Infedeltà: 7 tradimenti sottovalutati

Giulia Vola
L'infedeltà di coppia non è solo una relazione extraconiugale o clandestina. Anche anteporre i figli, stare attaccati allo smartphone e mentire sui soldi è tradire. 

Tra i tradimenti più sottovalutati c'è il restare attaccati per ore a smatphone e tablet.


L’infedeltà è sfaccettata e il tradimento non ha (solo) a che fare con il terzo (o la terza) incomodo. Christine Wilke, psicologa e consulente matrimoniale della Pennsylvania, ha provato a fare il punto della situazione stilando insieme al suo team di esperti una classifica dettata dall’esperienza sul campo. Perché è vero, “le scappatelle possono causare le fine di un rapporto” tuttavia “un matrimonio può finire anche quando le coppie innescano una serie di piccole, sottili deviazioni dal percorso che le allontanano dalla vera intimità”. Ecco le più frequenti e sottovalutate.

Infedeltà coniugale: i figli

L'amore per i figli non deve fagocitare la coppia e, soprattutto, le richieste, i bisogni e le attenzioni dei pargoli non vanno sempre e per forza anteposti a quelli del partner. In gioco, c'è la stabilità della famiglia (e, di conseguenza, anche la felicità dei più piccoli): “Pensi che concentrarti sui figli e sui tuoi doveri renderà più forte la relazione, migliorandola” spiega Otto Collins, relationship coach coautore (con la moglie Susie) del libro Passionate Spark, Lastin Long. "In realtà - aggiunge -, accade l’esatto opposto: tu e il partner sarete come due estranei che s’incrociano per caso in corridoio". Inevitabile che, un giorno sull'altro, sintonia e passione scemino. 


Amore infedele: il tradimento emotivo

Per la serie: vanno bene gli amici ma con moderazione: “quando il partner riserva la sua amicizia, la confidenza e l’intimità ad un’altra persona, ci sentiamo traditi” spiega Foojan Zeiene, psicoterapeuta. E aggiunge: “Il coniuge non dovrebbe prendere il posto del tuo migliore amico, ma deve avere la certezza di essere la prima persona a cui chiedi aiuto, a cui ti rivolgi. Incoraggiare una forte relazione emotiva con un’altra persona, che va oltre quella che si ha col proprio partner, è come un tradimento”. Senza considerare il rischio, da non sottovalutare, che a quello emotivo subentri la tentazione del sesso tra amici e il partner si ritrovi cornuto e mazziato.

Storie di tradimento (virtuale) 

Email, chat e social: il tradimento serpeggia anche attraverso smartphone e tablet e, a lungo andare (non troppo), sfianca l’affinità di coppia: “Tutti abbiamo bisogno di staccare e queste attività ci aiutano a rilassarci, ma diventano fonte di problemi quando le usiamo per sostituire un’interazione reale col coniuge - spiega Foojan Zeiene -. Chiediti: dedico più tempo ai social o alle conversazioni con il mio compagno?”. Vietato auto-assolversi, o peggio, girare la domanda ai social. Meglio escogitare una sorpresa romantica.

Tradimento (portafoglio alla mano)

Un conto corrente segreto, fare shopping di nascosto "spezza un legame di fiducia fondamentale per la coppia", spiega Zeine. Il fenomeno è purtroppo noto, praticato e infarcito di conseguenze: secondo CreditCards.com, il 26% degli americani e il 14% delle donne ha speso oltre 500 dollari per acquisti mai comunicati ai rispettivi partner. E ancora: 7,2 milioni di americani, di cui 4,4 uomini e 2,8 donne, sono titolari di conti correnti bancari ignoti ai rispettivi compagni. Risultato: uno studio della National Endowment for Financial Education ha scoperto che nel 68% dei casi le menzogne economiche hanno provocato discussioni, nel 16% il divorzio“Dovendo pagare le conseguenze dell’irresponsabilità economica dell’altro, il partner si sente tradito - chiosa Zeine -. Non ci si sente più come una squadra”. 

Amanti (dimenticati)

Mettere gli amici prima del coniuge genera distanza e sfiducia che possono danneggiare il rapporto” spiega l'esperto Otto Collins. Come al solito “in medio stat virtus”. Tradotto: né simbiotici né estranei. Le geishe, grandi esperte nell’arte di sedurre e accalappiare uomini lo ripetono da millenni: va bene coltivare hobby e una vita sociale propria ma non bisogna dimenticare o mettere in secondo piano il partner.

Tradimento (a parole) 

Prima di ridicolizzare il partner all’esterno pensateci su, suggerisce la relationship coach Susie Collins. “Quando non sei con il partner non dire (o fare) mai nulla che non diresti (o faresti) se il partner fosse lì accanto a te. Molte persone pensano che sia sano scaricarsi oppure entrare in sintonia con gli amici rivelando i segreti e i peccati più intimi del partner, ma in realtà è un’arma a doppio taglio. Forse il partner non saprà mai quello che hai rivelato, ma è comunque un gesto che porta il gelo tra di voi, anche se non ne sei consapevole”. John Gottman, il fondatore del LoveLab, lo ripete da anni: il disprezzo è la prima e la più potente causa di rottura.

Infedeli? Estranei

Uno dei primi segreti di una coppia sana è il dialogo, lo scambio e la capacità di contagiarsi: “trattenere pensieri, convinzioni ed emozioni contraddice lo scopo dei rapporti di coppia" spiega Foojan Zeine. Soprattutto se uno dei due si chiude a riccio "o si limita a dire 'va tutto bene' quando non è così" aggiunge l'esperto. Il risultato è che "ci sentiamo impotenti di fronte al muro che ci ha messo davanti, traditi, perché il compagno ha la capacità di chiuderci 'fuori' dal quel muro e negarci ogni possibilità di avvicinamento”. Insomma, se le cose si fanno sempre in due, le parole non dette, a volte, pesano più di quelle dette. E fraintendersi è un attimo. 

Copyright foto: rido/123RF

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.