Materasso ad acqua: dimensioni, costo, pro e contro

Giulia Vola

I materassi ad acqua sono antiallergici e antiacari ma molto pesanti e costosi: ecco tutto quello che c'è da sapere prima dell'acquisto.

I materassi ad acqua sono particolarmente ergonomici. © Antonio Guillem/123RF


Materassi ad acqua: al bando le leggende metropolitane

Il materasso ad acqua è impregnato di leggende metropolitane. Primo: sui materassi ad acqua non si galleggia, si dorme! Secondo: il movimento del liquido si percepisce solo in un primo momento e per alcuni secondi, dopo di ché si stabilizza e la superficie si rivela tale e quale quella di un materasso normale (a meno che non si tratti di un modello di scarsissima qualità) con la peculiarità di essere particolarmente ergonomico.


I modelli di materassi ad acqua

In commercio esistono i modelli Soft Side - dotati di struttura perimetrale integrata che permette di essere posizionati su basi normali - e Hard Side che, invece, necessitano di una struttura apposita di contenimento, una sorta di bordo rigido che impedisca al materasso di deformarsi ai lati. In entrambe i casi, però, è praticamente impossibile che il materasso si buchi: i modelli sono a prova di unghia di gatto e, in ogni caso, anche dovesse forarsi, l’acqua stillerebbe in una camera di sicurezza. Inoltre, l’acqua non va cambiata ma semplicemente igienizzata una volta l’anno con prodotti simili a quelli impiegati nella manutenzione delle piscine.


Materasso ad acqua: costi e dimensioni

A proposito di materassi ad acqua, i capitoli costi e dimensioni sono note dolenti: i prezzi partono da 1000 euro per i modelli singoli e da 2000 per i matrimoniali di livello medio-alto (ma i modelli più sofisticati si aggirano intorno ai 3-4mila euro). Al costo va aggiunto quello in bolletta nel caso in cui si decida di scaldarlo durante la stagione invernale. Inoltre si tratta di modelli molto pesanti (un matrimoniale si aggira sui 450 chili) e quindi difficilmente una base letto normale è in grado di sostenerli. 


I vantaggi del materasso ad acqua

Antiacaro e antiallergici, i materassi ad acqua sono però la soluzione ideale per chi vuole eliminare del tutto i fastidi legati agli sgraditi inquilini dei modelli tradizionali. Inoltre, in virtù del liquido che annulla i punti di pressione i modelli ad acqua garantiscono un’ottima accoglienza del corpo, riducendo di 3/4 volte i cambi di posizione durante il sonno. Dettaglio che li candida ad essere particolarmente indicati per contenere i disturbi posturali, prevenire dolorosi mal di schiena o piaghe da decubito. Infine, i materassi ad acqua sono dotati di termostato e possono essere scaldati d’inverno in modo da non avere la percezione di riposare su una superficie fredda.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.