Pixie cut: taglio per viso tondo e quadrato

Nina Segatori
Ogni forma del viso ha il suo taglio pixie cut. Ecco come sceglierlo in base alla propria conformazione.

Il pixie cut è adatto a tutte, basta sceglierlo in base alla forma del viso: quadrato, ovale o tondo.


Sdoganato dall'attrice Scarlett Johansson, il pixie cut è il taglio preferito da chi non ama i capelli lunghi, ma vuole uno stile particolare e assolutamente glamour. Taglio iconico, spopola da sempre sulle teste delle star più amate ed eleganti, conferendo un look iper femminile anche se corto. Questo taglio di capelli dimostra che non servono capelli mossi e lunghi per apparire attraenti e fascinose; l'importante, però, è abbinarlo in base alla forma del viso.

Pixie cut per viso quadrato

Se avete il viso quadrato, il pixie cut è il taglio che fa per voi. Lasciate però i capelli mossi e voluminosi sulla parte alta della testa, prediligendo una sfumatura bassa sulla nuca. Pettinate il ciuffo frontale lateralmente, in modo che le lunghezze incornicino gli zigomi, addolcendoli.

Pixie cut per viso tondo

Il viso tondo ha bisogno di essere incorniciato in modo da creare angoli e profondità. In questo caso, quindi, il pixie cut deve essere cortissimo o addirittura rasato ai lati - proprio come quello di Scarlett Johannson - in modo che gli zigomi appaiono in primo piano. Divertitevi anche a giocare con il ciuffo, alto e arrotondato o pettinato all'indietro.

Per il viso ovale?

Anche se il pixie cut si addice più ai visi "corti", c'è una tecnica che lo rende adatto anche per quelli ovali. Basta rasare la parte bassa sulla nuca e lasciare intatte le lunghezze sui lati. Lasciate, poi, il ciuffo più lungo spettinato, voluminoso e messy. Più sarà cotonato, meno il viso apparirà allungato ed appuntito. 

Copyright foto: Branislav Ostojic/123RF

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.