Balayage rosso: gli errori da evitare

Valentina Segatori

Se volete regalare ai vostri capelli deliziosi riflessi fuoco, puntate sul balayage rosso, ma evitate alcuni errori che possono compromettere il risultato.

Se avete i capelli castani o neri oltre a valorizzarli con la nuova tecnica del tiger eye, potete optare per un balayage rosso, che regala sfumature ciliegia, ramate e mogano alla capigliatura. Questo metodo consiste nel creare delle ciocche illuminate da colore a contrasto, leggero e naturale, rispetto a quello di base, regalando un effetto tridimensionale ai capelli. In pratica si applica la tinta rossa desiderata (nel caso in cui la base di partenza sia castana) o la decolorazione (nel caso di capelli neri) su alcune ciocche, sfumandole fino alle punte. Una volta raggiunta la sfumatura desiderata si applica un tonalizzante per rendere il finish super luminoso. Il risultato è un vero e proprio trionfo di riflessi rossi, ma ci sono alcuni errori da evitare per non compromettere l'effetto.

Balayage fai da te

Se non siete delle esperte parrucchiere o non avete abbastanza dimestichezza con tinte e polvere decolorante, non improvvisate un balayage rosso fatto in casa. Il rischio è quello di ottenere una testa a chiazze, dalle sfumature odiosamente arancioni. Affidatevi ad un buon hair stylist, che magari alleggerirà il vostro portafoglio, ma senza pentimento, ma soprattutto spiacevoli sorprese.

Taglio di capelli

Se avete intenzione di fare un bel taglio capelli, pensateci prima di sottoporvi al balayage. Le simmetrie, infatti, cambiano a seconda della lunghezza dei capelli e i riflessi che donerebbero al vostro viso in caso di un taglio medio, potrebbero non essere gli stessi che si adattano all'ovale in caso di taglio corto o scalato. Prima tagliare, poi colorare, insomma.

Balayage e shatush, la differenza

Non confondete lo shatush (non complicatissimo da realizzare anche a casa da sole) con il balayage. Il primo, infatti, regala sfumature di colore solo da metà lunghezza fino alle punte, il secondo invece, dona riflessi chiari e colorati su tutta la capigliatura. La differenza sta anche nell'hair contouring, che si mixa perfettamente con il balayage, mentre non è compreso nella tecnica dello shatush.

Potrebbe interessarti anche:

Tutto sul balayage: i consigli dell'hairstylist Marco Terzulli

Colpi di sole: dal balayage al bronde, ecco tutte le tecniche

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.