Elizabeth Olsen: la strega che incanta la Marvel

Eva Carducci
Captain America: Civil War arriva al cinema dal 4 maggio. Il Magazine delle Donne ha intervistato Elizabeth Olsen, nei panni di Scarlet Witch, una delle poche donne sul set.

Elizabeth Olsen è Scarlet Witch in Captain America: Civil War, al cinema dal 4 maggio.


La più piccola delle sorelle Olsen, la ventisettenne Elizabeth, terzogenita dopo le gemelle Ashley e Mary-Kate, è la tostissima Scarlet Witch nel Marvel Cinematic Universe, ovvero l’universo cinematografico che ha trasposto cinematograficamente i fumetti da cui sono nati supereroi come Iron Man e Captain America.
Proprio quest’ultimi sono coinvolti in uno scontro fratricida nel film che arriverà in sala il 4 maggio, Captain America: Civil War.
Wanda Maximoff, il nome di battesimo della neo Avengers, si ritrova nel Team Cap e comincia a testare i propri poteri, temibili e micidiali. 

Il Magazine delle Donne ha incontrato a Londra Elizabeth Olsen durante il junket europeo del film, e ci ha raccontato spumeggiante, nonostante il jet lag, aneddoti divertenti non solo sulla vita sul set ma anche della sua vita privata (soprattutto sui suoi flirt!).

Com’è stato essere una delle poche donne sul set?

"Ho cercato il più possibile di essere me stessa, non ero né troppo maschiaccio né troppo femminile, insomma, una normale ragazza di ventisette anni! Poi non è male essere una delle poche ragazze su un set testosteronico come questo, e anche tutti i miei compagni  sono stati sempre super gentili".

Come ti senti nel saper che interpreterai a lungo lo stesso personaggio?

"Super positiva, non temo di rimanere incastrata in un personaggio, anzi, mi piace esplorare i meandri della psiche di Wanda, è una ragazza molto complessa, proprio perchè ha vissuto molti traumi nella sua giovane vita. In più sono sicura a livello lavorativo, per noi attori non è sempre scontato sapere di aver progetti lavorativi nell’imminente futuro".

Come passavate le giornate sul set? Uscivate la sera?

"Eravamo tutti molto concentrati sul lavoro, e vi assicuro che i ritmi sono serrati. Quando ci ritrovavamo tutti insieme, come ad Atlanta, dove abbiamo girato le scene d’azione dello scontro fra il Team Cap e il Team Iron-Man, siamo andati spesso a cena insieme dopo le riprese, anche se eravamo distrutti, non a caso chiamano quella città Hot-lanta!".

Ti hanno affibbiato diversi flirt, tra Tom Hiddleston e Chris Evans… c’è del tenero fra te e Captain America?

"Se dovessi contare tutti i flirt che mi affibbiano… in realtà usciamo segretamente insieme. Ovviamente scherzo! Sono solo ottimi colleghi di set, e amici, con Tom Hiddleston abbiamo girato insieme I Saw the Light mentre con Chris Evans ci siamo conosciuti sul set di Avengers: Age of Ultron lo scorso anno".

È vero che sul set ve le davate di santa ragione?

"Assolutamente. Erano tutti insopportabili! Ovviamente la rivalità era solo per finta, siamo dei bravi attori, sai!".

Copyright foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.