L’adolescenza e i suoi problemi: vademecum salva mamme

Eleonora Chiais

L’adolescenza e i suoi problemi sono uno scoglio che, prima o poi, tutti i genitori devono affrontare. Come fronteggiare al meglio il cambiamento dei propri (ex) bambini? Ecco il nostro vademecum salva mamme.

 

L'adolescenza e i suoi problemi: come affrontare i cambiamenti dei vostri bambini? In primis ricordandovi di non giudicare (troppo).


L’adolescenza e i suoi problemi: un argomento spesso affrontato dalla letteratura e dal cinema ma di fronte al quale, quando ci si trova ad essere co-protagonisti, pochi genitori sanno davvero come muoversi. Il periodo da teen dei piccoli di casa, pronti a passare con (eccessiva) velocità da teneri collaboratori a giudici iper esigenti, deve essere affrontato con serenità. Ecco i nostri consigli salva mamma. 


L’adolescenza e i suoi problemi: parlatene

L’adolescenza, si sa, è un periodo di grandi cambiamenti che riguardano sia il corpo che lo spirito di questi ex bambini non ancora adulti. Aiutateli ad affrontare le novità in maniera serena rendendovi disponibili al dialogo senza imporre ossessivamente la vostra presenza e, tantomeno, i vostri consigli.


Adolescenza uguale rifiuto?

L’adolescenza non è il periodo del rifiuto anche se, tra i genitori dei teenagers, la sensazione sembra proprio questa visto che i piccoli di casa – all’improvviso o meno – iniziano ad essere sempre più schivi e sempre meno interessati ai consigli e alle coccole di mamma e papà. Attenzione, però, a non sentirvi rifiutati: continuate a fornire il vostro supporto più con i fatti che con le parole, proponendovi ai figli come un esempio che però - ricordatelo sempre! - loro potranno scegliere, o meno, di imitare.


Adolescenti e regole

Il fatto che i figli adolescenti siano più portati alle trasgressioni è un, triste ma indubbio, dato di fatto. Attenzione, però, perché per fronteggiare questo nuovo interesse dei propri (ex) bambini le tendenze possono essere almeno due tra chi si trincera dietro il “non voglio sapere” (fingendo di non vedere e di non capire) e chi invece sceglie di fare “l’amicone”. Il giusto, come sempre, sta in una via di mezzo tra i due che, però, non deve mai mettere da parte le regole educative che avete trasmesso loro fin da quando erano piccoli.


Adolescenti: guai a confrontarli

Se il clima in casa è quello di una guerra fredda che potrebbe esplodere da un momento all’altro cercate di restare più calmi possibile perché, prima o poi, il periodo comunque passerà e vi ritroverete accanto un adulto maturo che si sarà formato (anche) grazie a questa parentesi un po’ problematica. Mentre attendete la rinascita, però, guai a fare confronti – anche solo nella vostra mente - con amici, cugini e figli di conoscenti che abbiano la stessa età di quel quasi adulto irritabile che un tempo era il vostro frugoletto. Ciascuno è unico e, se vi impegnate un attimo, vedrete quali sono le unicità che amate tanto anche sotto la (discutibile) maschera che il vostro erede ha indossato.


Copyright foto: Fotolia 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.