Feng Shui: lo Yin e lo Yang del design d'interni

Margherita Nava
Nel Feng Shui ciò che conta è l'equilibrio. Una riflessione derivata dalla scuola di pensiero taoista per cui un estremo porta ad un altro estremo. Come possiamo metterlo in pratica con l'interior design? Ecco qualche consiglio.

Il Feng Shui è uno stile di interior design che si basa sull'equilibrio di Yin e Yang per dare ordine alle nostre vite.


Per capire l'importanza dell'equilibrio di Yin e Yang nel Feng Shui, iniziamo da qualche cenno storico.

Feng Shui: un po' di storia

Il Feng Shui è una pratica che risale a più di 6000 anni fa. Si ispira:
- al Confucianesimo, il cui interesse principale riguarda le cose terrene;
- al taoismo, il cui interesse principale riguarda le cose celesti e la conoscenza intuitiva.
Si poteva raggiungere la conoscenza intuitiva o “vera” in comunione con la natura, rispettando il Tao. Il movimento del Tao è circolare, ciclico, presente ovunque in natura. Quando una cosa raggiunge il suo estremo, nella natura o nell'uomo, comincia il ritorno all'estremo opposto.
La polarizzazione degli opposti è chiamata la teoria dello Yin e dello Yang.
Questo movimento costante è sgradevole per l'uomo. Crea disagio, insicurezza, squilibrio, disarmonia. Il principio del Feng Shui si basa quindi sul bilanciamento di questi opposti per combattere la volubilità e il disordine delle nostre vite

Focus sullo Yin

Lo Yin è il lato femminile di tutte le cose. Esprime la forza della terra. Rappresenta il principio passivo della natura. Il suo movimento è verso il basso, introspettivo. È l'inerzia, la calma, la riflessione. Ecco alcuni principi che possono esservi utili per l'arredamento:
- L'acqua
- Il nero
- Il blu, il verde e tutti i colori freddi, in generale
- Le forme angolari
- Il freddo
- La calma
- Azioni quali: la meditazione, la lettura, guardare la TV
- L'ombra

Focus sullo Yang

Lo Yang è il lato maschile di tutte le cose. Esprime la forza del cielo. È il principio attivo della natura. Il suo movimento è verso l'alto, in estensione. Rappresenta il movimento, l'azione.
Alcuni principi Yang:
- Il bianco
- Il giallo, il rosso e tutti i colori caldi, in generale
- La luce
- Il calore
- Le forme circolari
- La velocità

L'arredamento Feng Shui

In generale, per quanto riguarda l'arredamento, il Feng Shui predilige l'equilibrio. In particolare per:
- La luce: assicurarsi che le stanze non siano né troppo scure, né troppo luminose e che non ci siano zone grigie;
- I colori: alternare colori caldi e freddi in ogni stanza;
- Le forme: per i vostri oggetti e mobili, alternare le forme quadrate, rotonde, rettangolari, ecc.;
- Le materie e i materiali: la seta, il cotone, il vinile, la canapa, il lino sono piuttosto yin. Il velluto, il feltro, la lana, il legno, piuttosto yang;
- L'alternanza del giorno e della notte: considerate che, come voi, anche l'energia della vostra abitazione ha bisogno di ciclicità. Va rispettata l'alternanza del giorno con la notte. Quindi, attenzione a mettere casa vostra in modalità notturna (chiudendo le persiane, spegnendo le luci e gli apparecchi elettronici, ecc.) e diurna;
- L'aria interna, l'aria esterna: ricordarsi di fare entrare regolarmente l'aria dell'esterno in casa vostra;
- L'odore: alternare delle candele (naturali) di varie fragranze, di incensi e legni diversi, ecc. Occuparsi innanzitutto di eliminare i cattivi odori: acque stagnanti, umidità, polvere, ecc.;
- La temperatura: alternare una temperatura più bassa di notte con una più calda di giorno. 

Tutto ciò vi sembrerà forse ovvio, ma ogni dettaglio è importante per raggiungere l'armonia. E benché  il Feng Shui non si esaurisce in questi pochi principi, è già un buon inizio. Quindi fatevi guidare dalle vostre intuizioni e buon lavoro!

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.