Sedie trasparenti: policarbonato di design per tutte le tasche

Giulia Vola

Eleganti e versatili, le sedie trasparenti in policarbonato arredano con leggerezza, si sposano con tutti gli stili e grazie alla varietà di proposte sono accessibili a tutte le tasche.

Le sedie trasparenti sono la soluzione di design per dare leggerezza alla stanza. © Petro Kuprynenko/123RF


Sedie trasparenti in policarbonato

Perfette per ambienti interni ed esterni, per arredare di luce (magari anche colorata) un soggiorno o un outdoor di design, le sedie trasparenti in policarbonato (o metacrilato) vanno a braccetto con tutti gli stili ad esclusione (ma come sempre è una questione di gusti) degli amanti dello shabby chic. Il contrasto con un arredamento in legno, bohémien o rural chic che sia, è infatti uno dei più cool degli ultimi tempi. Non a caso le proposte spaziano dai modelli dei brand affermati a quelli più alla portata, accessibili a tutte le tasche. In generale sono accomunate da un’estetica leggera, anche laddove le linee non sono essenziali ma s’ispirano alle tradizioni del passato.


Sedie trasparenti di design

H-Horse, le sedie a dondolo trasparenti per i più piccoli. © Kartell

A proposito di sedie trasparenti di design, il brand di riferimento è Kartell, marchio che sfodera proposte in grado di accontentare tutti i gusti, perfino quelli dei più piccoli nelle sedute a dondolo della linea H-Horse declinate in diverse tonalità (fucsia, giallo, grigio e azzurro) per accendere di elegante allegria le camerette dei bambini. Dall’iconica e rigorosa Louis Ghost - firmata da Philippe Starck che per realizzarla in un unico stampo si è ispirato allo stile Luigi XV - alle Masters, con lo schienale a intreccio, passando per l’originale Madamoiselle Kravitz, con seduta e schienale di pelliccia e gambe trasparenti, fino all’accogliente Mr.Impossible firmata dalla coppia Philippe Starck e Eugeni Quitllet - che per realizzarla hanno unito due scocche ovali senza l’utilizzo di colle -, e all’Ami Ami, con seduta e schienale a trama intrecciata, ce n’è per accontentare tutti.

Per chi è alla ricerca di sedute trasparenti dalle linee più arrotondate e svariate tonalità ci sono le proposte di Calligaris, su tutte la collezione Parisienne, ispirata ai bistrot francesi dei primi del Novecento. Magis, invece, oltre alle proposte in modelli in policarbonato colorato dai toni accesi e briosi, propone l’intramontabile Vanity Chair, il modello disegnato da Stefano Giovannoni e dotata di cuscino nella seduta per un originale effetto mesh. Meridiana by Driade è invece il modello che, grazie alla scocca progettata da Christophe Pillet, arreda la sala da pranzo con la preziosità di una diamante. Infine Playa by Domitalia, la sedia trasparente con struttura in acciaio verniciato e seduta in stirine acrilo nitrile, dall’effetto very glam.


Sedie trasparenti economiche

Per trovare le collezioni di sedie trasparenti economiche si va all’Ikea, da Maison du Monde e da Leroy Merlin, dove le proposte coniugano qualità, originalità e costi contenuti con effetti ricercati e contemporanei. Nello specifico: Tobias è la creazione del designer Carl Öjerstam per Ikea, la seduta dalle linee sinuose che mescola plastica, vetro e cromo; da Maisons Du Monde si trova invece Glass la leggerissima seduta in acrilico e gambe d’acciaio dal design essenziale e sobrio.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.