Avocado: proprietà, benefici, quantità

Cristina Piotti

Proprietà nutrizionali, ma anche rischi nell’assumerne troppo e qualche curiosità meno nota ai più: anche se negli ultimi anni è divampata la avocado-mania, c’è (forse) ancora qualcosa che non sapete.  
 

Le proprietà benefiche dell’avocado sono abbastanza note, ma è bene parlare anche degli aspetti negativi. © anaiz777 / 123RF


Ricette semplici, a base di avocado, non mancano mai sulla nostra tavola ormai. E si pensa di conoscere anche quali sono i benefici di questo frutto che viene da molto lontano. È davvero così?


Proprietà e benefici

È bene sapere prima di tutto che l’avocado è un frutto che proviene da una pianta che è della stessa famiglia di alloro e cannella, la Persea americana. Si tratta di un albero originario del Messico, anche se ormai la sua fama ha anche ampliato le nazioni che hanno iniziato la sua coltivazione. Contiene proteine (il 2% del frutto), carboidrati (7%) ma soprattutto grassi (20%) anche se si tratta principalmente di monoinsaturi, ovvero gli stessi dell'olio d'oliva, che se consumati in dosi non eccessive non sono nocivi e non innalzano il colesterolo.


Proprietà dimagranti

Avocado e dieta, binomio difficile ma non impossibile. Nonostante sia ricco di grassi, questo frutto, secondo gli ultimi studi, potrebbe in realtà rivelarsi un valido aiuto all’interno un regime alimentare che ha come obbiettivo proprio quello di perdere peso. Lo ipotizza uno studio pubblicato dalla rivista scientifica "Nutrition Journal”, secondo la quale questa inaspettata dote è dovuta al fatto che basterebbe mezzo frutto a pranzo, magari sotto forma di guacamole veloce da preparare, unito a una insalata, a del pesce grigliato o una fetta di pane integrale per ridurre in modo sensibile il senso di fame nelle ore successive al pasto.

 

Quantità giornaliera di avocado

Quanto mangiarne: è questo il tema, perché se è vero che il frutto ha una così forte componente di grassi, questo significa anche che il suo apporto calorico è molto elevato, ed è un fatto che non si può non tenere in considerazione: una porzione da 100 grammi apporta circa 170 kcal. È questa la dose massima di avocado consentita in un giorno.


Frutto dell’avocado: come si mangia

Proprietà e ricette vanno di pari passo, perché il frutto non si cuoce e non perde quindi le sue proprietà. Ci si chiede spesso quindi come si mangia l'avocado crudo, ma la risposta è semplice: un guacamole nella sua ricetta originale, oppure fatto semplicemente con mezzo avocado, pomodoro, mezzo lime, una puntina di cucchiaino di peperoncino e se serve un poco di olio di oliva. Altrimenti si possono usare le fette di avocado per guarnire una bella insalata oppure per una golosa colazione alternativa, salata.


Avocado a colazione

A proposito proprio di una colazione a base di avocado, è una buona scelta perché il frutto si presta a numerose preparazioni, tutte molto energetiche e quindi da abbinare a delle giornate che comprendano anche un po’ di moto ed esercizio. Ad esempio prima della palestra si possono mangiare due belle fette di avocado con un uovo sodo e dello yogurt, mentre per chi vuole qualcosa di non troppo salato c’è sempre la tazza di avena, yogurt frullato con avocado e una puntina di miele, energetico e nutriente. Infine, uno smoothie a base di avocado, foglie di spinacino, lime e menta è ottimo anche come spuntino di metà mattinata e apporta la giusta quantità di antiossidanti.
 

Proprietà cosmetiche: per la pelle

L’olio di avocado è un potente antiage, perché ricco di antiossidanti e di grassi omega-3, perfetti per nutrire la pelle ma anche per combattere il suo invecchiamento, idratando in profondità e velocemente. Si tratta di un prodotto che si inizia a diffondere e che vedremo sempre più spesso tra gli ingredienti dei prodotti di bellezza.


Rischi e controindicazioni

Le note dolenti sono poche, ma importanti. L’avocado è noto in Europa da molto tempo, ma il consumo si è diffuso da relativamente poco. Il primo problema è appunto che si tratta di un frutto molto calorico, dall’aspetto quasi innocuo, per cui è facile abusarne e mangiarne troppo, nonostante il suo forte impatto calorico. L’altro grosso rischio è più ampio è riguarda la salute del pianeta: l’alta richiesta di avocado spinge alla deforestazione dei territori che lo producono e stravolge l’agricoltura di quei paesi, danneggiando il loro ecosistema in modo devastante.

Annunci Google

Nessun commento per il momento.