Meglio senza glutine? Ecco cosa non possono mangiare i celiaci

Cristina Piotti
Ricette senza glutine per tutti: un libro spiega quali sono gli alimenti senza glutine e quali invece non sono permessi ai celiaci.

Pane senza glutine, oppure pasta, pizza e dolci. Un libro spiega come cucinarli.


Senza glutine cosa vuol dire? Soprattutto, cosa significa mangiare senza glutine? Il libro Ricette senza glutine edito da red! ci offre una risposta molto particolare. Cucinare evitando il glutine non significa consumare (solo) riso a ogni pasto. Rinunciare a questo elemento (se si deve) si può: sarà anzi un vero piacere.

Effetti collaterali del glutine

Il libro ci spiega il motivo di questa nuova lotta al glutine, nonostante fino a qualche anno fa fosse completamente sconosciuto. Un numero sempre maggiore di persone scopre di avere un’allergia o un’intolleranza al glutine, un problema che le costringe (su consiglio e diagnosi medica, ovviamente) a eliminare questa proteina dalla dieta. E a controllare attentamente l’eventuale presenza nell’elenco degli ingredienti dei prodotti confezionati. Attenzione però a non eliminare il glutine se non è necessario, si tratta di un elemento fondamentale della Dieta Mediterranea, numerosi studi hanno provato che eliminarlo non farà dimagrire.

Cosa non deve mangiare un celiaco?

L'Associazione Italiana Celiachia Onlus spiega che oltre a tutti i prodotti a base o preparati con cerali vietati (grano, farro, orzo, avena tranne quella presente come ingrediente nei prodotti presenti nel Registro Nazionale del Ministero della Salute, segale, monococco) vanno evitati il germe di grano, prodotti etnici come bulgur, couscous, seitan e tabulè, polenta taragna, alimenti impanati o sughi addensati con farine vietate, latte ai cereali, bevande a base di avena, birra da malto d’orzo e/o di frumento. No anche a lievito naturale, lievito madre o lievito acido, seitan, besciamella (con farine dei cereali vietati).

Alimenti senza glutine: quali sono

Sono tanti i cibi contenenti glutine, non solo (come crediamo) pane, pasta e dolci. Il volume ci ricorda che questo elemento si trova, ad esempio, anche in alcune salse, perché la farina è usata come addensante. Ovviamente nei piatti pronti, ma anche in molti condimenti, salumi, insaccati. Poi, è meno riconoscibile ma presente in alcuni medicinali, nel malto e in diversi additivi alimentari. 

Senza glutine? Le ricette non mancano

Tante le ricette semplici da fare senza glutine, proposte nel libro, come il Banana bread, le Crocchette di quinoa e broccoletti i Tagliolini soba con fave, gamberetti e coriandolo oppure un Crumble alle mele e ai cranberries. Preziosi sono soprattutto i consigli per sostituire degli alimenti alle solite preparazioni: ad esempio rimpiazzare la farina 00 con amido di mais o farina di riso per la besciamella. Oppure incorporare della purea di patate per i muffin e impanare le scaloppine con i corn flakes.

Copyright foto: Samo Trebizan / 123RF

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.