Miele: tipi e proprietà

Cristina Piotti

Le proprietà del miele variano a seconda della tipologia di fiore scelto dalle api. Ogni varietà presenta non solo caratteristiche organolettiche diverse, ma anche diversi benefici.
 

Tipi di miele: in Italia se ne contano diverse decine, tutti con caratteristiche proprie e uniche. © Lilyrochha / 123RF


Miele grezzo, che passione. Quando arriva il primo freddo, unito ad una tazza di latte caldo o ad una tisana (anche quelle dimagranti), dà vita al connubio perfetto. Ma c’è chi lo ama, artigianale o industriale, anche spalmato sul pane e unito a diverse preparazioni, anche salate.


Proprietà del miele e controindicazioni

Il miele contiene in linea di massima molti micronutrienti come vitamine, minerali, zuccheri e anche sostanze antibatteriche e antifungine. Le principali controindicazioni, però, sono legate principalmente al suo apporto calorico e zuccherino: può causare un aumento di peso, quindi chi sta seguendo un regime dietetico rigido oppure chi ha problemi di diabete, deve tenersi alla larga.


Proprietà del miele millefiori

Si tratta di un miele che si presenta in due versioni differenti, uno più chiaro, delicato e trasparente, uno più ambrato e deciso anche nel sapore. In entrambi i casi è un ottimo miele per combattere i primi sintomi influenzali in quanto antibatterico naturale che favorisce l’espettorazione del catarro. Inoltre stimola intestino e apparato digerente ed è considerato un valido rimedio contro le bruciature, perché favorisce la cicatrizzazione.


Proprietà del miele di acacia

In questo caso il merito di questo miele è tutto dovuto al polline dei fiori della Robinia Pseudoacacia L., o acacia, che fa parte della famiglia delle Mimosacee. È un miele energizzante, ottimo anche per gli stati mentali di stress, oltre che altamente digeribile e ricostituente. In questo caso può essere assaggiato, anche se in dosi limitate, da chi ha forme molto lievi di diabete (e sotto controllo medico) perché a livello metabolico non richiede insulina. È un disintossicante del fegato e ha una blanda azione lassativa.


Proprietà del miele di castagno

Miele di montagna, raccoglie i sentori dei fiori delle piante di castagne che si trovano sui monti, per questo offre molte proprietà, in particolare è un disinfettante delle vie urinarie ed è un coadiuvante della circolazione sanguigna. Ricostituente, è un rimedio adatto a degli stati molto blandi di anemia, se episodica, mentre a livello intestinale ha un’azione antispasmodica e astringente.


Altri tipi di miele e a cosa fanno bene

Non mancano numerose altre tipologie di miele, con relative proprietà benefiche. Tra le più importanti troviamo il miele di agrumi, vagamente sedativo e calmante, il miele di lavanda, analgesico e digestivo, oltre che calmante se spalma sulla pelle che prude. Il miele del tarassaco, come il fiore cui corrisponde, è depurativo, così come quello di tiglio calma la tosse e libera dal catarro.  Il miele di abete è un aiuto in caso di bronchiti e faringiti influenzali, anche se il miglior antibatterico sembra essere il miele di Manuka.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.