare a termine la gravidanza e si mette alla ricerca della coppia adatta a cui affidare il suo neonato. Individuata inizia a conoscerli instaurando con ciascuno degli aspiranti genitori un rapporto diverso, finché…

  • Mai stata baciata

    In "Mai stata baciata", Drew Barrymore è un'adulto che veste i panni della ragazza. © YouTube

    Drew Barrymore è una giornalista del Chicago Sun-Times che in Mai stata Baciata, il film per ragazze diretto da Raja Gosnell, sogna una carriera da inviata speciale. L'occasione arriva quando viene spedita in un liceo, alla scoperta dei giovani d'oggi: un tuffo nel passato che la riporta al tempo dell'adolescenza, un periodo vissuto da sbeffeggiata che ora ha tutte le intenzioni di riscattare.

  • Mean Girl

    Lindsay Lohan è la protagonista di "Mean Girl", il film per ragazze sulla "difficile" vita del liceo. © YouTube

    Campione di incassi per Lindsay Lohan, Mean Girls è un film per ragazze che racconta la tipica quotidianità di un liceo (non solo) americano. La protagonista è una 16enne che dopo anni vissuti in Africa ritorna a Chicago: la vita nella high school di North Shore non è facile e dopo i primi (sfigati) amici viene  notata dalle Barbie, le più cool della scuola: Regina George, Gretchen Wieners e Karen Smith. L’incontro è l’inizio di un’avventura tra comportamenti stravaganti, segreti, cattiverie, amori, tradimenti e amicizie più o meno sincere.

  • Bianca come il latte rossa come il sangue

    "Bianca come il latte rossa come il sangue" il film per ragazze adattamento del romanzo di Alessandro D'Avenia. © YouTube

    Bianca come il latte, rossa come il sangue è il film per ragazze che arriva dritto al cuore anche degli adulti. Protagonisti sono infatti Leo, Silvia e Beatrice tre studenti di liceo e un professore (Luca Argentero), chiamato il sognatore. Leo e Silvia sono compagni di classe e amici per la pelle (ma lei ama lui) mentre Beatrice è una studentessa più grande (il sogno di Leo), inaccessibile. Le cose cambiano quando viene fuori che Beatrice è malata di leucemia e ha bisogno di un donatore di midollo osseo.

  • Freedom writers

    Basato su una storia vera, "Freedom writers" racconta la classe difficile di un liceo californiano. © YouTube

    Uscito sul grande schermo nel 2007, Freedom writers è il film (anche) per ragazze che racconta la vera storia di Erin Gruwell (interpretata da Hilary Swank) insegnante alle prese con una classe di studenti problematici di un liceo californiano. Malgrado le sia richiesto di fare solo da assistente agli studenti, in attesa che abbandonino gli studi, e nonostante la totale mancanza di appoggi, la professoressa si dedica anima e corpo ai suoi studenti, facendogli scoprire la storia e se stessi. Ma sopratutto, insegnandoli la tolleranza e il rispetto.

  • Romeo + Giulietta

    Leonardo DiCaprio e Claire Danes sono i protagonisti del remake della tragedia di William Shakespeare. © YouTube

    Diretta da Baz Luhrmann, la tragedia shakespeariana si trasforma in film per ragazze dall’accento postmoderno: teatro dell’amore è Verona Beach, i Montecchi e i Capuleti sono imperi d'affari in guerra tra loro e al posto delle spade ci sono le pistole. Interpretato da Leonardo DiCaprio e Claire Danes, però, racconta l’amore, uguale negli anni Novanta del XXI secolo come alla fine del 1500. 

  • Ragazze interrotte

    "Ragazze interrotte", diretto da James Mangold, con Winona Ryder e Angelina Jolie, racconta l'adolescenza border line. © YouTube

    Interpretato da Winona Ryder e Angelina Jolie (premio Oscar e Golden Globe per l’interpretazione nel 2000), Ragazze Interrotte è un film per ragazze mature. Vietato ai minori di 14 anni, racconta l’adolescenza vissuta da in una clinica psichiatrica dove le pazienti sono, per l’appunto, ragazze interrotte, i cui disturbi della personalità hanno deviato lo sviluppo ma non certo bloccato la ricerca dell’identità. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.