Shabby chic fai da te: l'arte di reinventare

Giulia Vola

Ecco come creare lo stile "trasandato" (solo in apparenza) in realtà molto "chic" che fruga nel passato e ridà nuova vita a mobili e oggetti. 


Vasi di latta e voliere porta fiori: l'atmosfera shabby chic va a caccia (anche) nei mercatini delle pulci.


Atmosfera trasandata ed elegante

Letteralmente trasandato-elegante lo stile shabby non lascia nulla al caso. A cominciare dalle pareti, che vanno dipinte con colori tenui e pastello: dal beige all'avorio passando per il tortora, o dal grigio chiaro al bianco passando per il celeste e il lilla. Stesso discorso vale per l’arredamento: i mobili sono chiari, in legno o in ferro battuto, antichi o anticati a inseguire l’effetto del tempo. E pure per i pavimenti, preferibilmente di parquet, a listoni larghi.  

Shabby decor: istruzioni per effetti vintage

Se i mobili shabby chic sono antichi o anticati, ogni oggetto ha una storia da raccontare. Perciò la prima regola è andare a caccia in soffitta, in cantina e nei mercatini delle pulci perché vale tutto. Pizzi e merletti per cuscini e tovaglie, asciugamani in lino del secolo scorso per il bagno, poltrone di pelle e divani in velluto per il salone. Più è usurato, meglio è. Una vecchia valigia può diventare un tavolino, una vecchia voliera un centrotavola, vecchi utensili in latta arredano la cucina insieme a taglieri country chic e vecchie posate d’argento. Secondo: scoprire l’arte del decoupage e dare nuova identità a vasi e portafoto, mensole e chi più ne ha, si cimenti. Terzo: fare scorta di candele, disseminare per casa mazzi di fiori recisi (non può mancare la lavanda).

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.